Corinaldo: al chiostro degli agostiniani una serata sull\'universo

universo 3' di lettura 08/08/2008 - A Corinaldo è tutto pronto per una Serata Astronomia. Questa sera alle ore 21.30 all\' hotel “Il Giglio”, nel Chiostro degli Agostiniani, via del Corso,8.

Chi non ricorda: l’emozionante sequenza degli impatti multipli osservata da Terra e dal telescopio spaziale Hubble? E proprio Hubble, in un certo senso, è il protagonista dei DVD che saranno proiettati nel Chiostro degli Agostiniani dell’Hotel “Il Giglio” di Corinaldo, di cui uno illustrato per buona parte con le immagini riprese dall’osservatorio orbitante in oltre dieci anni di attività.

il Sistema Solare: la cui descrizione si avvale della migliore documentazione fotografica, questa volta dovuta all’instancabile attività delle sonde automatiche e dalla passione per l’universo di Giancarlo Balducci astrofilo di grande professionalità. Esauriente il capitolo relativo al Sole, che l’autore descrive fornendo dati fisici e ricorrendo a paragoni entrati con confidenza nella sua vita

Mercurio: il pianeta completamente ricoperto di crateri, Venere perennemente ricoperta di nubi e dall’atmosfera infernale, e la nostra cara vecchia Terra con la sua Luna, l’unico corpo celeste, finora, a essere stato esplorato direttamente dall’uomo.

Il viaggio prosegue: con Marte, che in questo periodo è oggetto di numerose osservazioni per mezzo di sofisticate sonde in anticipazione di un futuro viaggio umano, fino alla cintura degli asteroidi, e ai giganti gassosi Nettuno, Saturno, Urano e Giove,. Mondi incredibili, di forme e colori originali, incandescenti e spettacolari, esplorati dalle sonde Voyager 1 e 2 nel 1980.

La descrizione: del nostro sistema solare si conclude con Plutone, l’unico pianeta non ancora esplorato da sonde. Lasciato il nostro Sistema, il viaggio prosegue verso lo spazio “esterno”, tra nebulose, galassie e buchi neri: uno scenario stupefacente e completamente diverso, che l’autore ci aiuta a comprendere descrivendolo come un universo che ne partorisce altri,

al contrario: dal nostro luogo di origine cosmica, all’infinito, attraverso ambienti sempre più grandi e lontani nel tempo. L’originale raffigurazione consente al fruitore di apprendere i primi rudimenti di cosmologia, e di riflettere alla fine sulle reali dimensioni, non solo fisiche, della nostra Terra: di una esiguità disarmante, ma finora l’unico pianeta conosciuto ad ospitare la vita.

Qui entrano in scena: le Opere di Space Art, realizzate da Anna Grossi pittrice romana che vive e lavora a Corinaldo Il grande formato da atlante fotografico consente infatti di far conoscere al grande pubblico alcune tra le più suggestive immagini realizzate, in alcuni casi, con la fantasia dell’artista proiettata in campo astronomico.

Se infatti le immagini su tela di: nebulose, galassie, stelle e superficie planetarie realizzate dalla pittrice risultano di interesse, il loro valore estetico è spesso in grado di richiamare l’attenzione anche dei non “addetti ai lavori”, rendendo accessibile a un più vasto pubblico il senso di meraviglia e mistero che la contemplazione dell’Universo è in grado di suscitare nell’animo umano.

Con la collaborazione: “Il Capricorno” associazione Culturale, per info: ilcapricornoarte@libero.it Tel.071679006/0717975468. Pro loco di Corinaldo, Proloco: 071679047 Comune di Corinaldo:ufficio Cultura tel. 0716793207 “L’immagine” studio fotografico di Antonio Moroni. Tel. 0717975464

da Associazione Culturale Il Capricorno




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 agosto 2008 - 1422 letture

In questo articolo si parla di cultura, corinaldo, corinaldo anna grossi cultura


Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque