La polizza assicurativa del Comune? Nessuna spesa per la collettività

municipio 1' di lettura Senigallia 12/08/2008 - Ancora una volta il Coordinamento delle Liste Civiche, evidentemente a corto di argomenti seri, alimenta sterili polemiche fondandole su fatti che non corrispondono alla realtà.

L’ultimo esempio è la polizza assicurativa per il danno patrimoniale subito dal Comune, scoperta con grande acume investigativo dal Coordinamento, forse aiutato in questo da un’informativa trasmessa a tutti i Consiglieri dal Servizio Ragioneria.



Peccato però che in tutta questa vicenda vi sia ben poco di sospetto, dal momento che:

-il premio per la polizza assicurativa relativa alla responsabilità patrimoniale del Comune derivante da colpa grave di dirigenti o amministratori è pagato integralmente ed esclusivamente da questi ultimi, senza alcun onere a carico dell’Ente;


- questo genere di polizza è sempre stato stipulato negli anni passati da dirigenti e amministratori, naturalmente a loro integrale carico, e non è affatto una novità introdotta solo quest’anno. L’unica novità semmai è che negli scorsi anni la polizza, sempre pagata dagli amministratori e dai dirigenti, era stipulata dal Comune, mentre da quest’anno, dopo l’entrata in vigore dell’ultima Finanziaria, il Comune non può figurare nemmeno come ente stipulante;


-anche la retroattività della copertura è una condizione ordinaria, sempre contenuta nelle polizze stipulate negli anni precedenti. È bene tuttavia precisare che la retroattività opera soltanto per quegli eventi, da cui può derivare un danno patrimoniale all’ente, che non siano conosciuti all’atto della stipula.


Insomma, ancora una volta è il caso di dire: tanto rumore per nulla!









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 agosto 2008 - 4243 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia



sì, però anche voi... cosa vi costa pubblicare il testo della determina? è una paginetta, pensate che siamo analfabeti?<br />
<br />
nel 2006 la polizza è costata 4.050 Euro, nel 2007 è costata 4.073 Euro e, se è vero quello che scrive il Coordinamento Civico (sulla fiducia, visto che la determina non vede la luce) nel 2008 costerà 22.268 Euro, vabbè l\'inflazione...<br />
<br />
la retroattività è passata da 4 anni nel 2007 a 5 anni nel 2008, toh...<br />
<br />
in ogni caso: è così difficile comunicare con i lettori? perchè dobbiamo arrabbattarci come topi di biblioteca per capire dove sta la verità?<br />
<br />
è così difficile essere trasparenti, cioè far capire cosa vi frulla nelle testoline, a voi e a quelli del Coordinamento?<br />
<br />
un suggerimento: pubblicate la determina e poi andate in ferie, ne avete bisogno, al resto ci pensiamo noi...<br />

Parole sante. Anche sulla trasparenza ci siamo fatti scavalcare a sinistra dai ministri di Berlusconi...!

Al di là della trasparenza e da quanto debbano tirare fuori i cittadini (apparentemente nulla) mi pare che il punto sia un altro:<br />
<br />
quello cioè che gli amministratori si stiano cagando addosso per la quetione ex Gil (cosa che spiega lo schizzo in alto del premio assicurativo e l\'allungamento del periodo di retroattività fatti apparentemente ad hoc).<br />
<br />
E se si cagano così tanto addosso è segno che tutta la sicurezza ostentata sulla vicenda ex Gil è soltanto fumo nei nostri occhi

\"Comunicare poco e male\"<br />
Principio 1 della Legge dell\'U.C.A.S. (Ufficio Complicazione Affari Semplici)

A.D.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Non è un problema di comunicazione.<br />
<br />
E\' un problema di soldi (e di ex Gil)<br />
<br />
Meglio non sapere nulla di cose fatte bene che sapere tutto di errori (?) madornali<br />

ci fosse di meglio....<br />
l\'unica è non votare<br />
questo son \"traffichini\" di là sparan cazzate e fan demagogia<br />
siamo in pessime mani

esatto

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV