Piano del traffico: 300 mila euro per il progetto Trasporto Totale

maurizio piccinini e simone ceresoni Senigallia 11/12/2009 - Entro il 31 dicembre il Piano Generale del Traffico Urbano sarà adottato in via definitiva. Dopo la delibera di giunta del giugno scorso, il provvedimento che ridisegna la mobilità cittadina è arrivato alle battute finali.

Lunedì alle 18 nella sala consiliare l\'assessore alla mobilità Simone Ceresoni incontrerà cittadini, associazione e utenti per l\'ultimo incontro del Forum della Mobilità dedicato alle osservazioni e controdeduzioni al programma del trasporto pubblico totale. “E\' di giovedì la notizia che il Ministero dell\'Ambiente ha finanziato il progetto del trasporto pubblico totale, inserito all\'interno del Pgtu, per 300 mila euro cui si aggiunge il finanziamento comunale per altri 170 mila euro” -annuncia l\'assessore Ceresoni.


Il trasporto pubblico locale prevede l\'introduzione del trasporto pubblico a chiamata tramite un call center, l\'introduzione di paline a messaggio variabile che in tempo reale informano i viaggiatori sugli arrivi e partenze dei bus, l\'apertura di un portale online della mobilità con informazioni su come raggiungere Senigallia e come muoversi all\'interno della città, fino all\'introduzione di una carta della mobilità, una tessera unica per l\'utilizzo del bike sharing, degli autobus, dei parcheggi a pagamento e anche dei taxi. “I fondi ministeriale dovranno arrivare entro 36 mesi a partire da ora -spiega Maurizio Piccinini, responsabile dell\'Ufficio Mobilità- trascorso questo periodo, entro altri 12 mesi tutta la gestione del progetto passerà materialmente in capo al Comune”.


Il progetto Trasporto Totale è il cardine del Pgtu che però introdurrà nei prossimi anni novità importanti per la spiaggia di velluto come l\'estensione delle aree pedonali nel centro storico e sui lungomari. Il primo stralcio prevede la pedonalizzazione del lungomare Alighieri dal porto alla Rotonda (per proseguire con il secondo stralcio da qui fino al ponte Rosso) e il lungomare Mameli dal porto fino a via Panzini (per continuare in un futuro fino a via Zanella). “Tengo a precisare che l\'estensione delle aree pedonali sono collegati alla realizzazione del parcheggio in struttura alla ex Gil -sottolinea Ceresoni- all\'attuazione del piano particolareggiato del centro storico e all\'attuazione delle previsioni dell\'area ex Sacelit con la nuova viabilità lungo l\'asse ferroviario e con la creazione di circa 500 parcheggi”.


Altre novità contenute nel Pgtu il prolungamento della rete di piste ciclabili con collegamenti nor-sud della città e mare-collina, e la messa in sicurezza di quelle esistenti. Riflettori puntanti anche sull\' “effetto porta”, l\'introduzione cioè di segnali come rotatorie o dissuasori che avvertono gli automobilisti che stanno per entrare in aree ad alta residenzialità. Proprio per questo è prevista una classificazione di tutte le strade in interquarteriali, di quartiere e residenziali. Riflettori puntati poi sul vigile elettronico, le videocamere che entro il primo trimestre del 2010 saranno installate in tutti gli accessi delle ztl per scoraggiare i furbi al volante.








Questo è un articolo pubblicato il 11-12-2009 alle 23:54 sul giornale del 12 dicembre 2009 - 3665 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, pgtu, trasporto totale


Ohhh, finalmente.<br />
Peccato si debbano aspettare da qui a tre anni (36 mesi) per ricevere questi fondi e vedere tutto completato: meglio tardi che mai.

E per l\'eliminazine dei tir su via Leopardi cosa propone questo piano? Oppure bisogna attendere la complanare affinchè detta via ritorni ad essere una via normale?




logoEV