Utp: apertura di fretta del nuovo casello

casello autostradale 1' di lettura Senigallia 17/05/2011 -

Credo che ormai a distanza di circa un mese dall'incontro che la scrivente ebbe col vice Sindaco prof.Memè sulla sistemazione dello scalino all'uscita della bretella della Cupetta, sia necessario un intervento per portare a conoscenza dell'opinione pubblica le mancate promesse di sistemazione e l'impegno preso, con la scrivente, dal prof. Memè per la sistemazione del sopradetto scalino.



Impegno fino ad oggi non mantenuto. Si è andati di fretta per l'apertuta del nuovo casello autostradale e si sono trascurati tutti gli altri lavori compresi quelli del ponte di mvia Po.

La scrivente è del parere che l'apertura del nuovo casello poteva anche essere rinviata a dopo l'ultimazione di tutti i lavori di contorno, senza creare ulteriori disagi agli automobilisti ed ai servizizi di Trasporto Pubblico. Al punto in cui siamo ormai credo che sia anche inutile intervenire,ma ammorbidire l'impatto con una striscia di bitume sarebbe più che opportuno.


da Antonio Bruno
segretario regionale
Assoutenti-Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2011 alle 17:59 sul giornale del 18 maggio 2011 - 2474 letture

In questo articolo si parla di attualità, antonio bruno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kUx


Questa è una cosa troppo semplice da realizzare.
Te lo vedi Magnalardo ad inaugurare la striscia di bitume con giornali, banda e televisioni?
Sarebbe poco telegenico.

carla tellib

il commento del 18/05/2011 e' veramente arguto condivido ma il problema andrebbe risolto con un po' di buona volonta' pochi euro e al massimo un ora di lavoro povere le nostre auto!!!!!!!

Ho scritto queste cose un mese fa.
C'è il casello ma non c'è il parcheggio, la rotatoria è ancora da sistemare e non ci sono manco le frecce che indicano il casello stesso e i paesi dell'entroterra...insomma una cattedrale nel deserto...la fretta di aprire il nuovo casello senza le necessarie infrastrutture è del tutto incomprensibile

Ps Una volta entrati dal casello, le frecce che indicano quale sia la rampa da prendere per Bologna e quella per Ancona sono piccolissime e lontanissime rispetto alla biforcazione...chi non lo sa potrebbe facilmente sbagliarsi e prendere la direzione diversa da quella voluta

E vogliamo poi parlare delle condizioni in cui versa la rete stradale che collega il casello?!?? io abito a borgo ferretti giusto sopra il nuovo casello e vi posso garantire che uscendo di casa a piedi o in bicicletta si rischia di venire investiti da qualche auto!
Niente marciapiedi e niente pista ciclabile, solo grandi colate di cemento per la complanare che a quanto pare è l'unica cosa che interessa a questo sindaco!
Lo ricorderemo senz'altro come il sindaco della cementificazione altro che consumo zero del territorio come andava vaneggiando in campagna elettorale!!!




logoEV