Successo per la diretta Sky del Festival Organistico

Festival Internazionale Organistico 4' di lettura Senigallia 26/07/2008 - In chiesa non entra più neanche uno spillo? Poco male, si va tutti al bar accanto, dove la Tv è accesa e sintonizzata sulla diretta Sky Channel 3 – Canale 872 da Senigallia, per il 7° Festival Internazionale Organistico “Città di Senigallia”.

Se poi neanche lì c’è più posto, si va a casa un po’ mesti e si torna alla fine del concerto a fare i complimenti alle artiste protagoniste di una splendida serata di musica e comunità: Federica Iannella e Giuliana Maccaroni. È stato così per moltissime persone nella serata di giovedì 24 luglio a Senigallia, per molti appassionati di musica d’organo e di Rossini, come anche per molti curiosi accorsi ad ascoltare le due organiste marchigiane e la presentazione del loro cd in prima registrazione mondiale per la Tactus di “Sinfonie di Rossini” in originale trascrizione per organo a 4 mani.


La bella chiesa del Portone (Santa Maria della neve) ha iniziato a popolarsi già dalle 20.30 riempiendosi di pubblico in ogni angolo. Tra loro anche il presidente dell’associazione Organi Storici e il musicista veneto direttore della prestigiosa rassegna “Marzo Organistico”, Silvio Celeghin. C’è stato inoltre chi ha avuto occhio lungo e si è portato la sedia da casa per sicurezza, assicurandosi il posto. Gli altri, arrivati più tardi, hanno dovuto virare sul bar accanto alla chiesa, a sua volta pieno, oppure tornare a casa e godersi il concerto grazie alla diretta su Sky 3 canale 872. Il furgone della regia posizionato accanto alla chiesa già dalla mattina per preparare la diretta e lo staff di giovani e validissimi operatori al lavoro, hanno contribuito a creare intorno al concerto curiosità e un’atmosfera di collaborazione gioiosa. Alle 21.15, dopo i saluti del Sindaco di Senigallia Luana Angeloni e dell\'Assessore Maurizio Mangialardi, ed una breve introduzione di Don Giuseppe Bartera responsabile del progetto Festival Organistico (che giovedì festeggiava anche i 27 anni di attività nella diocesi), il concerto ha avuto inizio. Le due organiste erano affiancate inoltre dal percussionista Davide Eusebi, in una formazione per organo a 4 mani e percussioni/batteria dal vivo che ha contribuito alla bellezza dell’esecuzione e al coinvolgimento del pubblico. Rispetto alla incisione su cd, l’inserto delle percussioni dal vivo ha inoltre regalato nuovi stimoli interpretativi ai musicisti stessi e a una trascrizione continuamente vitale e non cristallizzata.


Anche per questo, il concerto delle due organiste marchigiane a Senigallia, già ampiamente lodate dal pubblico di New York il 3 luglio scorso in apertura del Festival “Pedals and Pumps – Organ Divas” alla Trinity Church, è stato un superbo evento di musica ad altissimi livelli, ma anche di comunità e collaborazione, un esempio di come si possa fare cultura e intrattenimento insieme, coinvolgendo appassionati e neofiti. Tantissimi gli applausi tra un brano e l’altro. Il programma della serata prevedeva l’esecuzione delle Sinfonie da Gazza ladra, Il barbiere di Siviglia, Semiramide, Tancredi, L’Italiana in Algeri, Guglielmo Tell. Immancabile il bis sempre con la cavalcata del Tell, ancora calorosamente applaudita. Fuori dalla chiesa intanto, anche nelle pause per i cambi di registro tra una Sinfonia e l’altra, andava in onda la diretta Sky con brevi approfondimenti. Diverse le interviste sia prima che dopo il concerto con i protagonisti del Festival. Primo fra tutti l’inarrestabile funambolico don Giuseppe Bartera, ottimo padrone di casa e insuperabile conduttore a cui il conduttore ufficiale della diretta Sky, cogliendone il carisma, ha infatti generosamente passato il microfono, tra aneddoti sull’inizio del bellissimo e ormai accreditato Festival Organistico, ringraziamenti, lodi alla spiaggia di velluto con la bandiera blu e alla comunità di Senigallia.


Dopo Senigallia, Federica Iannella e Giuliana Maccaroni proseguono la tournée europea con una prossima tappa in Germania, sempre per presentare le “Sinfonie di Rossini per organo a 4 mani”. L’incisione appena uscita per la Tactus sta già sollevando parecchio interesse nel panorama musicale. Si tratta infatti della prima registrazione mondiale di Sinfonie di Rossini trascritte nella modalità per organo a 4 mani, un viaggio affascinante nelle sonorità che rivela le potenzialità dell’organo nel rendere le sonorità dell’orchestrazione rossiniana. Il cartellone del Festival Organistico Internazionale di Senigallia 2008 prosegue giovedì 31 alla Chiesa del Portone con Klemens Schnorr (Friburgo), giovedì 7 agosto alla Chiesa del Portone con Naji Hakim (Paris), mercoledì 13 agosto alla Chiesa dei Cancelli con Giovanni Feltrin (Treviso) e infine giovedì 21 alla Chiesa del Portone con Francesco Finotti (Padova).







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 26 luglio 2008 - 2620 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Festival Organistico Internazionale


Gran bell\'evento: la gente ha apprezzato così tanto da riempire quasi fosse natale!

antidemocratico

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Per far capire che c\'era così tanta gente che non si trovava un posto vuoto...se non quello del fotografo che s\'era alzato.




logoEV