Chester: infermiera scherza sull'eutanasia su Facebook, indagata

2' di lettura Senigallia 15/05/2011 -

CHESTER (REGNO UNITO) - Un'infermiera dell'ospedale cittadino è stata indagata dopo che che un post irrisorio sul tema dell'eutanasia è apparso sulla sua pagina Facebook. Nessun commento rilasciato finora dall'imputata. 



Kelsey Adderton è l'infermiera che la scorsa settimana è entrata nell'occhio del ciclone per aver postato sulla sua pagina una barzelletta sull'eutanasia. Si tratta di uno di quei post che circolano sui social network e che si diffondono grazie alla "condivisione" degli utenti. Nel caso di Kelsey, giovane infermiera all'ospedale Countess of Chester, si trattava di un post riguardante il tema dell'eutanasia. Il post ha attirato l'attenzione dei dirigenti dell'ospedale che hanno fatto appello all'ordine dei medici inglesi.

Il post incriminato suonava più o meno così: "lo staff medico avrebbe praticato l'eutanasia su quei pazienti che non si tagliano le unghie dei piedi e dai familiari di tutti i candidati anziani che soddisfino almeno tre dei seguenti criteri nell'arco delle 72 ore: bagnarsi, parlare dei tempi passati, insistere per bere il tè in una tazza con un piattino, pagare con monetine di piccolo taglio". La parte incriminata, tuttavia, sarebbe quella nella quale si scherza che la pena di morte "dovrebbe essere reintrodotta per i pedofili e per i "rossi" (Principe Herry escluso), Jeremy Kyle e i concorrenti del Grande Fratello.

Il direttivo dell'ospedale ha confermato che è stata aperta un'inchiesta e che verranno prese dei provvedimenti nei confronti dell'infermiera Adderton, rea di aver pubblicato frasi inadeguate alla sua posizione all'interno dell'ospedale.

Tutte le informazioni, le citazioni e i dati sono stati presi dall'articolo "Countess of Chester nurse under investigation after Facebook message joking about euthanasia of the elderly" di David Holmes, Chster Chronicle, 12/05/2011






Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2011 alle 18:38 sul giornale del 16 maggio 2011 - 3088 letture

In questo articolo si parla di cronaca, isabella agostinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kOY

Leggi gli altri articoli della rubrica chester