Tariffe rifiuti: la Provincia chiede un patto di responsabilità

Marcello Mariani 1' di lettura Senigallia 10/10/2008 - \"Un patto di responsabilità e solidarietà che coinvolga l\'intero territorio e che abbia come effetto immediato il contenimento delle tariffe dei rifiuti per i cittadini\". La conferma arriva dall\'assessore all\'Ambiente della Provincia di Ancona Marcello Mariani, che da tempo lavora per l\'attuazione del piano provinciale per la gestione dei rifiuti.

\"Il tutto - continua Mariani - anche attraverso l\'adeguamento dei piani industriali degli impianti, da condividere con i sindaci, che mirino a questo tipo di risultato. Intendo anche chiedere un\'assunzione di responsabilità ai sindaci dei Comuni del bacino 1 per l\'individuazione e l\'avvio, senza ulteriori dilazioni, della realizzazione di una propria discarica, che dovrà essere impostata, anche nei principi di gestione, al rispetto di un patto di responsabilità verso tutto il territorio provinciale, a cui siamo tutti chiamati a rispondere\".



\"Si terrà conto di questo - conclude l\'assessore - per la determinazione delle misure compensative per i Comuni in cui sono localizzati gli impianti di smaltimento rifiuti. Inoltre riteniamo fondamentale e imprescindibile che i vantaggi economici portati dalla raccolta differenziata ai Comuni virtuosi, che godranno di una riduzione del tributo in discarica in quanto superano la percentuale prevista dalla norma nazionale, siano interamente impiegati a favore dei cittadini attraverso l\'abbattimento dei costi della tassa rifiuti. Tutto ciò tenendo conto anche della crisi finanziaria che stiamo vivendo in questo momento a livello mondiale e che rischia di aggravarsi toccando direttamente e nell\'immediato le famiglie del nostro territorio\".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 ottobre 2008 - 1375 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, marcello mariani, politica, ancona


Ludmila Cecchini

Giustissimo. Bravo Mariani. Con stima Ludmila Cecchini