Arcevia: Pasqua, a Montale la tradizione continua

Chiesa Montale 3' di lettura 14/04/2009 - Nasce quaranta anni fa, da una felice intuizione dell’allora Curato – Parroco Don Settimio Piaggesi, ora tornato alla casa del Padre, l’iniziativa di dedicare le prime ore della giornata del Lunedì di Pasqua, la cosiddetta “Pasquetta”, alla celebrazione della Pasqua degli uomini.

L’invito era particolarmente rivolto a tutti gli uomini della Parrocchia di San Silvestro Papa, in Montale di Arcevia. Parrocchia da sempre ricca di iniziative, di giovani, di voglia di fare e di costruire un percorso comunitario, mettendo al centro il sentirsi Cristiani e la disponibilità e l’attenzione verso gli altri, anche se a volte nascoste sotto atteggiamenti burberi o apparentemente disattenti. L’iniziativa, che prevedeva la partecipazione alla S. Messa celebrata dal Vescovo Diocesano, nelle prime ore della giornata del lunedì dell’Angelo, ha da subito trovato il favorevole riscontro nella maggior parte degli uomini e dei giovani della Parrocchia i quali hanno partecipato in massa alla prima “edizione” e così via di anno in anno, sino ad oggi. Pur nel succedersi dei Sacerdoti alla guida della nostra Parrocchia, l’iniziativa è stata mantenuta ed anche arricchita, tanto che l’appuntamento di “Pasquetta”, è diventato imperdibile per i Montalesi.



Al suono della Campana, alle prime ore del giorno, il piccolo centro abitato del Castello di Montale, si riempie di macchine; sono soprattutto gli uomini ed i giovani di Montale che, nonostante la levataccia in un giorno festivo, non perdono tempo per trovare posto e ben predisporsi alla celebrazione Pasquale. Quest’anno, l’appuntamento è stato caratterizzato da una particolare solennità, considerato che la Santa Messa è stata solennemente concelebrata dal Nostro Vescovo Diocesano S.E. Monsignor Giuseppe Orlandoni insieme a Don Carlo, Sacerdote proveniente dal Kamerum e Don Giuseppe, Sacerdote romano, entrambi in visita al nostro Parroco Don Marco. La Concelebrazione, presieduta dal Vescovo, guidata nelle sue varie fasi da Don Marco ha trovato uno dei momenti fondamentali nell’Omelia di Monsignor Orlandoni, imperniata essenzialmente su: “Cristo è Risorto – questa è la nostra Fede” e sul fatto che il “Cristiano vero è colui che si fa Testimone di questa Fede e dell’amore di Cristo per noi”.



In un tempio gremito di gente in ogni ordine di spazi, in un silenzio pieno di raccoglimento, ognuno ha potuto ritrovare se stesso e vivere “la Resurrezione del Cristo” unitamente alla propria Comunità. Per l’occasione, come ogni anno, ha prestato servizio il “Coro di Montale”, che con i canti proposti, ha contribuito a farci sentire più vicini alla gioia del Cristo Risorto e veramente partecipi alla celebrazione comunitaria del Grande Mistero della Resurrezione; a tutti i componenti, un grazie sincero da parte di tutta la Comunità Cristiana di Montale. Senza ogni dubbio, ciascuno di noi, è uscito dalla Chiesa un po’ più ricco di quando vi è entrato; se non altro perché la Gioia del Risorto non lascia indifferente nessuno. Nell’archiviare l’edizione 2009 di questa bellissima iniziativa, ringraziamo S.E. Monsignor Orlandoni per essere stato con noi, Don Carlo e Don Giuseppe che hanno concelebrato con Lui la S. Messa , il nostro Coro parrocchiale, tutti i presenti ed in particolare il nostro Curato – Parroco Don Marco, che il Signore ci ha mandato in dono come Pastore, per tutto quello che fa per la nostra Parrocchia e per l’amore che mette nel farlo.


da Fabrizio Ferretti
Comunità Parrocchiale di Montale in Arcevia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2009 alle 18:37 sul giornale del 14 aprile 2009 - 1005 letture

In questo articolo si parla di attualità, Fabrizio Ferretti





logoEV