Scorribande: ultima serata della fase di qualificazioni

scorribande 3' di lettura Senigallia 04/02/2011 -

Sabato 5 febbraio alle ore 21.30 torna Scorribande al Gratis club di Senigallia con l’ultima serata della fase di qualificazioni con cinque gruppi in gara per la categoria “brani propri”: Virgin Iris, Betty’s Back, Noise to Nemesi, Mokushiroku e Be a Tomato.



Virgin Iris (Jesi): nascono nell'estate del 2008 da un’idea dei chitarristi Tommaso Palmieri e Alessandro Fiordelmondo; l'idea è lanciarsi nel sound classic rock/psichedelico di stampo anni '70 arricchendolo con spunti di modernità, così da poter rivivere il passato nel presente. Francesco Zedde (batteria), Alberto Amagliani (tastiere, voce), Tommaso Palmieri (chitarra, voce), Alessandro Fiordelmondo (chitarra, voce, synth) e Michele Palmieri (basso)

I Betty’s Back provengono da Jesi e sono un “gruppo alternative rock nato dall'incontro di tre menti esaurite”. Il loro scopo è usare nel modo più efficace e semplice possibile la combinazione chitarra, basso, batteria con un'attenzione quasi cantautoriale ai testi. Gabriele Scortichini (chitarra, voce), Emanuele Aquilanti (basso) e Federico Freschi (batteria).

I Noise to Nemesi (da Chiaravalle) nascono nella prima metà del 2009, suonando cover di vari gruppi metalcore, grindcore e altri generi che si discostano dal metal classico. Hanno uno stile indefinito ma influenzato dai tanti generi innovativi che sono nati negli ultimi anni. È una scelta difficile, guidata dalla loro profonda passione per la musica e dalla volontà di rompere con il passato, proponendo qualcosa di nuovo. Hanno alle spalle ormai diversi concerti e hanno registrato a settembre la loro prima demo "Liability". Francesco Possanzini (chitarra), Antonio Tarascio (voce), Alessandro Bargilli (batteria), Jacopo Rossi (basso) e Matteo Schiaroli (chitarra).

Mokushiroku (da Ancona): spinti dalla voglia di sputare fuori un rock fresco ed estroverso, i Mokushiroku basano la loro musica sul laissez faire: ogni canzone è un atto libero e liberatorio che vuole esorcizzare la malinconia profonda dei testi. Le idee dei cinque componenti si integrano in un equilibrio tale da creare un muro sonoro potente e melodico che mira a trascinare l’ascoltatore nel loro complesso mondo. Francesco Barbabella (basso), Domenico Paccone (chitarra), Mimmo Imperato (voce), Andrea Coacci (batteria) e Alberto Marinelli (chitarra)

I fabrianesi Be a Tomato nascono come gruppo pop/rock nel 2007. Hanno al loro attivo parecchi concerti, la registrazione di un demo con tre brani e a breve è prevista l’uscita di un disco con otto brani tutti rigorosamente composti e suonati da loro. Pierpaolo Chiaraluce (elettronica, basso, voce), Stefano Battaglia (basso), Luca Salati (chitarra, voce) e Mauro Cimarra (batteria).

I prossimi appuntamenti sono sabato 19 febbraio al Centro Sociale Adriatico di Marzocca per la semifinale della categoria “cover”, sabato 5 marzo in Piazza del Duca a Senigallia per la semifinale della categoria “brani propri” e sabato 19 marzo al Gratis Club di Senigallia per la serata finale della XV edizione di Scorribande “concerti-gara per bands di qualsiasi genere che desiderino esibirsi e competere a colpi di note” organizzata dall’Assessorato alle politiche giovanile del Comune di Senigallia in collaborazione con la scuola di musica Musikè di Senigallia.. Per informazioni: Musikè – Strada Capanna Alta, 3 – 60019 Senigallia (AN), Tel. e fax 071.7927776, Cell. 339.6838901, info@musike.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2011 alle 15:45 sul giornale del 05 febbraio 2011 - 1029 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di scorribande, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/g2J





logoEV