Ricordando Giacomelli: venti fotografi senigalliesi a Scanno

2' di lettura Senigallia 26/05/2011 -

Notevole successo ha riscosso nei giorni scorsi, negli spazi espositivi del Museo senigalliese al Festival Cartacanta di Civitanova, la mostra delle fotografie, scattate a Scanno dagli allievi del corso di fotogiornalismo, coordinato da Giorgio Pegoli.



Gli scatti fotografici erano stati realizzati in occasione di una sessione di riprese effettuata a Scanno, con l’intento di ripercorrere le orme di Mario Giacomelli. Per gli allievi non è stata solo un’esercitazione didattica come hanno spiegato Giorgio Pegoli e l’assessore alla cultura di Senigallia, il prof. Stefano Schiavoni. Infatti si è trattato di un sentito omaggio e di un ricordo di Mario Giacomelli.

Pegoli ha voluto che ad accompagnare la sessione di riprese ci fosse Renzo Tortelli perché era stato Tortelli ad aver accompagnato a Scanno il famoso fotografo senigalliese quando, tanti anni addietro, aveva scattato alcune immagini della cittadina abruzzese, che sono restate nella storia dell’arte contemporanea. Oltre che da Giorgio Pegoli e Renzo Tortelli gli studenti del corso di fotogiornalismo sono stati accompagnati anche dai docenti Marco Mandolini e Walter Ferro. Nella suite di foto del portfolio ci sono anche i loro scatti. L’iniziativa ha avuto un successo, superiore alle attese. Affettuosa è stata l’accoglienza a Scanno e tanti amanti della fotografia hanno telefonato al Musinf esprimendo la curiosità di vederle. Perciò sono state esposte a Cartacanta 2011, negli spazi del Museo e perciò il Musinf ha presentato il portfolio con queste foto di Scanno al salone del Libro di Torino.

Naturalmente Scanno nel tempo è cambiata. Quelle che appaiono nelle immagini della suite in costume tradizionale sono prevalentemente giovani di Scanno, che per ragioni di rappresentanza, di cortesia e di amore per le tradizioni hanno indossato i costumi tradizionali delle nonne. “Si può vedere però dalle foto” ha spiegato il prof.Bugatti, direttore del Musinf, che la magia della luce di Scanno è restata immutata. Resta quella, che attrasse la Lotz Bauer, Cartier Bresson, Mario Giacomelli e tanti altri fotografi che hanno segnalato Scanno come un luogo propizio per la fotografia”. A fotografare a Scanno c’erano : Roberto Franceschini, Giovanni D’Eboli , Massimiliano Solinas, Stefania Ronchini, Francesca Cenciarini, Alberto polonara, Patrizia Lo Conte, Stefano Bascone, Francesco Marchetti, Paolo Livieri, Morena Tarsi, Letizia Palazzesi, Rolando Catalani, Ester Diambra, Daniele Bellagamba, Simonetta Gianfelici, Enrico Bartozzi, Marco Mandolini, Walter Ferro, Giorgio Pegoli.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2011 alle 16:00 sul giornale del 27 maggio 2011 - 843 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, musinf

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lgO





logoEV