Corinaldo: Melita Toniolo madrina di Halloween, la festa delle Streghe

melita toniolo 3' di lettura 23/10/2011 -

Corinaldo torna ad essere la Capitale italiana di Halloween. Anche per il 2011 il piccolo borgo marchigiano è pronto per festeggiare il carnevale autunnale più spaventoso d’Italia, fra streghe e spettri, vampiri e Miss Strega. Da venerdì 28 a lunedì 31 Corinaldo cambia volto, abbandonando per un week end le vestigia di Borgo più bello d’Italia per trasformarsi in una vera e propria roccaforte di paura.



“Nel segno della tradizione che da 14 anni caratterizza la “Festa delle Streghe” di Corinaldo, anche per il 2011 abbiamo puntato al successo con grandi spettacoli ed una festa per tutti i gusti –ha spiegato il presidente della Pro Loco, Fabio Baldarelli-. Sarà un Halloween a 360° gradi. Per i bambini e per le famiglie con gli appuntamenti di Zucchino, la mascotte della festa e la sua banda di animazione. Un Halloween per i giovani con gli spettacoli musicali di sabato, domenica e lunedì. Una festa per chi ama la buona cucina, con ben 17 taverne dislocate per il paese ed infine un Halloween di spettacolo con Miss Strega, l’evento qualitativamente più importante che presentiamo”. Proprio il concorso di bellezza e talento aprirà la XIV edizione della Festa delle Streghe, venerdì sera sul palco allestito straordinariamente lungo la Scalinata di Corinaldo sfileranno 17 aspiranti “streghe” sotto l’occhio attento di una giura qualificata. Madrina d’eccezione della serata sarà la “diavolita”, Melita Toniolo accompagnata dal presentatore Alvin Crescini.

Ma il programma è ricco di appuntamenti. Tutte le sere alle 18 apriranno le porte il “Tunnel della paura” e la “Casa degli spiriti”, spaventose attrazioni dislocate nel centro storico. Sabato 29 alle 21.45 si esibiranno lungo la Piaggia il gruppo di artisti di strada “I Mercenari d’Oriente” e alle 22 sarà il turno delle Dark Angels, il corpo di ballo di Halloween. In Largo XVII Settembre tutte le sere lo spettacolo sarà in aria con le “Trame Urbane”, danzatrici appese ad un filo che si esibiranno nella spettacolare danza verticale. E poi tanta musica. Da Radio 105 arriveranno Dj Giuseppe, in consolle sabato sera, e Dj Ilenya, sul palco de Il Terreno lunedì sera. Domenica sarà la serata delle cover band con “Le Bollicine” e lo spettacolo sensuale di burlesque. Oltre 600 le persone attive nell’organizzazione dell’evento, Halloween coinvolge un paese intero. “Sono presidente della Pro Loco da pochi mesi –ha sottolineato Baldarelli- e solo ora mi accorgo di come tutto Corinaldo partecipi attivamente alla realizzazione di questa festa. E’ una cosa bellissima.”

Orgoglioso anche il sindaco, Livio Scattolini, che però non abbassa la guardia sul fronte sicurezza. “Da 10 anni porto avanti con convinzione questa manifestazione –ha spiegato il primo cittadino- l’ho vista nascere e crescere. Da sempre i punti su cui punto l’attenzione sono la qualità, la cura del paese e la sicurezza. Ci saranno quasi 100 persone pronte a garantire la sicurezza durante la manifestazione, più 15 telecamere sparse per il paese che aumenteranno la visibilità delle situazioni critiche. Sarà il mio ultimo Halloween da sindaco e sono contento di vedere un gioiello come la Piaggia valorizzato da un concorso importante come Miss Strega. Infine non è certamente da sottovalutare l’aspetto economico che ne consegue, per le attività commerciali, gli alberghi e il sistema turistico in generale. L’anno scorso si è creato direttamente o indirettamente un giro economico di 1 milione di euro”. Ogni sera sarà attivo il servizio di bus navetta per il centro.








