Corinaldo: al Teatro Goldoni, l’operetta \'Al Cavallino Bianco\'

compagnia italiana operette 2' di lettura 13/02/2009 - Martedì 17 febbraio 2009, alle ore 21.15, presso Teatro Comunale “Carlo Goldoni” di Corinaldo, riprende la stagione teatrale professionistica con l’operetta “Al Cavallino Bianco” presentata da Claudio Corucci della Compagnia Italiana di Operette.

Lo spettacolo si avvale di un cast di tutto rispetto, con il bravo attore, cantante e ballerino Umberto Scida, il soprano Elena D’Angelo e il caratterista Armando Carini, e con Milena Salardi, Irene Geninatti Chiolero, Emil Alekperov. Alessandro Dimasi, Maria Teresa Nania, Stefano Centore, Rocco Magnoli, Serge Poggi e Stefano Carusi. Maestro direttore d’orchestra Orlando Pulin. Regia e Coreografie di Serge Manguette, assistente alle coreografie Monica Emmi con International Dancers. La storia dell’operetta “Al Cavallino Bianco” è musicata da Ralph Benatzky – Robert Stolz. Librettista: H. Muller – E. Charll – R. Gilbert.


La prima rappresentazione dell’operetta è avvenuta a Berlino l’8 novembre 1930, ma non mostra certo le rughe. La scheda dello spettacolo: “La scena è ambientata a San Volfango, nel Salzkammergut. La bella vedova Gioseffa, innamorata dell\'avvocato Bellati, è proprietaria dell\'hotel “Al Cavallino bianco” e continua a licenziare camerieri perché innamorati di lei. Leopoldo, anch\'esso cameriere e anch\'esso innamorato di lei deve attendere tempi migliori per poter confessare il suo amore alla bella Gioseffa.


Arriva nell\'hotel il buffo e ricco industriale Pesamenole accompagnato dalla figlia Ottilie che per faccende di lavoro è in causa con un suo concorrente proprio difeso dall\'avvocato Bellati. Leopoldo affitta a Pesamenole la camera occupata normalmente dall\'avvocato; si inizia a creare un certo scompiglio, attenuato dall\'innamoramento di Bellati per Ottilie che prontamente lo ricambia anche grazie all\'aiuto del buon Leopoldo. Ecco giungere nell\'hotel anche il professor Hinselmann con sua figlia Claretta e Sigismondo, figlio del concorrente di Pesamenole.


Sigismondo e Claretta, conosciutisi durante il viaggio, si innamorano l\'uno dell\'altra ma l\'avvocato Bellati mette in testa a Pesamenole che Sigismondo sarebbe il marito perfetto per sua figlia Ottile in modo da fondere la sua azienda con quella del suo rivale in causa e riesce a far impegnare la ragazza con l\'obiettivo di chiedere in un secondo momento la sua mano. E\' l\'arrivo dell\'arciduca, data la stagione della caccia, che complica ancora di più le cose in un primo momento ma che poi fa in modo che Gioseffa si accorga dell\'amore di Leopoldo ricambiandolo, che l\'avvocato Bellati si metta con la bella Ottilie, e che Sigismondo si fidanzi con la dolce Claretta.”








Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2009 alle 22:51 sul giornale del 13 febbraio 2009 - 2577 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di spettacolo, teatro goldoni, comune di corinaldo, corinaldo, spettacoli, compagnia italiana operette, al cavallino bianco





logoEV
logoEV