Corinaldo: Magnani, 'Crollo del ponte e fallimento della politica provinciale'

milva magnani 2' di lettura 16/02/2011 -

La consigliera provinciale del Pdl Mivla Magnani interroga e chiede spiegazioni in merito al crollo del ponte, puntando il dito contro la mala gestione del territorio.



“Un ponte vecchio del 1947 una struttura fatta solo di blocchi di cemento senza un minimo di ferro che li colleghi già in precarie condizioni richiedeva grande scrupolo e massima attenzione, soprattutto se doveva subire un enorme traffico di mezzi pesanti come il ponte di Corinaldo. Un’ emergenza sfuggita di mano alla Provincia di Ancona che ha messo fortemente a rischio la vita dei cittadini, portando danni economici alle attività commerciali della zona e alle aziende ubicate nella vicina area di insediamenti produttivi Zipa.”

La Magnani dichiara “ Un crollo annunciato che non può passare sotto silenzio politico, il PDL ha già presentato due interrogazioni in merito una è la mia, da decenni oramai in questa Provincia governa la sinistra e ci sono responsabili politici ben chiari che hanno un nome e un cognome ora l’assessore LL.PP Virili alla quale non chiediamo le dimissioni come la sinistra ha fatto con il crollo di Pompei nel caso Bondi, a noi non desta interesse la strumentalizzazione politica e le perdite di tempo a noi interessa risolvere il problema, vogliamo che sia ridato il ponte ai cittadini nel minor tempo possibile e che non avvengono altri crolli di ponti nel nostro territorio, per questo ho interrogato anche sulla situazione del ponte Pio che collega Jesi a Monteroberto che ha scaturito la preoccupazione di diversi cittadini residenti che hanno segnalato la condizione al Prefetto”

"La ristrutturazione, continua la Magnani, non è mai iniziata e l’assessore mi dovrà dare risposta in consiglio provinciale sul motivo del grave ritardo ,dovrà pure spiegare come mai nonostante l’amministrazione provinciale ogni anno investa soldi pubblici per centinaia di mila euro per dare in appalto a ditte esterne per i lavori manutentivi, di ripristino , consolidamento e riqualificazione dei ponti accadano crolli come quello di Corinaldo, specialmente se annunciati e ipotizzabili".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2011 alle 12:55 sul giornale del 17 febbraio 2011 - 1985 letture

In questo articolo si parla di politica, milva magnani, corinaldo, pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hsS


prima di erogare il dovuto, si controllasse il lavoro svolto ( come tutti facciamo a casa nostra ) poi e' facile trovare chi sbaglia e chi deve pagare i danni.
quindi si capisce benissimo anche chi ha sbagliato ora......tutti zitti ....chi tace consente

La signora Magnani, che noto da tempo essere esponente della politica locale, prima in Consiglio Regionale, ora in provincia, non si poteva accorgere prima che il ponte stava crollando?"Deontologicamente" potevas accorgersi anche prima.Quando la signora parla di fallimento della politica locale,allora cita pure se stessa.Non ho mai sentito di questioni sollevate inerenti quel ponte e chi è consigliere provinciale dovrebbe farsi un bel giro per tutto il territorio di competenza, per lo meno per le strade principali e quella lo è,è una provinciale, allora mi correggo, quanto meno girare per tutte le strade provinciali.Non si parla dopo.
Poi ribadisco la mia disapprovazione nei confrnti di certi cittadini che avevano rilevato la situazione non hanno presentato(come mi risulta) , alcuna segnalazione a nessuno, invece che fare lo scaricabarile dopo.
Ognuno si deve prendere le proprie responsabilità, perché con la mentalità assistenzialista non si va da nessuna parte, si va in tragedia.Certo se crolla a me qualche ponte sotto mentre circolo mi prendo le conseguenze e basta, però Marco Venturini si era accorto già da prima , a quanto dice lui e voglio ancora sapere se ha segnalato a qualcuno lo stato di degrado...io del mio quartiere , che ho sotto gli occhi tutti i giorni, cerco di occuparmi.
Invece che fare polemiche, tiriamo un sospiro di sollievo per il fatto che sia andata proprio bene e speriamo tutti insieme, cerchiamo di fare in modo che non risucceda mai più.

Ovviamente non mi è mai sfuggita la militanza politica della signora Magnani;tutti i consiglieri provinciali, nel caso, devono contribuire al bene comune prioritariamente prima di contestare dal'altra parte.Poi... leggi o non leggi provinciali, nessuno muore per diciassette ettari di pannelli di fotovoltaico messi al suolo, col fotovoltaico si vive.Da ultimo , c'è un referendum abrogativo (o consultivo, è questa la magnagna...) sul nucleare a breve , promosso dal'Idv insieme ad altri tre, io rifiuterò le altre tre schede, ma prenderò quella sul nucleare, ricoprdo tutti quelli che sono d'accordo con me sul nucleare che si può fare qello che dico e li spingo ad accorrere, è troppo importante.Su legittimo impedimento non darò soddisfazione.

Matteo Venturini

Se ti riferisci a questo articolo:
http://www.viveresenigallia.it/index.php?page=articolo&articolo_id=280181
prima di tutto mi chiamo Matteo e non Marco e almeno ho il coraggio di firmare quello che scrivo AL CONTRARIO TUO CARO "tommaso".
Non ho esposto il problema quando ho fotografato il ponte prima del crollo perchè non ho le qualifiche per farlo, lavoro in banca e non sono ne geometra ne ingeniere. Chi sono io per dire che un ponte sta per crollare o no? tecnici ed operatori della provincia avevano controllato e fotografato il ponte anche prima di me quindi ero in qualche modo "tranquillo" tanto da continuare ad attraversare il ponte giornalmente. Un dubbio mi era venuto ascoltando le parole di un semplice muratore (ricco della solo della sua esperienza) che invece aveva chiaramente detto, già nel noembre 2010, che quel pilastro avrebbe presto ceduto. Quindi mi chiedo che colpa ho e cosa vuoi attribuirmi? Questo è un chiaro caso di mala gestione senza ombra di dubbio, la responsabilità è l'incompetenza di chi ci governa, gli stessi che ancora non hanno fatto un progetto serio per risolvere il problema ed hanno solo parlato di tempi lunghissimi (2 anni salvo imprevisti) e 2 o 3 milioni di budget, neanche fosse il ponte sullo stretto di Messina. Mi spieghi perchè in 6 mesi hanno fatto tutti quei ponti nuovi sulla autostrada? Mi dici come ti viene in mente di dire "SCARICABARILE" a me in questa situazione? Non scrivo gli insulti che vorrei attribuirti, ma spero che tu possa immaginarli.