Rifondazione: importante salvaguardare la legge 194 sull'aborto

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Tra i punti all’attenzione del prossimo Consiglio Comunale del 27 e 28 febbraio, c’è anche la questione della Legge 194 sulla “interruzione volontaria della gravidanza”.

da Roberto Mancini
capogruppo Rifondazione Comunista


Ho ritenuto importante che Senigallia esprima il proprio sostegno a questa legge che si è dimostrata efficace per contrastare l’aborto clandestino e tutelare la dignità della donna.
Salvaguardare e applicare la 194, incentivare la prevenzione e l’informazione, intervenire nelle situazioni di disagio sociale e culturale, rappresentano obiettivi prioritari e di buon senso di fronte alle ripetute e tutt’altro che disinteressate polemiche di queste settimane.
Ritengo infatti che, da un lato, forze conservatrici strumentalizzino di continuo i temi legati alla vita e alla famiglia, e dall’altro, le gerarchie ecclesiastiche stiano operando una invasione di campo.

Del resto, più che una opera di orientamento verso i propri fedeli, ovviamente legittima, stiamo assistendo ad un intervento puntuale verso norme ed istituti della Repubblica che, appartenendo a tutti i cittadini a prescindere dal loro atteggiamento nei confronti delle fedi, non possono essere conformi al punto di vista di una sola comunità.

Clicca qui per vedere l'ordine del giorno





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 febbraio 2008 - 1787 letture

In questo articolo si parla di rifondazione comunista, comune di senigallia, consiglio comunale


Smile

26 febbraio, 18:52
Mancini ci dia un taglio con l'uso strumentale della 194! Che i politici la smetteteno di usarci come un gregge per i loro squallidi ed evidenti giochetti politici. E che non si preoccupino. La 194 ce la difendiamo da sole...!!!<br />
<br />
Un caldo invito alla Sindaca e alle donne in consiglio e in giunta: respingete l'ordine del giorno, per favore. Non vi fare fregare.

Anonimo

26 febbraio, 19:04
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Smile

26 febbraio, 21:19
Se parlando di qualunquismo si riferisce a me (lo deduco dal fatto che ha risposto al mio commento) le assicuro che nessuno più di me si è esposta pubblicamente e per iscritto sull'argomento. Il fatto è che - toh, guarda caso, che coincidenza, che concomitante corrispondenza di amorosi sensi - Rifondazione Comunista tira fuori la 194 proprio a poco più di un mese dalle elezioni... Opportunismo? Ebbene sì, ne sono certa. Mancanza di idee sul programma elettorale? Ebbene sì, ne sono certa. Scarsa fantasia di Mancini? Ebbene sì, ne sono certa.<br />
<br />
Dunque, ripeto e ribadisco: se sono questi i difensori della civiltà, meglio combattere a viso aperto e nelle piazze contro i barbari!<br />
<br />

Anonimo

27 febbraio, 15:52
A mio avviso l'intervento sulla 194 da parte del consigliere Mancini non è affatto propaganda elettorale.Se Giuliano Ferrara,seguito pedissequamente dalla cricca di fedeli giornalisti e conservatori del Vaticano,non avesse tirato fuori la moratoria sull'aborto e non avesse fondato una lista che ha come primo punto sul programma la lotta all'aborto,non penso affatto che in questo momento sia Mancini, che io e lei ,saremmo qui a discutere su questa legge che in questo contesto storico non rappresenta alcun problema.Ai duri attacchi dei fondamentalisti cattolici ritengo il Prc più sicuro e più idoneo alla difesa della 194,sia attraverso i banchi delle istituzioni che attraverso le piazze.Le posizioni altalenanti e discordanti che si trovano all'interno del PD,nonostante il ministro Livia Turco il giorno delle manifestazioni spontanee si trovasse a Roma insieme alle manifestanti, non danno alcuna garanzia nonchè fiducia.Il mio discorso lo riassumo in questi termini semplicisti:una parte della destra(anche senigalliese)si sta muovendo per la moratoria contro l'aborto;la sua parte politica cosa sta facendo a seguito di questa avanzata?Niente.Al niente preferisco Mancini.<br />
<br />
--Stefano S.

Smile

27 febbraio, 16:00
...la "mia" parte politica? Quale parte politica? Io non ho parte politica quando parlo di queste cose. Ce l'ho solo quando voto e le assicuro che ancora non ho deciso per chi voterò, se questo la tranquillizza. Ma il fatto che lei supponga che io invece una parte politica ce l'abbia e che io commenti in funzione di quella, avalla la mia tesi: è solo una strumentalizzazione! Pure la sua, evidentemente.<br />
<br />
Fuo-ri la po-li-ti-ca dal-la 194! Le è più chiaro sillabato?

Anonimo

27 febbraio, 16:10
La 194 è una l-e-g-g-e ovvero"un complesso di atti contenente regole comportamentali di cui si impone l'osservanza nei territori o nelle aggregazioni sociali (nazionali, politiche o comunque di più individui) cui è destinata."Nelle democrazie moderne il potere legislativo è affidato al parlamento costituito da membri eletti dai cittadini.il problema della l-e-g-g-e 194 è dunque un problema p-o-l-i-t-i-c-o.<br />
<br />
--Stefano S.




logoEV