Bacchiocchi si allontana dalla IdV

andrea bacchiocchi 2' di lettura Senigallia 13/10/2008 - Il colpo di scena di sabato scorso con cui l’Italia dei Valori ha ulteriormente scosso il panorama politico senigalliese, continua a tenere banco e ad oggi l’ipotesi del sodalizio fra il partito di Di Pietro e Andrea Bacchiocchi è tramontata.

Ora a parlare è l’ex consigliere del Partito Democratico. Nelle scorse settimane il nome di Bacchiocchi era stato spesso associato al simbolo dell’Italia dei Valori, dato che l’ex democratico sembrava essere la personalità giusta per incarnare i valori politici del partito di Di Pietro: appoggio alla maggioranza ma con un occhio critico. Ma il colpo di coda di ieri e la designazione di Enzo Monachesi come primo e al momento unico consigliere comunale dell’IdV sembra aver definitivamente chiuso tutti gli spiragli di collaborazione con Bacchiocchi.

La scelta è stata fatta –ha spiegato lo stesso Andrea Bacchiocchi-. Se hanno scelto Monachesi vuol dire che hanno sposato una certa linea politica: quella dell’appoggio pieno alla maggioranza.” Sul banco degli imputati c’è il Patto di fine mandato fra Verdi e Pd. “Monachesi, poco tempo dopo essere uscito dalla lista Marcantoni, in una conferenza stampa ha ufficialmente appoggiato e controfirmato il Patto di fine mandato sottoscritto da Verdi e Pd. Cosa che invece io non ho fatto. Proprio per questo motivo credo che la mia futura collaborazione con l’IdV sia fortemente a rischio, anzi direi a questo punto molto difficile.

Alla presentazione di Monachesi come primo rappresentate dell’IdV in Consiglio Comunale, il segretario cittadino Fabrizio Chitti aveva comunque lasciato intendere la volontà di mantenere aperti i rapporti con Andrea Bachiocchi e perché no, di allargare subito il numero di consiglieri a due. Ipotesi però cancellata dallo stesso Bacchicchi. “Quando ho avviato i contatti con il partito di Di Pietro –continua Bacchiocchi- ero convinto che questo partito potesse sposare in Consiglio Comunale la mia linea politica cioè appoggiare la maggioranza mantenendo comunque una visione critica del suo operato. Ma con Monachesi ciò non avverrà. Insomma hanno deciso di stare in tutto e per tutto con Verdi e Pd. Dal canto mio comunque manterrò vivi i rapporti sia con l’Italia dei Valori che con la maggioranza, proseguendo sulla strada intrapresa –fa sapere l’ex consigliere del Partito Democratico-. I prossimi mesi saranno fondamentali per il futuro di questa città e voglio rispettare gli impegni presi con i miei elettori.





Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 14 ottobre 2008 - 5255 letture

In questo articolo si parla di riccardo silvi, politica, andrea bacchiocchi


forse

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Altra considerazione...<br />
<br />
Ci sarebbero sufficienti presupposti per prospettare che Volpini chieda scusa ai fondatori di IdV Senigallia e soprattutto alla persona di Fabrizio Chitti per la confusione mediatica sollevata nei giorni scorsi:<br />
<br />
http://www.viveresenigallia.it/index.php?page=articolo&articolo_id=176186#69543<br />
<br />
E se questi possono reputarsi segnali di amore fraterno fra i neo-rapresentanti....<br />
<br />
stanco in vacanza a senigallia

Una propostina all\'IDV : perchè alla impossibilità alla candidatura di condannati e c. non sostenere anche l\'ineleggibilità di chi ha cambiato lista in corso di mandato ?<br />

Convinto Bacchiocchi che \"...con Monachesi...non avverrà...una visione critica dell\'operato della maggioranza...\".<br />
Anzi, con Monachesi e Bacchiocchi assieme lo spirito critico in seno alla maggioranza, o in opposizione alla maggioranza, avrebbe avuto decisamente più peso.... e non mi riferisco alla \"stazza\"!

