Serra de\' Conti: Gran fondo di ciclismo sulle colline del Verdicchio

bici 3' di lettura 07/02/2009 - Domenica 26 aprile. E\' una data speciale per il Gruppo Sportivo Pianello, da tanti anni impegnato nel ciclismo giovanile con ottimi risultati ed una capacità organizzativa conosciuta anche fuori dai confini regionali (basti pensare al Memorial Diego Schiaroli per la categoria Juniores e alla Ruota d\'Oro dedicata al ragazzo e giunta alla 16^ edizione).

Il 26 aprile si svolgerà la 1^ Gran Fondo di ciclismo \"Trofeo Colline del Verdicchio\", inserita nell\'ambito di un progetto di valorizzazione del territorio coordinato dalla Provincia di Ancona. \"Sulle Colline del Verdicchio\" è una iniziativa a carattere culturale, sportivo e promozionale che il Comune di Serra dè Conti, su impulso dell\'assessore e consigliere provinciale Arduino Tassi, promuove nel 2009 con il coinvolgimento di ben 15 comuni della zona con l\'obiettivo di incrementare le vacanze brevi di un turismo educato e responsabile attraverso la pratica dello sport amatoriale.


Tra le varie iniziative (week end in moto, corso di guida sicura su strada, Meeting Nazionale del Viaggio Avventura, Itinerari di Free Walking nella Valle del Misa) sono stati pensati anche itinerari di Mountain Bike e di Cicloturismo sui crinali della Vallesina ed una Gran Fondo \"Trofeo Colline del Verdicchio\" che si svolgerà appunto il 26 aprile. Massimo Paolinelli, presidente del GS Pianello ed i ciclisti Alessio Olivi (già campione italiano Uisp di ciclocross, altra disciplina radicata a Pianello di Ostra) e Fabrizio Costantini hanno delineato i 3 percorsi, di 60, 91 e 140 chilometri.


PERCORSO BREVE 60 KM: partenza da Serra de Conti per raggiungere Casine di Ostra, 13 km tranquilli per scaldare i muscoli e preparare la gamba per la prima salita a Casine, con lo scenario dei vigneti e delle cantine ad accompagnare i ciclisti. Si raggiungono quindi Montecarotto, Ostra, località Trivio e Avacelli e si arriva a Serra de Conti. Dislivello massimo di 850 metri.

PERCORSO MEDIO 91 KM: si raggiunge un dislivello di 1400 metri con l\'aggiunta di Castelli di Arcevia, Conce, San Pietro, Castelleone di Suasa, con la possibilità di ammirare montagna, colline e mare, uno spaccato indimenticabile delle Colline del Verdicchio. Dislivello 1800 metri.

PERCORSO LUNGO 140 KM: stesso percorso fino a Conce di Arcevia, quindi si sale verso Arcevia e si raggiunge la vallata di Sassoferrato, Madonna del Piano, Castelleone di Suasa, Corinaldo e Passo Ripe, dove ogni anno si svolge una importante gara amatoriale inserita nel Giro delle Marche Uisp. I ciclisti percorreranno luoghi carichi di storia e di tradizioni, abitati dai Galli, dai Romani, dai Bizantini e dai Longobardi, civiltà che hanno lasciato segni visibili del loro insediamento. \"Conoscere i luoghi e conquistarli in bicicletta, questo è lo spirito che ci ha animato nel disegnare i percorsi\", spiega Fabrizio Costantini. \"Si tratta di percorsi con continui saliscendi, che impegnano a fondo ma senza salite impossibili. Infatti sono sempre pedalabili, con la possibilità di godersi il panorama che a fine aprile è davvero speciale, con colori e profumi che sorprenderanno chi non conosce la zona\".


UN PACCO GARA SPECIALE Nel pacco gara i ciclisti troveranno il Verdicchio Le Vele, prodotto dalla prestigiosa cantina Moncaro di Montecarotto, miele di qualità del produttore Gianni Guazzarotti di Ostra (Città delMiele), ciauscolo della tradizione marchigiana dei F.lli Bartoli di Ostra Vetere, cicerchia di Serra de\' Conti della cooperativa La Bona Usanza (presidio SlowFood). Si tratta di tipicità del territorio e produzioni di qualità che hanno avuto riconoscimenti ufficiali, per un gustoso pacco gara, che è un messaggio e un invito delle Colline del Verdicchio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 07 febbraio 2009 - 2075 letture

In questo articolo si parla di sport, biciclette, Gruppo Sportivo Pianello





logoEV