Nuova cementificazione alla Cesanella mette a rischio il parco urbano

2' di lettura Senigallia 14/02/2009 - Una variante urbanistica che consenta di edificare una parte del parco urbano della Cesanella. E’ la novità spuntata fuori a sorpresa venerdì sera durante la discussione per l’approvazione del bilancio 2009.

La Giunta ha infatti previsto la vendita di un\'area (tra l\'altro ad un prezzo di mercato considerevole) edificabile che dovrebbe portare alle casse comunali tre milioni e mezzo di euro. In cambio però andrebbe \"sacrificato\" un pezzo del parco urbano della Cesanella. Ma non solo. Le nuove costruzioni consisterebbero in miniappartamenti e nessuno di questi destinati all\'edilizia residenziale pubblica. A sollevare la questione sono stati i consiglieri Roberto Mancini di Rifondazione Comunista e Andrea Bacchiocchi del Gruppo Misto che venerdì sera in consiglio hanno fatto notare come la documentazione inerente la pratica non fosse mai stata consegnati ai consiglieri comunali (di maggioranza compresi) che solo in aula hanno appreso la novità. Proprio per questo il Consiglio è stato sospeso e riaggiornato a martedì, dopo la convocazione della commissione urbanistica fissata per lunedì.


\"La previsione contenuta a bilancio va a cementificare una parte del parco della Cesanella e per di più senza prevedere la destinazione di una parte dei nuovi appartamenti all\'edilizia residenziale pubblica, andando contro il principio che questa amministrazione si è data di ricavare, dalla vendita dei terreni edificabili, una quota di residenza per l\'edilizia pubblica -attacca Mancini- parliamo di un\'area di 15 mila mq e di una superficie utile lorda di 3.770 mq che il Comune vende a 1.000 euro al mq. Un prezzo eccessivo che indica la volontà del comune di far cassa, comportandosi come un soggetto privato. In quell\'area, di comparto B3, inoltre si prevedono mini appartamenti non superiori ai 52 mq. E\' l\'ennesima scelta scellerata, presa in fretta e in furia e che non tiene conto della visione di lungo periodo\".


Nella stessa zona infatti è prevista la costruzione della nuova scuola media che a sua volta sottrae un altro pezzo del parco urbano. \"E che dire poi di chi ha comprato gli appartamenti a fianco del parco e che ora si ritrova con la costruzione di nuove case di fronte? -aggiunge Bacchiocchi- questa pratica così com\'è è scandalosa. In commissione urbanistica la cosa non è mai stata esplicitata perché non ci sono mai stati consegnati i documenti. Faremo di tutto per evitare questa cementificazione. Presenteremo degli emendamenti migliorativi per limitare i danni ma finchè non potremo visionare gli atti non possiamo formulare nessuna richiesta formale\".


Sulla vicenda la maggioranza cerca di gettare acqua sul fuoco e lo stesso presidente del consiglio Silvano Paradisi attribuisce la sospensione dei lavori consiliari ad un atto di responsabilità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2009 alle 23:50 sul giornale del 16 febbraio 2009 - 4626 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, parco della cesanella





logoEV
logoEV