Questo è un articolo pubblicato il 23-10-2011 alle 12:03 sul giornale del 24 ottobre 2011 - 3153 letture

In questo articolo si parla di riccardo silvi, corinaldo, spettacoli, melita toniolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/qKd


17 taverne e comunicati stampa, privi di riferimenti al tema scelto dalla pro-loco quest'anno (La Lussuria), perchè qualcuno in quota alla Diocesi si e' lamentato...Nemmeno con la pro-loco, ma direttamente con il Sindaco!
Di questo nessuno ne parla, vero?
Non e' forse questo che ha fatto "magicamente" scomparire i riferimenti al tema dalle scenografie e dai nomi delle taverne?
Non e' forse questo che ha fatto decidere alla pro-loco, per smorzare i toni di una polemica che stava maturando, di premere di meno sulla parola "lussuria", nelle comunicazioni?
Come se il concorso di "Miss strega 2011" fosse, un concorso riservato a frequentatori di postriboli, o come se a causa della scelta del tema, a Corinaldo la gente si radunasse a fare orgie lungo le mura...Semplicemente RIDICOLI oltre che un tantino sessofobici.
La Chiesa ordina. Il Sindaco esegue. La società si adegua in modo passivo e genuflesso...!

Ma la Pro-Loco è la stessa che qualche settimana fa faceva i rosari di fiori per il Papa?!?!? ahahahahah, che ridicoli! Quando le cose si fanno per convenienza...

Ammettiamo che qualcuno "in quota alla Diocesi" si sia lamentato e che Sindaco e pro-loco si siano subito allineati. Detta così suona veramente male, anche se io sono assai poco propenso a credere allo strapotere temporale delle gerarchie ecclesiastiche (quando intervengono su temi come l'immigrazione o le missioni di guerra se li calcola qualcuno?) mentre posso credere facilmente allo strapotere che le "conseguenze elettorali" di alcune scelte possono avere.
Quello che però può risultare un po' stonato, è che lo stesso Comune che si fregia (sul suo sito internet) di essere "La città natale di Santa Maria Goretti" (la santa della purezza) poi faccia una festa dedicata alla lussuria.
Per carità, ci sta tutto (meglio la lussuria dell'ira!), però prova ad immaginarti, per puro esempio, cosa succederebbe se un Comune prima coinvolgesse le associazioni di produttori agricoli e si presentasse come il paese dell'agricoltura biologica e poi, dopo un po', gli venisse in mente di far costruire, ad esempio, una centrale a turbogas sul suo territorio ... non pensi che i produttori agricoli di prima si arrabbierebbero un po'??

daigoro, mentre agricoltura biologica e centrali turbogas difficilmente possono coesistere, se Corinaldo e' la città natale di una santa per 360 giorni all'anno, non vedo come non possa dedicare il tema della festa di Halloween, che dura a malpena 5 gionri, alla lussuria. Ora perchè a Corinaldo c'e' anta Maria Goretti, i corinaldesi devono essere tutti allineati a pensarla in modo identico sulla santa, sulla religione e sui "peccati" che qualcuno spaccia per "reati"???
E' una questione di pluralismo venuto a mancere mi pare.
Dall'articolo del Resto del Carlino poi, pare oltremodo evidente che gli organizzatori della pro-loco, lo abbiano fatto assolutamente senza malizia e senza minimamente pensare alla connotazione religiosa di Corinaldo. Andare a recuperare questa malizia che evidentemente esiste solo nelle menti sessofobiche dela Diocesi, contrapporla alla santa, e mobilitarsi in modo meschino alle spalle della pro-loco per far cambiare i riferimenti al tema della festa attraverso il Sindaco supino alle ingerenze, a titolo personale mi pare una gigantesca forzatura...E a quanto pare non sono il solo a pensarla così, visto che il quotidiano parlava esplicitamente di una cittadinanza "divisa".
Peraltro le argomentazioni espresse per sostenere l'inadeguatezza del tema, sono a dir poco ridicole. Ti invito a recuperare in biblioteca il Resto del Carlino del 19/10 e leggertele. Medioevo inoltrato.

Omniabyte, ESATTO!
A Settembre la Diocesi non si lamentava quando i ragazzi della pro-loco, facevano notte fonda a preparare l'infiorata per Benedetto XVI al Congresso Eucaristico. Bella forma di ringraziamento questa scelta dal clero. Nemmeno il rispetto di andarci a parlare di persona gli hanno riservato. Il Sindaco li ha chiamati!!
Mi auguro solo che la pro-loco sappia imparare dai propri evidenti errori.