Penale sui rifiuti: Mangialardi, 'I dati non tengono conto di fattori fondamentali'

Maurizio Mangialardi 2' di lettura Senigallia 12/04/2012 - Senigallia costretta a pagare una maggiorazione per conferire i rifiuti in discarica. Nel 2012 il Comune dovrà così pagare il 20% in più per conferire i rifiuti indifferenziabili in discarica, pari a 24 euro a tonnellata. Una penale per il mancato raggiungimento del 60% di differenziata che però non sarebbe un dato "veritiero".

“I dati dicono che per un soffio un abbiamo raggiunto il 60% di raccolta differenziata ma nei fatti questa quota è stata ampiamente superata -spiega il sindaco Maurizio Mangialardi- a incidere su quel 59,2% sono stati nel 2011 tre fattori fondamentali. Anzitutto non sono stati conteggiati come rifiuti differenziati i 1.600 composter domestici utilizzati dai cittadini in casa proprio per smaltire l'organico. Secondo, abbiamo avuto due eventi eclatanti come il Summer Jamboree e il concerto di Caparezza che hanno prodotto un'ingente quantità di rifiuti urbani per cui avevamo chiesto alla Regione di non tenerne conto. Per eventi eccezionali infatti c'è questa possibilità. Infine occorre ricordare fino alla fine dell'anno non avevamo il Centro Ambiente, che è strategico per la differenziata”.

La “penale” nel 2012 inciderà nelle casse comunali per circa 92 mila euro in più. Una cifra in parte compensata dall'aumento della tarsu pari al 6%. “Ci sono poi dei comportamenti scorretti che stiamo combattendo e che contiamo di eliminare -aggiunge Mangialardi- mi riferisco alla pessima abitudine di alcuni di abbandonare i rifiuti fuori dai cassonetti. Comportamenti scorretti di alcuni per cui paga tutta la comunità. Questo non è più accettabile tanto che abbiamo iniziato da tempo ad elevare le sanzioni amministrative (da 400 a 2 mila euro) per chi fa il furbo o abbandona i rifiuti. Serve inoltre una consapevolezza da parte di tutti i cittadini che differenziare i rifiuti, oltre che un atto di civiltà, è un dovere. Sono sicuro che nel 2012 la soglia del 60% della differenziata sarà superata”.






Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2012 alle 23:27 sul giornale del 13 aprile 2012 - 1926 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, rifiuti, raccolta differenziata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xHo


I dati dicono una cosa, ma per il nostro Sindaco i fatti ne direbbero un'altra.
Domanda: "Cosa fa testo? Il dato o le parole? A casa mia fanno testo i dati, tutto il resto sono "chiacchiere e distintivo".
Vuoi vedere che adesso tutta la colpa è del Summer Jamboree e del concerto di Caparezza visto che era stato esplicitamente chiesto alla Regione (parole del Sindaco Mangialardi) di non tenerne conto!
Le alchimie politiche sono infinite...questa è una di quelle! Meditate gente, meditate...

Sindaco avete avviato per primi il PaP integrale con costi esagerati e peggio sarà con la nuova gara di appalto per poi vedere che chi preleva non controlla affatto. Risultato? Ci pagate pure la multa. Il centro ambiente, magari anche più di uno situati in punti strategici, andava fatto a suo tempo prima del PaP integrale facendo conferire lì la plastica, carta e vetro lasciando a casa l'organico e l'indifferenziato. L'organico si fa presto a controllarlo perchè le buste sono trasparenti e l'anomalo si vedrebbe e poi è difficile da trasportare; per l'indifferenziato distribuire un numero limitato di sacchi contrassegnati (come avviene in Sizzera) in maniera tale che il cittadino butti veramente l'indifferenziato perchè il sacco gli costa e chi raccoglie non deve far altro che controllare che ci siano sacchi solo contrassegnati. (questo sistema dei sacchi va fatto perchè ancora non abbiamo i camion con la pesa). Il resto il cittadino lo porta ai centri ambiente presidiati che controlleranno quello che buttano e ridanno indietro quello che non va bene.....molto semplice (sistema tipo Serra dè Conti). In questo modo si evita l'ulteriore passaggio della selezione che viene fatta alla ditta Cavallari in quanto il carico proveniente dai centri ambiente va direttamente nei compattatori. In questo modo meno camion che girano per la città, meno macchine che lavorano e meno passaggi di mano (cittadino-container-compattatori-alle ditte di recupero). E' inutile dire facciamo riciclaggio per l'ambiente e poi mandiamo in giro camion che fanno migliaia di fermate (anche le polveri sottili del ferodo dei freni e della frizione inquina molto ma non vedendolo non vi rendete conto). Ottima l'idea di elevare le multe per chi abbandona i rifiuti...chi sbaglia ed in questo caso volontariamente PAGA;basta buonismo. Per le feste basta fare come Corinaldo nel suo centro storico; mettere tre tipologie di bidoncini per le vie del centro e nelle piazze bidoni più grandi mimetizzati con grate in legno per ridurre l'impatto visivo; poi c'è l'educazione del cittadino e lì non possiamo farci molto ma noi rendiamogli la vita facile in questa maniera...magari ci riusciamo.
Sono convinto che questo sistema funzionerà alla grande ma non sarà adesso facile dire alla gente adesso camminate per il differenziato dopo che l'avete abituato al prelievo domiciliare. Amministrazioni con il cittadino si deve fare come con i bambini....uno step alla volta non dargli subito una fuoriserie e poi dirgli ti prendi una utilitaria perchè ho sbagliato i calcoli.

Credo che ci sia anche un errore nel calcolare le percentuali di raccolta differenziata e mi spiego: il calcolo viene fatto rapportando i pesi delle varie tipologie ma ovviamente non possiamo equipararli in quanto hanno pesi specifici diversi. Per esempio 10 Kg di indifferenziato si fa presto a farlo in quanto è un multimateriale ma 10 Kg di plastica troppo ce ne vuole pertanto per equiparare tutte le tipologie bisognerebbe tenere conto di questo per avere una giusta percentuale di R.D. . Ho portato proprio l'esempio della plastica perchè credo che sia (a vedere quello che espongono i cittadini) quella con volume maggiore e quindi la più "gettata" (gli involucri dei cibi e quasi tutta plastica) ma con il peso minore. Quindi a partire dal CIR33 sarebbe meglio porsi questa riflessione altrimenti non ne veniamo fuori e si pagherebbero multe ingiuste.