Ostra Vetere si muove sul fronte del turismo

3' di lettura 30/11/-0001 -
Ostra Vetere si allea con la Riviera del Conero, aderisce alla Marca Anconetana, partecipa alla B.I.T. di Milano e vara il piano di promozione e commercializzazione turistica.

dal Comune di Ostra Vetere
www.comune.ostravetere.an.it


"Sulla politica turistica e culturale l’Amministrazione comunale di Ostra Vetere ha le idee chiare e, soprattutto, non vuole perdere tempo. Sono tre anni che sta lavorando su un progetto di rilancio, di rinnovo, di promozione e di valorizzazione del suo territorio, che sta dando già ottimi risultati, e su questa strada vuole continuare a muoversi. Abbiamo individuato gli strumenti per rafforzare la nostra presenza ed il nostro ruolo nel mercato del turismo, convinti che il futuro, in questo settore, sia proprio quello che permette al territorio di collocarsi nella rete turistica nazionale ed internazionale, che offre opportunità nuove e già collaudate. E dopo la nuova legge regionale del luglio 2006, che disciplina in modo più organico l’attività turistica delle Marche, siamo pronti a coglierne le sfide”.

A parlare è il Sindaco di Ostra Vetere Massimo Bello all’indomani dell’approvazione, da parte del Consiglio Comunale, del Piano di promozione e di commercializzazione turistica per il 2008 proposto dall’Associazione “Riviera del Conero”, di cui il Comune è socio da appena qualche settimana. Una adesione, quella di Ostra Vetere, che insieme alla partecipazione dello stesso Comune anche al Sistema turistico unico “Marca Anconetana” promosso dalla Provincia, dimostra come la cittadina dell’entroterra collinare marchigiano sia al passo con i tempi rispetto a qualche anno fa.

Un sistema integrato a rete: questo oggi è il futuro della politica turistica del nostro territorio – aggiunge il primo cittadino di Ostra Vetere – perché ci dà l’opportunità di entrare per davvero nei circuiti nazionali ed internazionali del turismo e della cultura, facendo diventare protagonista la nostra realtà”.

Proprio in questi giorni, infatti, si è aperta la Fiera Internazionale del Turismo (BIT) a Milano ed Ostra Vetere sarà presente in maniera più significativa insieme alle altre realtà marchigiane, e non solo. E questo grazie anche all’Associazione Turistica Riviera del Conero, che rappresenta senz’altro un’eccellenza del territorio marchigiano. E non finisce qui, perché il piano di promozione e di commercializzazione del 2008 prevede la partecipazione dell’Associazione Riviera del Conero ad una serie di appuntamenti importanti, a cui Ostra Vetere non vuole mancare. Il Programma di Attività per l’anno 2008, utilizzando le risorse di esclusiva pertinenza della Associazione stessa, organizza iniziative che consentono una maggiore visibilità della Riviera del Conero, e quindi dei Comuni soci, in Italia e all’estero, e in quei mercati ritenuti interessanti dalle risultanze degli elaborati statistici regionali e nazionali.

L’Associazione ha, infatti, come scopi statutari il coordinamento e la gestione della prima accoglienza e degli uffici informazione, il coordinamento e la gestione concernente i siti internet, la depliantistica, l’organizzazione della partecipazione a Fiere, Workshop ed altre manifestazioni promozionali a livello nazionale, internazionale e locale.

L’Associazione Riviera del Conero, iscritta sia alla Speciale Mailing List Regionale degli Operatori Incoming, sia al Club Italia dell’Enit Agenzia (l’iscrizione consente la partecipazione gratuita, o a prezzi agevolati , a tutti gli workshop e l’ingresso alla Fiere organizzate dall’Enit), ha come principale scopo statutario dello Statuto, la “promozione di tutto il territorio dei Comuni, dei marchi degli Enti Locali aderenti, anche in sinergia con Provincia, Regione Marche, Enit ed altri Enti od organi superiori”.

L’Associazione è consona, quindi, alle politiche di promozione e di valorizzazione – afferma ancora il sindaco Bello - del nostro territorio, messe in campo già dall’Amministrazione di Ostra Vetere in questi tre anni, al fine di far conoscere ancora di più la nostra realtà comunale, il suo patrimonio culturale-monumentale e paesaggistico in relazione anche alle attività di accoglienza e di organizzazione di iniziative turistiche e culturali da veicolare nei canali nazionali ed internazionali. Sostiene attività e processi di aggregazione e di integrazione tra le imprese turistiche, attua interventi di riqualificazione dell’offerta turistica, sostiene l’innovazione tecnologica dei centri di informazione e di accoglienza turistica e la riqualificazione delle imprese turistiche, promuove il marketing telematico e la relativa commercializzazione dei prodotti turistici dei rispettivi territori comunali".



Massimo Bello e Mirko Biò.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 febbraio 2008 - 1788 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, massimo bello, turismo, comune di ostra vetere


Bucaniere

23 febbraio, 17:13
Gli operatori turistici di Ostra Vetere ringraziano. Chè, a Ostra Vetere non ce ne sono, nè ci sono alberghi ? Va bè, ringraziano quelli del Conero. E poi quelli della Provincia. Melium abbundare : ringraziano anche quelli Europei.

Anonimo

24 febbraio, 14:35
Gentiel "Bucaniere",<br />
Ostra Vetere non è certo Senigallia o Rimini. Mi pare ovvio. Consentimi, però, di fare una riflessione, che anche Tu credo sei in grado di comprendere.<br />
In questa cittadina, che mi onoro di amministrare, esiste qualche struttura ricettiva e qualche attività di ristorazione - nate negli ultimi tre anni - che ci danno la possibilità di ospitare turisti e non solo. Come del resto vi è un patrimonio culturale, paesaggistico, monumentale ed artistico che va promosso e valorizzato.<br />
A questo punto, se si uniscono tali forze a quelle messe a disposizione dall'Associazione Turistica "Riviera del Conero", da quelle della Marca Anconetana" e dai innumerevoli canali e circuiti turistici e culturali, si aprono - come è già accaduto e sta accadendo - opportunità di crescita, di attrazione e di visibilità per questo territorio.<br />
Un Progetto semplice, lineare e volto, soprattutto, a migliorare l'offerta turistica e culturale di Ostra Vetere che, insieme ad altre realtà costiere e collinari presenti nella nostra Regione, ma anche con il supporto di strumenti e mezzi nuovi, riuscirà ad essere più vivace. Come non mai e più di prima.<br />
<br />
Il Sindaco <br />
Massimo Bello<br />
<br />
<br />
--Massimo Bello