Amianto: Ala querela i sindacati di zona di Cgil, Cisl e Uil

associazione lotta all'amianto 1' di lettura Senigallia 29/12/2011 -

Le recenti dichiarazioni, apparse sulla stampa attraverso un comunicato a firma congiunta, dei sindacati di zona di Cgil, Cisl e Uil, non sono affatto piaciute al presidente dell’Ala Carlo Montanari che ha deciso di sporgere querela alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona.



Si tratta di notizie destituite di ogni fondamento e concepite al fine di gettare discredito sul sottoscritto e sull’ALA. Di fatto il comunicato è finalizzato a sminuire l’importante del ruolo svolto dall’Associazione Lotta all’Amianto di Senigallia.

“Poiché emergono delle chiare responsabilità penali – afferma il presidente ALA - che integrano gli estremi di diffamazione a mezzo stampa, ho depositato in data odierna presso la Compagnia dei Carabinieri di Senigallia, un atto di QUERELA nei confronti del Sig. Andreolini Maurizio, quale responsabile di zona di Senigallia della CISL, del Sig. El Hasani, quale responsabile di zona di Senigallia, della CGIL, del sig. Di Marcelli rappresentante della zona di Senigallia della UIL, per aver diffuso notizie false, chiedendo la loro penale punizione, per il reato di diffamazione a mezzo stampa nonché per tutti i reati ravvisabili, riservandomi sin d’ora di costituirmi parte civile nel relativo procedimento penale .






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-12-2011 alle 12:34 sul giornale del 30 dicembre 2011 - 1264 letture

In questo articolo si parla di attualità, a.l.a., carlo montanari, associazione lotta all'amianto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/trk