Parcheggi rosa: Coen, 'Il comune ha già disatteso la proposta del Pdl del 2006'

parcheggi rosa 2' di lettura Senigallia 19/04/2012 - Apprendo con stupore che su richiesta del Consigliere di Vivi Senigallia, Dario Romano, durante il Consiglio Comunale del 18 aprile, l’Assessore Gennaro Campanile, si è dichiarato disponibile, parlando a nome di tutta l’Amministrazione, alla realizzazione di “parcheggi rosa” per donne in attesa e neo mamme.

Come è possibile che né l’Assessore, né gli altri presenti, si siano ricordati che analoga proposta era stata già avanzata dall’allora capogruppo di Forza Italia, Alessandro Cicconi Massi, durante la seduta consiliare del 26 ottobre 2006 ed approvata all’unanimità? Il Consigliere Romano potrebbe aver agito in buona fede visto che all’epoca non faceva parte di questa Amministrazione (e spero quindi non voglia prendersi meriti non suoi), ma come è possibile che gli stessi che allora votarono ed approvarono quell’ordine del giorno oggi non se ne ricordino? Lo stesso Sindaco Mangialardi era, all’epoca Assessore.

Perché poi quei parcheggi non furono mai realizzati nonostante l’approvazione unanime? Forse perché la richiesta era partita dai banchi della minoranza? D’altro canto non sarebbe neanche la prima volta visto che, una proposta dell’allora Consigliere di Alleanza Nazionale Girolimetti, di istituire la sosta a pagamento nelle aree di proprietà comunale nei pressi dei centri commerciali, si da non creare disparità con i piccoli esercizi commerciali del centro, venne anche questa approvata (a maggioranza), ma mai realizzata. Casualità, o cos’altro?

Ritengo quindi che, oltre a dare risposte concrete ai cittadini sul perché mozioni approvate all’unanimità non vengano poi applicate, i nostri Amministratori e i membri del Consiglio Comunale, debbano prestare maggior attenzione alle questioni dibattute. In passato infatti accadde anche che venne approvata una delibera di tutela ambientale riguardante ecoincentivi per auto …… inesistenti. Solo dopo che denunciai la cosa agli organi di informazione locale, e pubblicato anche su Vivere Senigallia, ci fu rettifica da parte del Comune.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2012 alle 10:44 sul giornale del 20 aprile 2012 - 2526 letture

In questo articolo si parla di ettore coen, politica, parcheggi rosa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xXO


Consiglio la lettura del libro "Falce e carrello" di Bernardo Caprotti pubblicato da Marsilio Editori.

Dimenticavo di dire che dallo scorso Dicembre la Corte d'Appello ha disposto il dissequestro del libro che ora è nuovamente reperibile.

Dario Romano

19 aprile, 16:14
Gentile sig.Coen,

da parte mia non c'è stata alcuna buona fede o mala fede. Sono venuto a conoscenza dell'iniziativa votata nel 2006 solamente ieri, poco prima del Consiglio comunale. Lo stesso Cicconi Massi mi ha reso noto della cosa, che puntualmente ho ripreso durante la mia interpellanza rivolta all'assessore Campanile.
Vorrei inoltre sottolineare, fatto non secondario, che nella sua risposta l'assessore Campanile ha ricordato come nel 2006 il Consigliere Cicconi Massi aveva proposto al Consiglio l'istituzione di una quota di "parcheggi "rosa": il tutto non si è potuto realizzare per problemi legislativi, essendo questo tipo di parcheggi non previsto dalla legge.
Ho presentato l'interpellanza, comunque, richiamando l'iniziativa svolta nel 2006.
Adesso, però, l'importante è che il progetto vada avanti, cercando di superare questo blocco legislativo e prendendo spunto da altre positive esperienze. Mi darò da fare per questo, d'altronde alle parole e ai documenti ho sempre preferito i fatti.

Cordialmente

Dario Romano

Commento modificato il 19 aprile 2012

Caro Sig. Romano,
desidero innanzi tutto ringraziarla per il suo chiarimento.
Il fatto è che nel Suo comunicato stampa non era stata fatta alcuna menzione alle cose che ci ha illustrato oggi.
Lei certamente comprenderà che chi come me non era presente in sala consiliare,e ho motivo di ritenere che la maggior parte dei lettori di Vivere Senigallia non lo fossero, non poteva certo immaginare che il Consigliere Cicconi Massi lo avesse edotto in merito, e che l'Assessore Campanile avesse fatto menzione all'o.d.g. già approvato nel 2006.
Dal Suo comunicato, trapelava solo la Sua soddisfazione per l'interrogazione da Lei rivolta e per il contributo da Lei dato "all'avvio di piccolo progetto, simbolo di grande civiltà", senza menzione alcuna su chi, prima di Lei, si era adoperato affinchè tutto ciò si concretizzasse.
Se devo essere sincero, ora che so che era consapevole di quanto accaduto in passato, mi sembra che il Suo comunicato stampa sia stato un "tantino" autocelebrativo.
Adesso però, come giustamente da Lei asserito, speriamo che il progetto vada avanti.

Un saluto Ettore Coen

Ivano Paolini

19 aprile, 19:24
Egr. Sig. Romano
Visto che ci ha spiegato perchè a suo tempo non è stato possibile istituire i parcheggi rosa, vuole essere altrettanto gentile da spiegarci perchè le aree di proprietà del comune, nei centri commerciali non sono state messe a pagamento come approvato in consiglio comunale di allora?
Non credo che esistano vincoli legislativi sulle aree di proprietà comunale.
Grazie Ivano ex commerciante del centro (con park a pagamento)

Angelo Dimyon

19 aprile, 21:34
@ Romano Dario

Nel comunicato di ieri scriveva: "La modalità di istituzione non sarebbe difficile, poiché basterebbe dipingere opportunamente gli stalli e collocare una segnaletica che comunichi la disponibilità di quei parcheggi per le future mamme".
Oggi in risposta a Coen scrve: "il tutto non si è potuto realizzare per problemi legislativi, essendo questo tipo di parcheggi non previsto dalla legge".
?!?!?!


Angelo

Per precisione @ Coen e Paolini.
L'istituzione di parcheggi a pagamento presso i Centri Commerciali contemplava anche la riduzione ed equiparazione della tariffa nel Centro Storico.
La proposta fù del Presidente della Commissione Bilancio, con la collaborazione dell'Assessore, in occasione del Bilancio Preventivo 2005, discusso in Consiglio Comunale a dicembre 2004, con ampia documentazione sul numero e localizzazione dei posti.
Il Consiglio approvò ma non se ne fece nulla.

@ Bucaniere
Grazie per la sua precisazione; ricordavo che la questione venne discussa ed approvata in Consiglio, ma non rammentavo i dettagli.
Grazie ancora, un saluto Ettore Coen