Serra de' Conti: il comune sottoscrive la Carta di Matera

serra de'conti 2' di lettura 23/05/2011 -

Il Sindaco di Serra de’ Conti Arduino Tassi ha sottoscritto nella mattinata di sabato scorso ad Osimo, con altri Sindaci delle Marche, ed alla presenza del presidente nazionale della Confederazione Italiana Agricoltori, che l’aveva proposto, il documento “Per il futuro più agricoltura”, universalmente noto come “Carta di Matera”.



Stilato nel capoluogo lucano in occasione della Festa dell'Agricoltura organizzata dalla Confederazione nel novembre 2010, il documento rappresenta una sintesi delle motivazioni profonde che spingono ad attribuire al settore agricolo un ruolo basilare per uno sviluppo sostenibile del territorio, valorizzandone altresì le diverse funzioni, le nuove opportunità, i servizi e gli strumenti da mettere in atto, nonché il ruolo degli agricoltori e delle loro peculiarità; dal documento emerge l’indirizzo esplicito di attivare un vero e proprio "patto con il mondo dell'agricoltura italiana", con le sue funzioni produttive di salvaguardia ambientale e della bio-diversità, che vanno tutelate e valorizzate con azioni e politiche appropriate ed incisive da parte delle amministrazioni locali, chiamate ad operare in sinergia con le organizzazioni degli agricoltori, per il raggiungimento di obiettivi comuni.

Rispondendo alle sollecitazioni della Confederazione Italiana Agricoltori, anche il Comune di Serra de’ Conti ha ritenuto di dover aderire alla “Carta” delegando il Sindaco Tassi a sottoscriverla, tenuto anche conto del fatto che l’Amministrazione serrana è da tempo impegnata a sostenere il comparto agricolo, considerato una risorsa inestimabile per uno sviluppo equilibrato e sostenibile, connesso alle molteplici implicazioni di natura economica, sociale e territoriale che ne deriva tanto per le comunità locali, quanto per l'insieme del sistema Paese. L’azione di inquadra, del resto, in una più ampia serie di scelte attuate a Serra de’ Conti anche nello specifico comparto delle produzioni tipiche e di colture emblematiche della nostra tradizione, oggi recuperate a nuova dignità e reimmesse felicemente sul mercato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2011 alle 16:29 sul giornale del 24 maggio 2011 - 615 letture

In questo articolo si parla di attualità, 62, serra de' conti, Comune di Serra de' Conti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/k9i