Claudio

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Sarebbe anche ora che questi molti dissidenti del Pd (Bacchiocchi è solo la punta dell\'iceberg) ci dicessero che vogliono fa\'.

sono convinto che le proposte avanzate dal consigliere Bacchiocchi all\'IDV avranno avuto come oggetto la riorganizzazione del Walfare Locale,operazione mecessaria, per affrontare al meglio le nuove sfide che in ambito sociale i Comuni si trovano ad affrontare;un altro tema caro al consigliere Bacchiocchi riguarda il sistema educativo locale, credo che anche su questo, le differenze con le proposte del partito di Di Pietro siano state incolmabili.<br />
Come accade anche in ambito affettivo,dove la coppia ha più probabilità di successo se si condividono interessi e passioni comuni,così dicono gli esperti,anche in politica la non condivisione di interessi comuni potrebbe portare al naufragio di annunciati MATRIMONI,con buona pace per tutti. <br />

dipietro o non dipietro

Commento sconsigliato, leggilo comunque

sei tu, caro geometra lottizzatore, che devi sposare i valori di DiPietro, non il contrario..<br />
meglio che fai pochi danni e ti ricicli altrove, magari come compost casalingo

ha ragione Megalco, sto PD .... ma lasciamo perdere ch\'è più dignitoso

Comunque correggerei l\'amico Riccardo Silvi che ha scritto che l\'Idv ha scosso il panorama politico senigalliese.<br />
<br />
Ha fatto tutto la Angeloni.<br />
<br />
E\' lei a tenere tutti i protagonisti della vicenda per le palle.<br />
<br />
Idv compresa.

Non credo sia questione di cambi di partito, anche se ca 7 sono forse un po\' troppi..., credo dipenda dalle finalità e dalla trasparenza.<br />

Visto che hai questa certezza, ci dai le prove di come l\'IdV è tenuta per le palle ? <br />
Ma credo proprio che non le darai perchè non le hai e perchè sai che non è vero<br />

Porbabilmente nell\'Italia dei Valori non sono compresi i Valori Immobiliari...

Se non le dispiace gradirei conoscere le fonti e le modalità della \"tenuta per le palle\", perchè non vorrei sembrasse che stia blaterando a vuoto...

Monachesi non dovrebbe più calcare quelle aule...<br />
Urge una manigestazione contro il trasformismo politico!!

Fate finta che io stia blaterando a vuoto.<br />
<br />
Diciamo solo che io sono uno che sa che la porta dello studio del sindaco si è aperta decine di volte nelle ultime settimane per colloqui ripetuti con i protagonisti della vicenda.

No, non c\'è assolutamente bisogno di far finta che Lei stia blaterando a vuoto, ma un conto è dire che ci sono stati ripetuti colloqui, altro significato è \"tenere per le palle\".<br />
poi per chiudere, dal momento che non mi sembra che Lei abbia le dovute informazioni, anzi ne sono certa, altrimenti significherebbe che ha mentito sapendo di farlo, per risolvere la questione propongo semplicemente di aspettare e vedere come si evolveranno le cose.

Se uno è autonomo e indipendente non va a \"colloquiare\".<br />
<br />
Prende le decisioni che deve prendere e basta.<br />
<br />
Se io domani decido di iscrivermi all\'Idv, non vado prima a consultarmi con il sindaco.<br />
<br />
A parte che non ho mai visto nessuno colloquiare col sindaco.<br />
<br />
Di solito lei parla e gli altri ascoltano e prendono gli ordini.

Nell\'esempio: se Lei si vuole iscrivere ad un partito certo non andrà a parlare con il sindaco, non avrebbe senso, ma andrebbe a parlare con il referente del partito stesso, mi sembra azione normale, lecita e intelligente.<br />
Allo stesso modo un partito che entra in consiglio penso sia naturale che discuta con lo schieramento di cui fa parte, la cui massima espressione è il sindaco. <br />
Non trovo questo sia sufficiente per sostenere quanto ha insinuato, poi se è sua semplice opinione è lecita come qualsiasi altra, ma sarebbe corretto dirlo e non darla per assodata.

Per me invece tutto questo andirivieni non è normale.<br />
<br />
Se non al mercato...

Ecco ora si è espresso bene: per Lei, trattasi di opinione come è giusto che sia.




logoEV