Escrementi dei cani in città: è colpa dei padroni!

cane 28/02/2011 -

Lo Sportello informanimali di Senigallia, nella persona della volontaria responsabile, Ludmila Cecchini, e l'Associazione Cinofila Senigalliese, nella persona della presidente ing. Roberta Benigni, si rivolgono con un appello accorato ai cittadini di Senigallia che hanno dei cani e li portano a passeggio per vari luoghi della città ( ma vale per tutti i cittadini del mondo).



Troppe volte, noi, amici dei cani, noi volontari di gruppi animalisti, noi cittadini qualsiasi,dobbiamo renderci conto dei comportamenti irresponsabili di alcuni padroni di cani che non sentono il minimo dovere civico di raccogliere gli escrementi dei loro cani, quando li portano a spasso per vari luoghi della città. Giustamente emergono proteste su questo malcostume che è molto nocivo ai nostri amici cani, perché crea insofferenza e antipatia nei loro confronti, mentre, naturalmente, i responsabili di questi comportamenti sbagliati non sono i cani, ma i loro padroni. Possibile che sia così difficile per qualcuno portarsi dietro dei sacchettini biodegradabili ( come quelli per la raccolta dell'umido) ed usarli per tirare su lo sporco del loro cane? Successivamente questo sporco deve essere messo in cestini appositi che dovrebbero essere nelle strade. In mancanza di cestini, deve essere portato a casa propia e messo nel bidone grigio dell' indifferenziato. Perché altre persone, che non c'entrano per nulla, devono sporcarsi le scarpe, per questa mancanza di attenzione?

Noi siamo convinte che chi ama veramente gli animali debba avere attenzione a questo problema di igiene e civiltà. Non possiamo credere che una persona che ama gli animali sia così insensibile da non capire questa elementare esigenza di convivenza. Contiamo anche sull'aiuto dei conduttori di cani più sensibili, perché si facciano promotori presso loro conoscenti con cane, di comportamenti corretti. Facciamo notare che è necessario raccogliere gli escrementi, non solo dai marciapiedi, ma anche da altre aree, come, per esempio, anche nei giardini pubblici ( anche nelle aiuole ), e alcune spiagge dove i cani, in periodi fuori stagione, possono trovarsi a passare. A proposito di spiagge, i padroni di cani vorrebbero poter avere a disposizione anche qualche tratto di spiaggia libera ( ben segnalata e con cartelli richiamanti l'esigenza dell'igiene) dove poter andare al mare in estate con il proprio cane. Sarebbe anche un buon richiamo turistico. Il ministro Brambilla ha premiato recentemente i comuni balneari che hanno risposto a tale esigenza.

Certo il comune di Senigallia non ha potuto essere premiato. Questa iniziativa, di permettere a chi ha un animale d'affezione di portarselo in spiaggia, dovrebbe rientrare, fra le altre virtù, nel diritto alla bandiera blu. I conduttori di cani tengano presente che un loro comportamento corretto sarebbe d'aiuto, per ottenere il diritto di accesso col cane in alcune spiagge. La richiesta non è contradditoria col problema segnalato più sopra della maleducazione di alcuni, perché tali aree dovrebbero avere qualche controllo in più, da parte della vigilanza urbana, ma anche con l'aiuto saltuario del volontariato. Speriamo di ottenere qualcosa da parte dei conduttori di cani che salutiamo, contando sul loro senso di responsabilità.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2011 alle 14:48 sul giornale del 01 marzo 2011 - 4238 letture

In questo articolo si parla di attualità, cane, Informanimali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hSY


residenti di lungo portici e dintorni! Vogliamo raccogliere al mattino (06:00) gli escrementi, ops.. le MONTAGNE di m.... che i Vs cani lasciano sia sotto i portici che sulla pista ciclo-pedonabile lungo fiume? Poi fate smettere ai Vs cani di ruspare la corteccia di pino posta nelle aiuole e spargerla in giro? La smettete di par pisciare il Vs cane sotto i portici e lungo il corso? La smettete di far c..are il Vs. cane sotto gli archi e poi fregare il volantino delle offerte dalla posta del tuo vicino per coprire la pizza? Un paio di Senigalliesi li conosco e so che abitano sotto gli archi per gli altri senigalliesi se perdo la pazienza prepareo delle foto!!!!!!!! Stefano P.

.....sono d'accordo con cananga, ma la colpa è solo ed esclusivamente dei padroni maleducati!!! la povere bestie la devono pure fare no? ...un giretto sul lungomare e....invece di guardare il mare si deve guardare solo a terra!!!! Vergogna!!!! io la farei leccare ai padroni!!!

Io ho due cani e, come tutti, la mattina li porto a passeggio per fare i bisogni, sempre comunque dotata della apposita bustina che poi mi riporto a casa, butto il contenuto nel WC e la bustina nel
grigio. Il dramma è che devo fare la gimkana fra i bisogni dei cani degli incivili e per colpa di questi ultimi spesso mi sento insultare dalla gente che fa di tutta un'erba un fascio!!!
Un giorno vedendo una signora senza bustina, l'ho fermata e le ho chiesto;"Signora, scusi, lascia tutto lì?" In tutta risposta, in maniera piuttosto maleducata, mi ha risposto che si era dimenticata e che tanto tutti fanno così. Non contenta le ho ribadito di andare a casa a prendere la bustina dimenticata e che l'avresi aspettata lì. Sdegnata se n'è andata ma poi è tornata a fare il suo dovere...quindi in conclusione penso che dovremmo fare tutti così... e forse finalmente...!!!

I distributori automatici di sacchetti non hanno mai funzionato. Perché gli hanno comprati?

Ma perchè, non si può far cagare il "tuo" cane nella "tua" casa, nel "tuo" balcone, nel "tuo" garage, nel "tuo" giardino? Potresti poi raccogliere gli escrementi con la paletta e bustina, così come fai quando lo porti a cagare nel "nostro" marciapiede o nel "nostro" parco...

Ieri sera verso le 21:00 due signore, sotto i portici, la prima in direzione monti-mare poi a girato per Via Giovanni Maria Mastai Ferretti con un cane (sembrava un Kromfohrländer bianco chiazze marroncino), la seconda signora con giaccone viola con un cagnolino tipo Bichons marrone in direzione mare -monti, la signora poi a girato anche lei per Via Giovanni Maria Mastai Ferretti, quasi in contemporanea con la prima signora.
Questo e il ricordino della seconda signora proprio davanti alla pizzeria ma 5 secondi prima aveva lasciato anche una pis...tina.

http://img5.imageshack.us/i/immag0085r.jpg/

pultroppo della pizza del primo cane la foto non mi è venuta.
Pioveva come un matto ed ero senza ombrello e con le mani bagnate la foto è venuta tutta sfuocata.
La cosa buffa e che prima di svoltare per la via la signora del cane di piccola taglia a preso in braccio il cane per
NON FARLO SPORCARE!!!!!!!!!!!!!!!
Stefano P.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

luca rigidi

Salve
ma è vero che dal 1 aprile vige l'ordinanza comunale sul divieto di portare i cani in spiaggia??
Di solito non era all'inizio della stagione?