Arvultura, termina l'occupazione. Raggiunto l'accordo con il Comune, il cag la nuova sede

Arvultura, Mezza Canaja e Collettivo studentesco manifestano in piazza Roma 1' di lettura Senigallia 03/12/2011 -

Nella serata di venerdì 2 dicembre, l’Amministrazione Comunale di Senigallia ha incontrato il Collettivo Arvultura e ha preso atto della volontà espressa dallo stesso collettivo di concludere l’occupazione abusiva (perseguita ai termini di legge) dell’edificio di viale IV Novembre entro la giornata didomenica 4 dicembre.



A fronte delle ripristinate condizioni di legalità, nelle settimane successive il Collettivo si costituirà in associazione e avrà in affidamento, entro la metà di dicembre, secondo le norme previste dal regolamento comunale, una parte (al piano terra) della struttura di via Abbagnano destinata a Centro di Aggregazione Giovanile, che sarà gestita in modo autonomo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2011 alle 16:13 sul giornale del 05 dicembre 2011 - 3845 letture

In questo articolo si parla di attualità, mezza canaja, comune di senigallia, senigallia, collettivo studentesco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/svz


... e adesso aspettiamo i commenti degli altri gruppi, centri di aggregazione e associazioni che hanno fatto regolare richiesta in passato.

Se questo è il modo per ottenere le cose...
Basta saperlo!

Domanda: quanto pagherà di affitto questa promessa associazione?

Questa vicenda francamente è stata desolante sia per come è nata (occupazione di un bene comunale) sia per come è stata gestita (denuncia a parte, d'obbligo per chi amministra la cosa pubblica) che per come si è conclusa.

I due comunicati, questo del Comune, e quello del C.s.o.a. 1/2 Canaja ne sono testimonianza.

A parte il fatto che la struttura comunale messa a disposizione per il Comune si chiama "cag" mentre per il centro sociale "ex-cag" vorrei richiamare l'attenzione del Comune su un "piccolo" particolare.

Mentre nel proprio comunicato il Comune, infatti, rassicura che il centro sociale prenderà "in affidamento ... secondo le norme previste dal regolamento comunale, una parte (al piano terra) della struttura di via Abbagnano destinata a Centro di Aggregazione Giovanile, che sarà gestita in modo autonomo" nell'altro comunicato il centro sociale con molta maggior enfasi già anticipa come andranno le cose: "lo spazio ottenuto, ovvero il piano terra dello stabile, non sarà più il Cag, che si trasferirà al piano superiore, ma lo Spazio Autogestito Arvultùra: autogestito e autonomo sia dal centro di aggregazione che dalle regole e dai disciplinamenti istituzionali. La prossima settimana costituiremo un’associazione con la quale stipuleremo un contratto che prevede la completa autogestione dello spazio, l’assenza di un affitto e il pagamento da parte nostra delle utenze: luce, gas, acqua."

Sembra quasi che Comune e C.s.o.a. non abbiano raggiunto lo stesso accordo ed abbiano firmato due cose diverse nella sostanza.




Mario Pizzi

Beh! che dire. E' triste. Una parte di quei locali mi erano stati promessi in temporibus illis dalla vecchia amministrazione ma, poi, non si fece più nulla perchè subentrarono altri soggetti politici e tutto cambiò. Sono contento perché vanno sempre a dei ragazzi, almeno spero. Sono dispiaciuto per il metodo con il quale sono stati ottenuti. Mia nonna Maria mi diceva sempre che il diavolo fa le pentole ma non i coperchi e che tutta la sua farina va in crusca. Vedremo, comunque questa é gente che campa di prepotenza e si muove fuori dalle leggi dello stato prendendosi gioco di tutti . Come presidente di una associazione, mi sento violentato. Non so gli altri.

La famosa linea dura di Mangialardi, come detto in tempi non sospetti, si è rivelata il solito bla bla bla




logoEV