Corinaldo: gli sbandieratori salgono in cattedra

2' di lettura 15/04/2011 -

Sabato 9 Aprile i ragazzi “Compagnia Sbandieratori e Tamburi “ l’Araba Fenice” hanno incontrato gli alunni della scuola Media di Corinaldo, che per la circostanza si sono riuniti nella locale palestra anche alla presenza di una classe di una scuola media Francese che si trova a Corinaldo per i consueti scambi culturali.



Alla presenza dei componenti del gruppo, Sbandieratori e Tamburi in costume, il Maestro di Bandiera Regista e Coreografo Giovanni Nardoni da Ascoli Piceno, che da sempre Cura gli spettacoli del gruppo , dopo i saluti del Presidente ROSSI Romano, che ha ringraziato il Preside del plesso per aver creduto e permesso questo incontro, con l’aiuto di audiovisivi ha tenuto ai ragazzi una lezione sulla storia della Bandiera fin dalle sue origini documentate, che la danno risalenti a migliaia di anni prima di Cristo, per poi passare ai vexilliferi dei legionari degli antichi romani ed in ultimo con i Longobardi che annodavano un panno in cima ad un’asta per distinguersi. Infine il Maestro ha toccato la storia della nostra Bandiera Italiana, legata a doppio filo ed indiretta conseguenza dalla presenza di Napoleone in Italia fino alla sua adozione Ufficiale.

I ragazzi si sono dimostrati molto interessati ed hanno tempestato di domande il Maestro Nardoni che peraltro vedeva tradotte le sue spiegazioni “simultaneamente “ da un’insegnante in Francese. Particolare interesse ha suscitato la spiegazione con la quale il Regista ha illustrato come il Maneggio della Bandiera così detto “Piceno” come oggi viene effettuato dagli sbandieratori dell’Araba Fenice, durante i loro spettacoli, e’ direttamente derivato dalle tecniche che gli alfieri rinascimentali che le usavano realmente in battaglia per le segnalazioni, ed arrivate a noi da antichi codici militari illustrati, ad esempio il lancio in alto o lo scambio, per impedire la presa del vessillo o per comunicare strategie rendendosi visibile al di sopra della mischia del combattimento. Complice la splendida mattinata primaverile i ragazzi ed i professori, sono usciti all’aperto al campo da tennis della scuola, ove hanno potuto assistere ed applaudire con vivo apprezzamento le esibizioni con bandiere e tamburi effettuate dai giovanissimi e meno giovani gruppo di cui fanno parte alcuni ragazzi delle medie e delle elementari.

Infine Elena sbandieratrice del gruppo, ha ribadito che sono graditissime nuove adesioni per incrementare il numero dei piccoli allievi , vanto dell’associazione, per un’attivita’ ludico-formativa dal grande spirito di gruppo, che anima da sempre gli sbandieratori e tamburi dell’ Araba Fenice di Corinaldo, permettendo ai ragazzi di fare “gruppo” e magnifiche esperienze, quando si esibiscono nel loro paese, nelle innumerevoli piazze Italiane ed all’estero.-








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2011 alle 16:20 sul giornale del 18 aprile 2011 - 868 letture

In questo articolo si parla di attualità, araba fenice, corinaldo, sbandieratori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jF7





logoEV
logoEV