Gazzetti: la Corte dei Conti indaga sul Comune di Senigallia

primo gazzetti 2' di lettura Senigallia 27/11/2009 - Risulta da un\'indagine della Corte dei Conti - Sezione giurisdizionale di controllo per le Marche (vedere la deliberazione n. 153 / 2008, adunanza del 17 novembre 2008, pubblicata nel sito http://www.corteconti.it/Ricerca-e-1/Gli-Atti-d/Controllo-/Documenti/Sezioni-re/Marche/Pronunce/Pronunce--/Anno-2008/Delibere-d1/del.-n.-153-Senigallia.rtf_cvt.htm ), che il Comune di Senigallia \"ha in corso contratti relativi a strumenti finanziari derivati per un importo nozionale pari a € 1.803.335”.

“L’ente non ha predisposto ed allegato al bilancio di previsione la nota prevista dal comma 383 dell’art. 1, L.F. 2008, che comprende l’individuazione di oneri ed impegni finanziari, ivi compresa l’entità del mark to market”. “L\'ente afferma che gli strumenti derivati non costituiscono una perdita, il contratto non è stato rinegoziato quindi non è stato contabilizzato un valore negativo\". La Corte ha quindi raccomandato all’ente di proseguire in una costante azione di monitoraggio sugli strumenti di finanza innovativa, con una segnalazione che non ha il carattere della gravità, ma che è bene monitorare. Per permettere ai cittadini di capire cosa potremmo rischiare in futuro, e ai nostri esperti di collaborare e valutare il rischio del prodotto finanziario acquistato dal Comune, chiediamo pubblicamente al Comune di mettere a disposizione informazioni sulla data di stipula del contratto, sull\'oggetto e su quant\'altro permetta un\'analisi economica e finanziaria, senza violare la riservatezza di nessuno, ma solo per favorire la dialettica costruttiva, che è alla base della democrazia partecipata.


Nella citata delibera, rileva la Corte, che \"Vi sono state aziende, istituzioni, consorzi, fondazioni o società partecipate, con quote superiori al 10% che presentano perdite in almeno uno degli ultimi tre bilanci approvati\". La Sezione regionale di controllo ha raccomandato all’ente di proseguire nell’azione di monitoraggio sulle società partecipate. Sul punto, appare il caso di proporre il riordino del sistema delle partecipazioni comunali, nel suo insieme, perchè in genere come è noto alla moltiplicazione degli enti corrisponde un aumento di spese fisse, per gli organi, i responsabili, ecc...


Da un\'altra indagine della medesima Corte dei Conti regionale, sugli incarichi e le consulenze, pubblicata alla pagina internet: http://www.corteconti.it/Ricerca-e-1/Gli-Atti-d/Controllo-/Documenti/Sezioni-re/Marche/Deliberazi/Anno-20091/all-del-7-/relazione-sugli-incarichi-di-studio-e-consulenze.doc , emerge che sono state formulate alcune osservazioni, pubblicate a pag.66 e seguenti, in merito ad alcuni incarichi di consulenza, sui quali si rimanda all\'opinione che i cittadini potranno avere da una semplice lettura.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2009 alle 13:00 sul giornale del 28 novembre 2009 - 6069 letture

In questo articolo si parla di udc, primo gazzetti, corte dei conti, Pri, Lista Civica Gazzetti





logoEV
logoEV