Approvato il bilancio 2012: modificata la tassa soggiorno, confermato il prelievo fiscale

3' di lettura Senigallia 21/12/2011 -

Economie di spesa, aumento del prelievo e dismissioni immobiliari. Sono le tre leve si cui fa forza il bilancio 2012, approvato in consiglio comunale poco dopo la mezzanotte di martedì. La manovra ha registrato i 18 voti a favore della maggioranza e due contrari (quelli di Roberto Mancini di Partecipazione e di Luigi Rebecchini di Rifondazione). Assenti a vario titolo dall'aula (come il Pdl uscito per protesta) tutti gli altri consiglieri di opposizione.



Per far fronte ai 4.734.612 euro che il patto di stabilità impone al comune di accantonare e ai 1.800879 euro di minori trasferimenti, il bilancio 2012 riduce di 1.555.747 euro per una spesa corrente totale di 50.459.559. La riduzione della spesa è stata possibile grazie ai tagli applicati a pioggia in tutti i capitoli di spesa, eccezione fatta per il turismo e il welfare. Ciò significa che la spesa per gli investimenti (come ad esempio i lavori pubblici) il prossimo anno sarà pari a 0. Parallelamente il comune prevede di alienare immobili come il palazzo sede del Musinf (del valore di circa 2 milioni di euro) e contemporaneamente aumenta la leva fiscale.

La tarsu aumenta del 6% così come l'Irpef che cresce però per scaglioni di reddito. Fino a 12.000 euro annui resta la no tax area. Da 12,000 a 15.000 l'aliquota Irpef resta allo 0,4, da 15.000 a 28.000 euro sale a 0,6 e sopra ai 28.000 arriva allo 0,8. C'è poi la nuova imposta: la tanto discussa tassa di soggiorno, in parte modificata da un maxi emendamento presentato dalla maggioranza e da altri cinque presentati dal Pdl e approvati. Ecco come si presenta la nuova imposta dopo le modifiche in consiglio. La tassa di soggiorno entrerà in vigore dal 1° aprile e dovrebbe far incassare al comune circa 1.343.000 euro. L'imposta varierà da 0,5 a 3 euro e interesserà alberghi, camping e case in affitto. Saranno esentati i bambini fino a 12 anni, i gruppi oltre i 20 partecipanti (prima la soglia era di 30), i gruppi di almeno otto persone con un disabile (previsione che prima non c'era) e i soggiorni lunghi (oltre il 7° giorno per gli alberghi e oltre il 15° per le altre strutture). Sarà inoltre introdotto un osservatorio sulla tassa di soggiorno, che dovrà essere versata al comune trimestralmente, di cui faranno parte gli assessore al turismo e al bilancio, due consiglieri di maggioranza e due di minoranza, e i rappresentanti delle categorie. Infine il Comune promette lotta dura all'evasione e all'elusione e per questo sarà attivato un apposito ufficio presso la Polizia Municipale con l'assunzione di una unità di personale in più ad hoc.

“Abbiamo fatto in grande sforzo per approvare il bilancio entro il 31 dicembre come previsto dalla legge -commenta l'assessore Francesca Paci- ovviamente dopo la conversione del decreto salva Italia di Monti effettueremo dei correttivi ma la manovra ci consente di essere operativi già dal 1°gennaio”. Potenziato anche il welfare con il fondo di solidarietà che sale da 200.000 a 250.000 euro l'anno. “Siamo tra i primi comuni ad approvare il bilancio perchè abbiamo iniziato a lavorare in anticipo -aggiunge il sindaco Mangialardi- e lo abbiamo approvato in un giorno e mezzo perchè ampiamente condiviso”. Soddisfatto anche il presidente del Consiglio Comunale Enzo Monachesi “per in contributo arrivato da tutti i consiglieri e per i circa 20 incontri fra commissioni e categorie che hanno preceduto il voto”.








Questo è un articolo pubblicato il 21-12-2011 alle 21:17 sul giornale del 22 dicembre 2011 - 1867 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, bilancio 2012

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tfb





logoEV