Arcevia: i cittadini non pagheranno per i lavori in piazza

lavori in corso 3' di lettura 10/04/2009 - La maggioranza consiliare ha inviato una lettera aperta alla cittadinanza sui lavori di piazza Mazzini e piazza Garibaldi.


Cari concittadini e contribuenti, state tranquilli, nonostante l’allarmismo e la facile demagogia del consigliere Anna Terenzi, NON PAGHERETE UN EURO PER I LAVORI DI CORSO GARIBALDI E DI CORSO MAZZINI. Infatti i ripristini di tali opere sono realizzati a TOTALE CARICO DELLE DITTE come riportato nel verbale di accordo, sottoscritto in data 25 maggio 2008, tra l’impresa appaltante, la ditta esecutrice dei lavori e quella fornitrice dei prodotti lapidei. Verbale portato a conoscenza del consiglio comunale nella seduta del 3 marzo 2009, presente anche la Cons. Terenzi. Quali colpe ha la Giunta? Forse quella di aver voluto restituire decoro e arredo urbano ad un centro storico all’altezza delle ambizioni turistiche di Arcevia? O quella di aver affidato i lavori, tramite pubblico appalto, seguendo la legge che impone di scegliere le offerte più convenienti?


E’ forze una colpa aver investito, tra il 2008 e il 2009, per i lavori pubblici, 3,5 milioni di euro di cui il 40 per cento provengono da FINANZIAMENTI EXTRACOMUNALI che ci siamo impegnati ad ottenere con progetti vincenti e con la partecipazione a bandi provinciali, regionali e comunitari? Non stiamo ad elencarvi i lavori già eseguiti in questi anni, li avete già visti. Vi ricordiamo che i lavori più importanti, si protrarranno per tutto il 2009, quelli di manutenzione e di rifacimento di gran parte delle mura storiche, con l’investimento di ben 750.000,00 € (nemmeno 1 euro a carico dei cittadini arceviesi), e l’ampliamento del cimitero del capoluogo (€ 839.000,00). Inoltre quest’anno sono previsti il rifacimento di via Angelo Rocca (€ 296.515,00 di cui €. 96.515,00 da Multiservizi), il completamento dei parcheggi ex orti Carboni (€ 83.000 di cui 33.000,00 a carico del Comune), la sistemazione dell’impianto di illuminazione e dell’arredo del giardino “G.Leopardi” (€ 80.000,00), l’ampliamento e la sistemazione dell’asilo nido comunale (€ 96.000,00 di cui il 50% a carico della Regione), la pavimentazione delle strade comunali “Dello Storno-Filetto – Ripalta/Molino Mori – San Mariano/Montefortino” (€. 400.000,00 con contributo in c/interessi L.r.46/92). In merito alla riorganizzazione dell’Ente, l’Amministrazione nel predisporre il Bilancio di previsione per l’esercizio 2009 ha tenuto conto della necessità di rispettare sia gli obblighi contrattuali, sia i raggiunti accordi sindacali sull’applicazione degli stessi.


Il Gruppo di Maggioranza, dopo un attento esame della proposta di Bilancio preventivo per il 2009, ha, seppur con alcuni distinguo, approvato tale documento. Tale approvazione è stata l’espressione di un Gruppo coeso, animato da unità di intenti, come da sempre dimostrato negli anni trascorsi a partire dal 2004. Momenti di distinguo che debbono essere apprezzati da tutti, proprio perché il confronto sulle opinioni arricchisce la Coalizione, che a differenza di altre “Entità Politiche” non è guidata, né è succube di un “Pensiero Unico”, ma è sorretta e fondata sulla libera discussione ed il confronto fra tutte le componenti aventi pari dignità. NATURALMENTE IN DEMOCRAZIA OGNUNO PUO’ MANIFESTARE IL PROPRIO PENSIERO. COMPITO DI UN SINDACO E’ QUELLO DI FAR PREVALERE GLI INTERESSI COLLETTIVI E NON DEI SINGOLI!! Gli anni che il consigliere Terenzi vorrebbe dimenticare, sono stati anni nei quali le iniziative culturali ed artistiche hanno portato Arcevia ad essere conosciuta ben oltre i confini regionali.


Lo dimostra il costante incremento delle presenze turistiche, nel 2000 gli arrivi sono stati 1.689 mentre 13.463 le presenze, nel 2008 gli arrivi sono stati 3.691 e le presenze 32.612, che ha consentito, tra l’altro, una certa vivacità economica dovuta ad investimenti fatti nel settore della ristorazione, dell’agriturismo del B&B da privati, per un turismo di famiglia e dell’accoglienza con la riapertura di una importante struttura ricettiva. IL DECLINO DELLE AREE INTERNE SI COMBATTE CON FATTI CONCRETI COME ABBIAMO FATTO NOI E NON CON LA POLITICA DELLA PROTESTA STERILE PRIVA DI PROPOSTE OPERATIVE!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2009 alle 13:56 sul giornale del 10 aprile 2009 - 1207 letture

In questo articolo si parla di arcevia, politica, comune di arcevia, lavori in corso





logoEV