Ostra: elettrodotto, la lista civica Nostra chiede un consiglio comunale

elettrodotto 04/08/2011 -

La Lista Civica NOstra, rispetto al progetto presentato dalla Società Terna s.p.a. relativo alla realizzazione dell’elettrodotto Fano-Teramo di 380 KV , che interesserà in modo rilevante anche il territorio comunale di Ostra, esprime una forte preoccupazione per le ricadute negative sui cittadini delle zone più direttamente interessate ed intende manifestare ufficialmente la sua posizione, richiedendo la sollecita convocazione del Consiglio comunale, perché emerga un impegno formale di tale assise e dell’Amministrazione a sostegno della popolazione locale.



La richiesta è finalizzata al raggiungimento di una posizione univoca intorno ad un tema che tocca la salute, l’ambiente e la proprietà dei cittadini di Ostra. È importante che siano garantiti i diritti delle persone, soprattutto quelle più prossime alla fascia interessata dall’opera.

Presentarsi compatti nella condivisione allontanerebbe la possibilità di mercanteggiare con la salute. Riconosciamo l’importanza di un progetto che tende a garantire alle zone della dorsale adriatica un più consistente e costante quantitativo di potenza energetica, ma riteniamo che in alternativa alla realizzazione di linee su tralicci, invadenti e pericolosi per l’inquinamento elettromagnetico, possano essere esplorate e perseguite altre soluzioni, probabilmente più onerose ma certamente meno inquietanti. Invitiamo dunque la cittadinanza ad interessarsi attivamente alla questione partecipando alla seduta del Consiglio Comunale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2011 alle 11:38 sul giornale del 05 agosto 2011 - 574 letture

In questo articolo si parla di politica, ostra, lista civica NOstra, elettrodotto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/n8R





logoEV
logoEV