Governance Poll del Sole 24 Ore, confermato il consenso alla Casagrande

patrizia casagrande 1' di lettura Senigallia 13/01/2009 - I cittadini confermano il loro consenso alla presidente Patrizia Casagrande.

Chiuso un anno difficile per il nostro Paese, è tempo di bilanci e di classifiche. Dopo la qualità della vita, il Sole 24 Ore rivolge la sua attenzione al gradimento degli amministratori pubblici da parte dei cittadini.




Tra ribaltamenti di posizioni e sorprese dal nord al sud dell’Italia, secondo il risultato del Governance Poll del 2008 di Ipr per il Sole 24 Ore, la presidente Patrizia Casagrande si colloca al 44° posto della classifica, mantenendo sostanzialmente inalterato quel consenso del 55% che la portò al successo alle elezioni di un anno e mezzo fa.




Un dato positivo, se solo si pensa alla crisi occupazionale che da qualche mese affligge una porzione importante del nostro territorio. “Colgo il risultato emerso dall’indagine del Sole 24 Ore – dichiara la presidente Casagrande, - come un attestato di fiducia nei confronti di tutta la giunta provinciale. La nostra attività di governo dell’area vasta si rivolge all’intera comunità, favorendo momenti di confronto e dialogo con i soggetti attivi del territorio. Con la giunta lavoriamo a un rilancio economico e culturale che sappia trarre linfa dalle grandi potenzialità della nostra provincia per superare l’attuale crisi con una vitalità rigenerata. Un pragmatismo lontano dall’esibizionismo e dai proclami, il nostro, orientato all’intercettazione delle attese dei cittadini e alle risorse di una terra generosa e infaticabile”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 13 gennaio 2009 - 3432 letture

In questo articolo si parla di attualità, provincia di ancona, ancona


isis7

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ma chi erano i destinatari del sondaggio, gli elettori del PD?<br />
<br />
Speriamo che presto le province siano solo un brutto ricordo...

Non sono d\'accordo con gli altri commenti... Non ritengo le province un ente inutile!<br />
Personalmente sono per uno stato centralizzato (e non federale) ma le province non devono essere toccate, bisognerebbe anzi aumentare i poteri che ad oggi hanno ed evitare che prolifichino come sta succedendo ora. Eliminare le province è un\'utopia visto che ci sono andrebbero fatte lavorare in diversi ambiti come già stanno facendo nel settore scolastico, ad esempio, dove il coordinamento delle scuole superiori non può essere lasciato ai singoli comuni.

Se ritieni che le provincie siano cosi\' importanti, non ritieni che sia necessario anche avere dei rappresentanti all\'altezza?? Ti sembra chela Signora Casagrande sia all\'altezza? E comunque le diverse materie si possono disciplinare anche a livello regionale. Le provincie sono piu\' una duplicazione di costi che un risparmio burrocratico. E comunque meglio niente che essere rappresentati da certe persone ( e parlo da elettore di sinistra).




logoEV
logoEV