Il presidente del Consiglio scrive ai capigruppo

silvano paradisi 2' di lettura Senigallia 03/09/2008 - Il presidente del Consiglio Comunale Silvano Paradisi ha inviato una lettera aperta ai capigruppo consiliari.

Credo che mai come in questi giorni la città di Senigallia si attenda dai suoi rappresentanti istituzionali in Consiglio uno scatto di orgoglio accompagnato da un sincero atto di autocritica.

La brutta pagina scritta martedì scorso in occasione dell\'esame del Piano Cervellati deve a mio avviso essere dimenticata al più presto. Non possono infatti più verificarsi fatti come quelli accaduti che rappresentano una grave lesione delle prerogative e della stessa dignità del Consiglio. Ho già avuto occasione di spiegare come la penso sulle responsabilità di quanto accaduto.


Tuttavia la mia funzione è quella di fare ogni tentativo per far riacquistare la piena funzionalità all\'organo consiliare e fare in modo che il confronto possa riprendere al più presto senza toni esasperati e senza delegittimazioni reciproche. Alcuni importanti provvedimenti approderanno presto all\'esame del Consiglio e c\'è più che mai bisogno dell\'apporto e del contributo di tutti per renderli fino in fondo corrispondenti ai bisogni e alle attese dei senigalliesi. Due esempi su tutti; il bilancio di previsione 2009 e l\'approvazione definitiva del Piano Cervellati. L\'iter relativo al bilancio, atto fondamentale in base al quale vengono assegnate le risorse per i vari settori di intervento al servizio dei cittadini, partirà al più presto. Analogamente, dopo la fase delle osservazioni ed opposizioni, il Piano Cervellati tornerà in Consiglio per la definitiva approvazione. Potrà essere quello il momento per un compiuto dibattito, questa volta costruttivo, sulle soluzioni migliori da dare a questo fondamentale strumento di pianificazione del nostro Centro Storico.


C\'è bisogno più che mai dell\'impegno e del contributo di tutti: consiglieri di maggioranza e consiglieri di minoranza. Alla luce delle considerazioni sopra svolte e delle dimissioni del consigliere Bacchiocchi dal gruppo PD, che incidono sulla composizione delle commissioni consiliari, ti comunico che è convocata la Conferenza dei capigruppo per Venerdì 5 settembre alle ore 18,00 presso la sala dei consiglieri.





da Silvano Paradisi
presidente Consiglio Comunale




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 settembre 2008 - 6682 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, politica, silvano paradisi


paradiso

Commento sconsigliato, leggilo comunque

kit

Commento sconsigliato, leggilo comunque

trovo questa lettera incredibile, che faccia ci vuole a far politica!

Lo Strillone

Commento sconsigliato, leggilo comunque

ma che lettera vaete letto? mi pare che almeno si provi ad abbassare i toni, evidentemente vi piacciono di più le risse.

la lettera l\'ho letta, in quanto accaduto lui ha grosse responsabilità ma ovviamente nessun segno di pentimento, anzi, scarica su maggioranza e opposizione la responsabilità di svelenire il clima, compito in realtà tutto suo. <br />
Se veramente interessato ad abbassare i toni dovrebbe comportarsi in maniera equidistante nelle sue decisioni, il che non mi pare sia avvenuto in passato e non credo avverrà in futuro, visto il clima che regna in quel feudo.<br />
<br />
Volendo nella seduta incriminata poteva anche far valere il suo ruolo non facendo votare in pochi minuti un piano del genere ma consentire una ampia discussione; non ci è riuscito perchè la sua stessa credibilità ne è stata colpita dal suo comportamento.<br />
<br />
Per questo la lettera è puro esercizio dialettico, privo di sostanza, secondo me.<br />
<br />
Le osservazioni che fa sul piano cervellati mi sembrano anche poco pertinenti perché ormai il più è fatto e non potrà più essere messo in discussione l\'impianto globale del piano stesso che da quanto ho capito è fortemente criticato da molti. Ovviamente si potranno fare alcuni cambiamenti ma l\'impianto resta.<br />

Perché la censura su questo commento?

Perchè è stato invertito l\'ordine del giorno della seduta? Si aveva paura di non fare in tempo ad approvare il piano? Sinceramente il consiglio comunale potrebbe anche essere sciolto perchè sembra davvero che tutte le decisioni siano già belle prese; non a caso qualche tempo fa Mancini e ora Bacchiocchi sono usciti da questa logica dicendo che non andava bene questo sistema di accodarsi a decisioni già prese.

Mancini è uscito per rendersi visibile...<br />
Sull\'ordine del giorno invertito mi pare che le opinioni siano discordandi (come del resto tutto in questa vicenda) per cui ognuno crede a chi gli pare!<br />
Ma in generale qua a Senigallia ed in generale in Italia...ormai tutto viene messo in discussione anche le cose più ovvie e tutti noi (è giusto? é sbagliato? Boh?) pretendiamo di esprimere opinioni su tutto e tutti magari conoscendo in parte o per niente i fatti o i vari iter!<br />
Così è! Io pure, che cerco di trattare allo stesso modo sia il governo amico (Senigallia) che quello nemico (Italia)spesso faccio fatica a essere imparziale!




logoEV