Calcio a 5: il Corinaldo vince i playoff ed approda alla fase nazionale

Corinaldo Calcio a 5 4' di lettura Senigallia 10/05/2011 -

Per chi pensava che dopo quello sciagurato 9 aprile, ultima giornata di campionato sarebbe finito tutto. Per chi alludeva e ipotizzava, per chi parlava e sparlava, per chi dava più peso a congetture pericolose, invece che al valore di un uomo, di una squadra. Per tutti questi il Corinaldo ha vinto, entrando nella storia sportiva del proprio paese, facendo vedere come la voglia di lottare per raggiungere un traguardo, moltiplicata per tredici possa vincere su tutti e tutto.



Apre le danze E. Balducci con un tiro dalla distanza; poi è la volta del Castorano con un primo tentativo da calcio d'angolo, di un niente fuori. Corinaldo parte bene, ma il Castorano è più compatto e concreto, forte e deciso nelle ripartenze. All' 8' azione personale di Micci che recupera palla a metà campo, avanza, ma non centra bene lo specchio della porta. Al 10' si sblocca il risultato a favore del Castorano: da calcio d'angolo, confusione in area e pallone in rete: 0-1. Da subito a rincorrere. All'11' l'asse Micci- A. Balducci non va a buon fine: Micci salta con facilità l'ostacolo Castorano, scatto e passaggio sul secondo palo per A. Balducci che, nonostante le sue lunghe leve non c'arriva.

Al 16' bordata di E. Balducci dalla tre quarti su calcio di punizione: tiro lineare e preciso, parato da Salvo, uno dei protagonisti della serata. Si prosegue e, nonostante il creare del Corinaldo, la squadra di mister Tinti soffre. Al 23' triangolo al volo, perfetto e prelibato della coppia Diambra -E. Balducci: di poco alto sopra la traversa. Il Corinaldo si ritrova ad alternare grandi giocate a tratti di gioco imprecisi e disattenti. Gli ultimi cinque minuti sono cavalcati sull'onda di 5 falli a 2 in favore del Corinaldo; nell'ultima ripartenza dei padroni di casa Diambra viene buttato giù a metà campo, l'arbitro non lo reputa fallo, negando il tiro libero.

Si riparte. Questa volta è A. Balducci a provare il tiro dalla distanza, ma c'è una super parata del portiere ascolano che mette in angolo; Rotatori per Avellani che tenta un gol al volo non trovandolo; sulla traiettoria Micci, che, però non colpisce bene il pallone, nulla d'invariato. Questa sera i calci d'angolo vanno per la maggiore: al 2' Avellani batte, cerca qualcuno nella mischia, il pallone passa oltre fino ad arrivare sui piedi di Micci che, solo soletto insacca. Nulla questa volta il portiere può, 1-1. Dura poco questa dolce euforia; al 4', sul solito corner, sul solito calcio piazzato, la barriera corinaldese si sposta, il pallone procede indisturbato la sua corsa e, davanti a Silvi c'è Chiappini che sigla l'1-2. È un continuo assalto da parte di entrambe le compagini. Al 12' sbaglia tutto il Castorano; da calcio d'angolo Micci fa da rimpallo a un tiro del giocatore ospite, E. Balducci vede tutto e, spietato sigla il pareggio, 2-2. Neanche il tempo di gustarselo che dopo dieci secondi arriva di nuovo il vantaggio ascolano: mischia in area, breve black out e caos, e il Corinaldo si ritrova per la terza volta in questa serata a rincorrere, 2-3.

Di nuovo all'attacco, di nuovo a sputare orgoglio: al 16' il capitano Bruni si districa in mezzo all'area, si gira, ma trova il fuori; al 17' spunto di Rotatori ancora per Bruni che di testa manda alto. Al 24' la manna dal cielo, cercata e voluta: Rotatori da calcio laterale tocca per E. Balducci che disegna una traiettoria che nessuno osa deviare, 3-3. Il tempo regolare si conclude con una punizione battuta dal Castorano e il solito Silvi che ci mette le mani.

Tempi supplementari. Dieci minuti totali per la gloria di una delle due sfidanti. La partenza è già al cardiopalma quando al 1' viene fischiato il sesto fallo a favore del Castorano; sul dischetto, tiro e fuori. Il Castorano sta lottando con tutti i mezzi a sua disposizione per uscirne vincitore. All'8' Rotatori sta cavalcando verso la vittoria quando viene messo giù: il Castorano rimane in quattro, il Corinaldo spera. Nella bagarre dei tempi supplementari, dove la coppia arbitrale non riesce a tenere ben salde le redini del gioco, mister Croci viene fatto accompagnare fuori, costretto a vedersi gli ultimi attimi di speranza dalle tribune. All'11' altro tiro libero concesso al Castorano. Sembra essere tornati a una partita fa, agli ultimi minuti dello scontro con il Futsal Fano: questa volta non c'è Silvi, ma il muro contro il quale s'infrangono i sogni del Castorano.

CORINALDO: Bruni (C), E. Balducci, A. Balducci, Cuccarini, Diambra, Fossi(P), Avellani, Luzi, Micci, Rotatori, Giovanelli, Silvi(P). All. Tinti

CASTORANO:Angelini (P), M.Salvo(P), Bartolini, Michetti, Flaiani, S.Salvo, Scattolini, Chiappini, Fatone. All. Croci

Marcatori: pt Castorano 10'; st Micci(C) 2', Chiappini(Ca) 4', E. Balducci(C) 12', Castorano 12', E. Balducci(C) 24'

Ammoniti: pt Castorano 6'; ts Castorano 1' Espulsi: ts Castorano 2' Falli: pt 2-5; st 6-3








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2011 alle 00:04 sul giornale del 11 maggio 2011 - 1473 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, corinaldo, calcio a 5

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kAR


COMPLIMENTI.....SEMPRE AVANTI.......NON MOLLATE........IN BOCCA AL LUPO
don Giuseppe




logoEV