Traffico in tilt in A14, caos tra Ancona e Senigallia per la protesta Fiom

Fiom Manifestamente insussistenti 1' di lettura Senigallia 16/04/2012 - Poco più di un'ora per mettere in crisi l'A14 tra Senigallia e Ancona Nord. A manifestare la Fiom Cgil. Le tute blu protestano di nuovo contro l'attuale riforma del lavoro e la revisione dell'articolo 18. Traffico in Tilt. Bloccate anche le vie alternative, code dalle 9 fino a mezzogiorno.

E' bastata un'ora di protesta partita dalle 9 circa all'altezza del casello Ancona Nord dell'A14 per mandare in tilt il traffico tra Ancona Nord e Senigallia che tra Ancona sud e Ancona Nord.

Circa un mille lavoratori a manifestare contro la riforma del lavoro, una tematica tanto sentita in Ancona, quanto a livello nazionale. Ed é in autostrada che hanno voluto ribadire la loro contrarietà sfilando con striscioni con su scritto 'Manifestamente insussistenti'. A prederne parte non solo operai della Fiom, ma anche quelli delle ditte metalmeccaniche della Vallesina, dove la crisi si é fatta sentire.

Un modo per dire basta anche da Ancona a questa riforma del lavoro ed un no alla revisione dell'articolo 18. Ora il tratto autostradale é stato riaperto in entrambe le direzioni a partire da Ancona Nord.

Ma il blocco, oltre che simbolo di protesta che evidenzia lo status dei lavoratori come "inesistenti", é stato significativo. Un blocco, infatti, capace di fermare non solo l'autostrada, ma anche le strade alternative come ad esempio la Statale Adriatica e non solo, dove tutto il traffico dell'autostrada é stato deviato con tanto di mezzi pesanti. Fortunatamente nessun incidente. Presenti anche le Forze dell'Ordine in assetto anti-sommossa.








Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2012 alle 14:40 sul giornale del 17 aprile 2012 - 1482 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, a14, fiom, fincantieri, polizia antisommossa, laura rotoloni, manifestamente insussistenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xPB





logoEV
logoEV