Presidio dei lavoratori di Villa Serena

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Sindacati: "La casa di riposo Villa Serena continua a mancare il rispetto degli accordi: i lavoratori organizzano un presidio".

da OO.SS. e RSU


Ancora una volta non vengono pagati gli stipendi delle lavoratrici della Casa di riposo Villa Serena nonostante gli impegni recentemente assunti dall’Azienda. Infatti le lavoratrici devono ancora percepire lo stipendio di dicembre e il saldo della 13°ma; gli accordi prevedevano che entro il 18 febbraio ci fosse stato l’erogazione di quanto dovuto.

Le Segreterie di zona di CGIL e CISL, unitamente alle federazioni provinciali di Categoria FP CGIL e Fisascat Cisl ed alla RSU, denunciano inoltre la carenza di personale della cucina (di 5 unità in forza soltanto 2 presenti), come per la lavanderia dove le due malattie lunghe non sono state mai sostituite. Grave è poi che per coprire tali carenze vengano distolte persone dall’assistenza agli anziani dove a si segnala da tempo lo stato ridotto dell’organico passato la mattina da 7 a 5 unità lavorative ed il pomeriggio da 5 a 4. Inoltre negli ultimi periodi rileviamo una presenza non continuativa ma assolutamente sporadica e dunque insufficiente, della Direttrice della struttura, a discapito di conseguenza della organizzazione del servizio stesso.

Le lavoratrici presenti in Assemblea il giorno 18 febbraio, congiuntamente al Sindacato, hanno ribadito con forza la richiesta del pagamento dello stipendio alla data a suo tempo concordata e per sostenere ciò le lavoratrici ed il Sindacato hanno indetto il giorno 20 febbraio dalle ore 9.00 alle ore 11.00 un presidio davanti ai cancelli della casa di riposo Villa Serena.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 febbraio 2008 - 1744 letture

In questo articolo si parla di cgil, cisl, villa serena