Successo per 'PanziniInPoesia'

2' di lettura Senigallia 10/02/2011 -

Mercoledì 9 marzo, presso l’Istituto Superiore “Panzini”, nell’ambito del progetto “Lo scrittore della porta accanto”, ideato dalla prof. ssa Gianna Cataffo e organizzato dal prof. Giuseppe D’Emilio, si è svolta la seconda edizione di “Panzinipoesia”, importante occasione per gli studenti della scuola per rapportarsi con il mondo della poesia al di fuori delle normali attività curriculari, in un’ottica che privilegia il piacere della lettura.



L’incontro, fortemente voluto dalla dirigente Rosella Bitti, sempre attenta alle attività culturali dell’istituto, ha visto la partecipazione dell’attore Mauro Pierfederici, che ha letto alcuni testi poetici scritti da ex alunni, docenti ed ex docenti dell’istituto; da qui il titolo dell’incontro, condotto dal professor Giuseppe D’Emilio e dal prof. Camillo Nardini: “PanziniPoesia”, appunto.

Alcune classi hanno ascoltato con interesse e attenzione, come era avvenuto nell’edizione dello scorso anno, le poesie di: Augusto Serrani (ex alunno dell’istituto, autore, tra l’altro, della raccolta “Lo sguardo che accese le stelle”), Giancarlo Giaccani (ex insegnante del Panzini, autore di varie raccolte, una delle quali pubblicata per i tipi del prestigioso editore bresciano “L’obliquo”), Cesarina ed Annamaria Castignani (poetesse dialettali premiate in importanti concorsi, parenti del docente Massimo), Mirella Verde e Andrea Bacianini (attualmente docenti al Panzini). Hanno partecipato all’incontro anche autori non direttamente legati all’istituto, nell’ottica della consueta apertura della scuola al territorio: Antonio Maddamma, Gian Paolo Grattarola, Valeria Bellagamba, Alberto Renzi, Massimo Natalucci, Mauro Marcellini. Enzo Bonacucina (ex dirigente scolastico dell’ITCG di Camerino) ha recitato testi di Pascoli. Il dott. Dario Pescosolido ha accompagnato le letture con un sottofondo musicale. Uno spazio più ampio è stato dedicato a Filippo Mantoni (diciassettenne figlio dello chef Roberto, docente del Panzini) che ha da poco pubblicato, per i tipi di “Sena Nova”, la sua prima silloge di poesie “Parole spaiate verità”. Alcuni studenti che partecipano al laboratorio teatrale dell’istituto hanno brillantemente interpretato brani dal “Satyricon” di Petronio.

Per conto dell’associazione culturale “Sena nova”, è stata presentata anche la prima traduzione italiana delle poesie di Ilsa Weber, ebrea deportata a Theresienstadt. Si è parlato inoltre del volume “A tavola con gli antichi Romani”, curato sempre da “Sena Nova”, con la collaborazione di alcune classi del Panzini, coordinate dalle docenti Patrizia Gresta, Mariangela Cisbani e Gabriella Giovanotti; gli chef Silvano Pettinari e Roberto Mantoni e i loro alunni hanno preparato un menu ispirato alle ricette presenti nel volume. Durante il pranzo è stato letto da Enzo Bonacucina un racconto appena pubblicato nell’antologia “Peccati di gola” (ed. Perrone), ambientato al Panzini da Pelagio D’Afro, autore collettivo di cui fa parte anche il prof. D’Emilio. I lavori sono stati conclusi dall’Assessore alla cultura di Senigallia, prof. Stefano Schiavoni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2011 alle 00:11 sul giornale del 10 febbraio 2011 - 1243 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, senigallia, Istituo Alberghiero Panzini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/heV





logoEV
logoEV