Digitale terrestre, la Provincia impegnata per il corretto smaltimenti dei Raee

marcello mariani 1' di lettura Senigallia 03/10/2011 -

L'entrata in funzione del digitale terrestre entro il mese di dicembre in tutto il territorio provinciale rappresenterà un nuovo impegno per le amministrazioni impegnate a garantire la corretta gestione del ciclo dei rifiuti.



L'avvento della nuova tecnologia, infatti, comporterà la sostituzione di molti vecchi televisori a tubo catodico e, dunque, un'elevata crescita di rifiuti RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) che dovranno essere raccolti secondo le procedure stabilite. La normativa ormai in vigore da oltre un anno, infatti, prevede che chi acquista un nuovo televisore possa avvalersi della formula dell'"uno contro uno", cioè ridare indietro, al momento dell'acquisto di una nuova apparecchiatura elettrica o elettronica, quella non più funzionante. Per i televisori, ciò vale anche ridando indietro in televisore a tubo catodico per l'acquisto di uno al plasma o Lcd. Anche per questo l'assessore all'Ambiente della Provincia di Ancona Marcello Mariani ha inviato una lettera ai sindaci del territorio invitando tutti a costruire un'adeguata e capillare informazione ai cittadini sulle corrette procedure di smaltimento.

"La Provincia - spiega Mariani - è a disposizione di tutte le amministrazioni per sostenere la raccolta dei RAEE. È un banco di prova molto importante perché ci consentirà di testare il funzionamento della filiera dei rifiuti su un ramo ancora poco conosciuto da parte di molti cittadini. È dunque necessario fare opera di sensibilizzazione e soprattutto diffondere tra la popolazione le opportunità su come disfarsi correttamente dei vecchi televisori e di tutti gli altri elettrodomestici, come quella di poterli ridare indietro direttamente nel negozio dove si acquista il nuovo o consegnarli ai Centri ambiente comunali".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2011 alle 15:28 sul giornale del 04 ottobre 2011 - 742 letture

In questo articolo si parla di rifiuti, provincia di ancona, marcello mariani, ancona, digitale terrestre, apparecchiatura elettronica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pX3





logoEV