Sanità, Partecipazione e Rc: 'La situazione peggiora. Convocare il consiglio'

Paolo Battisti, Luigi Rebecchini e Roberto Mancini 2' di lettura Senigallia 10/03/2012 - I guai della Sanità senigalliese vanno aggravandosi. Infatti, si aggiungerà da lunedì prossimo la riduzione da tre a due degli operatori in servizio nel turno di notte del reparto di Psichiatria.

Si tratta di una decurtazione del personale gravissima perchè operata in un settore che non è secondo a nessuno per delicatezza e impegno e che è chiamato a far fronte tempestivamente a situazioni di crisi anche gravi di pazienti psichiatrici, rispetto alle quali non si può fare a meno di una adeguata dotazione di personale.

Le gravi carenze di organico ed i rischi già denunciati nei giorni scorsi dalle organizzazioni sindacali e addirittura dal Sindaco, che dovrebbe avere a sua disposizione strumenti più efficaci di una lettera o di un comunicato stampa, confermano il ridimensionamento della spesa sanitaria che colpisce in modo più marcato le strutture senigalliesi (Medicina, Radiologia, Laboratorio analisi, Unità Multidisciplinare per l’età evolutiva competente dei PEI per l’integrazione scolastica, liste di attesa e altro ancora) e lascia inalterati sprechi e privilegi, Pertanto, occorre suscitare un corale pronunciamento di tutta la cittadinanza e del Consiglio Comunale in difesa del bene comune costituito dai servizi sanitari pubblici della città.

Lo scorso 27 luglio 2011 il Consiglio Comunale ha votato all’unanimità una nostra proposta di riqualificazione dei servizi ospedalieri tale da renderli appropriati ad una realtà cittadina complessa come la nostra. Quale impegno ne è seguito da parte della Giunta e del Sindaco per rappresentarla in ogni sede, ponendo con essa un freno alle scelte regionali che mirano invece al suo ridimensionamento? Prima che la situazione divenga ancora più grave e siano assunte decisioni inaccettabili, si convochi il Consiglio Comunale in modo che possano essere raccolte e rappresentate le preoccupazioni ed anche le aspettative della comunità cittadina circa i propri irrinunciabili servizi in materia di salute pubblica.


da Gruppo Partecipazione e Rifondazione Comunista




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2012 alle 16:27 sul giornale del 12 marzo 2012 - 597 letture

In questo articolo si parla di sanità, rifondazione comunista, roberto mancini, luigi rebecchini, paolo battisti, politica, partecipate

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wja





logoEV