'La rete che unisce...la rete che confonde. Internet e famiglia', incontro alla Fagnani

Rete 3' di lettura Senigallia 29/03/2012 - La diffusione dei social network sta modificando il nostro modo di vivere, e la possibilità di avere sempre a disposizione degli strumenti che ci consentono di comunicare con tutte le aree del mondo o di ricevere costantemente informazioni, ci rende sempre più onnipotenti e vuoti.

Partendo dall’analisi della diffusione della TV e seguendo le tappe successive della diffusione dei telefoni cellulari e della rete Internet, è utile analizzare l’influenza che, l’introduzione di queste tecnologie ha avuto nella nostra vita quotidiana e, in particolare, nello sviluppo dei bambini e dei giovani. Questi temi vengono affrontati in una serie di quattro incontri organizzati dall’Associazione dei genitori di Senigallia in collaborazione con il Prof. Moreno Marcucci Direttore del Centro di psicoterapia della coppia e della famiglia Nostos e l’Istituto Comprensivo Fagnani che ha dimostrato una notevole disponibilità e sensibilità a queste tematiche. Al momento sono stati svolti due incontri, mentre il terzo è programmato per il giorno 2 aprile 2012 alle ore 16.30 presso la scuola Fagnani. Nei primi due incontri è stato affrontato il tema delle relazioni affettive nel contesto famigliare e l’influenza della TV e dei telefoni cellulari nella gestione degli spazi affettivi, nei processi comunicativi e sulle relazioni fra l’identità dei “reali” genitori e gli insegnanti a confronto con i simboli e gli eroi costruiti dai social-network. Il terzo incontro verrà orientato sulle tematiche riguardanti la rete internet e, in particolare, sull’ uso di essa come costruttore di un mondo virtuale che ‘disconferma’ quello che accade nel mondo reale.

Nel primo e secondo incontro, parallelamente alle note informative fornite si è instaurato un clima di forte partecipazione con i genitori presenti, all’interno del quale è stato possibile scambiare opinioni e informazioni tra formatori e partecipanti. Nel terzo incontro si aspira ad ampliare ancor di più questo aspetto al fine di confrontare i consigli forniti con le esperienze personali delle famiglie che talvolta presentano soluzioni e punti di vista che potrebbero essere applicati anche in altre situazioni. L’ obiettivo più allargato degli incontri è quello di considerare che siamo immersi in un’era di trasformazioni tecnologiche che ha modificato la nostra vita e che non possiamo rifiutare, ma che sicuramente dobbiamo imparare a gestire, sia per proteggere i nostri figli da strumenti che non adeguatamente utilizzati possono divenire pericolosi, sia per evitare che si possa diffondere l’idea che la tecnologia può sostituire i legami affettivi. Infine, informiamo che per il 31/03/2012 il Centro di Psicoterapia Nostos ha organizzato una giornata seminariale sul “Trauma psichico nell’adolescente e sui suoi risvolti psichici nell’organizzazione della personalità”. Il relatore del seminario, particolarmente importante, è la Dott.ssa Tullia Toscani, direttrice dell’Istituto di psicoterapia di Bologna. Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.E-nostos.com o telefonare allo 071/7939675.


da Age Senigallia e Centro studi Nostos





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2012 alle 16:59 sul giornale del 30 marzo 2012 - 763 letture

In questo articolo si parla di attualità, age, alberto di capua, genitori, rete

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/w9k





logoEV
logoEV