Spacca-Mangialardi: 'Ecco come sarà l'ospedale. Sostegno per Jamboree e Giacomelli'

14/03/2011 -

Il futuro dell'ospedale senigalliese, l'aiuto per valorizzare il turismo senigalliese che passa attraverso il Summer Jamboree, la Rotonda, il completamento del nuovo porto e le novità legate ai risarcimenti per i danni provocati dall'alluvione e il decennale dalla morte di Mario Giacomelli.



Sono i principali punti all'ordine del giorno su cui si sono confrontate ieri mattina la Giunta comunale e quella Regionale. Il vertice in comune di ieri mattina tra il sindaco Maurizio Mangialardi e il presidente della Regione Gian Mario Spacca ha fatto chiarezza su alcuni punti. Prima fra tutti quello legato alla sanità. Tra paventati tagli e riduzione del personale, Spacca ha fissato alcuni punti fermi per l'ospedale senigalliese.

“In prospettiva il presidio di Torrette dovrà essere un polo specializzato e gli ospedali limitrofi come Senigallia dovranno svilupparsi sempre di più in un'ottica di rete e di filtro per tutti gli interventi che non ricadono nell’alta specializzazione -annuncia il presidente Gian Mario Spacca- Nella zona 4 negli ultimi 5 anni il governo regionale ha assicurato il maggior incremento di spesa pro capite pari al 17%, ben al di sopra della media regionale. Ora i tagli del governo nazionale pari a 100 milioni di euro impongono una riorganizzazione del sistema socio-sanitario che sarà distribuita in maniera equa su tutta la Regione ed occorre la responsabilità di tutti i territori. Reparti a rischio? Per il futuro non è esclusa la chiusura di alcuni reparti ma questo perchè sarà potenziata la collaborazione fra presidi di area vasta che si specializzeranno nelle varie eccellenze”.

Sul fronte del maltempo, arriva intanto la stima dei danni provocati a Senigallia dalle esondazioni del Misa, del Nevola e del Cesano del 3 marzo. Si tratta di 5 milioni di euro per il territorio comunale e di altri 4 milioni di euro per le parti di competenza provinciale. E Spacca annuncia che da oggi la Regione sarà al lavoro per redigere l’ordinanza di protezione civile con i primi interventi urgenti per fronteggiare i danni conseguenti agli eccezionali eventi alluvionali. Sul fronte del completamento del nuovo porto il sindaco Maurizio Mangialardi ha ricordato che “stanno procedendo i lavori di escavo dei fondali per l'accesso allo scalo” e che la Regione “ha eseguito i carotaggi tramite l'Arpam”.

Da Senigallia arriva però la richiesta di “aiuto” per sostenere la cultura e il turismo. “Abbiamo ricordato l'importanza del Summer Jamboree, il più grande festival del rock'n'roll d'Europa, divenuto un evento di destinazione turistica e il presidente ha annunciato l'avvio delle procedure per sostenere l'evento -ha detto il sindaco Maurizio Mangialardi- la Regione si è impegnata anche a sostenere la realizzazione del museo dedicato al celebre fotografo Mario Giacomelli di cui quest’anno si celebra il decennale della scomparsa. Inoltre, ricordando che stiamo aspettando la scadenza del 2013 dei vincoli imposti dall'Ue per la Rotonda, abbiamo ribadito l'eccellenza per tutta la regione rappresentata dalla Rotonda”. Su questo aspetto però il presidente Spacca si limita ad una battuta lasciando intendere che per il momento non arriveranno altri contributi. “Alla Rotonda abbiamo dato tre anni fa!”, sorride Spacca, riferendosi ai finanziamenti allora concesso per la riapertura.







Questo è un articolo pubblicato il 14-03-2011 alle 23:20 sul giornale del 15 marzo 2011 - 2371 letture

In questo articolo si parla di maurizio mangialardi, giulia mancinelli, ospedale, politica, gian mario spacca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/irq


Più che al Summer Jamborree, che oramai cammina con le sue gambe, vedrei meglio un coinvolgimento della Regione Marche sulla possibilità di Senigallia di accedere al concorso di Miss Italia, se, da come sembra, Salsomaggiore, non riesce a star dietro con i costi.