Il presidente Napolitano a Senigallia in visita alla Rotonda

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Nei prossimi giorni Senigallia sarà al centro di un evento di grande prestigio. È infatti ormai ufficiale che giovedì 31 gennaio il Presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano, farà tappa anche nella nostra città, nell’ambito della sua visita nella Regione Marche, e approfitterà di questa occasione per ammirare la Rotonda a Mare.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


I contatti tra Senigallia e la Presidenza della Repubblica sono stati avviati da tempo. Già due anni fa il Sindaco Angeloni, durante un incontro svoltosi a Roma, aveva personalmente invitato Napolitano a partecipare all’inaugurazione della Rotonda a Mare al termine dei lavori di recupero. Impegni istituzionali non permisero in quella circostanza al Presidente di partecipare a quella grande serata.

Tuttavia Napolitano, attraverso una lettera indirizzata al primo cittadino, assicurò che avrebbe visitato molto volentieri questo importante monumento alla prima occasione utile. Il Presidente della Repubblica è stato dunque di parola, dal momento che all’interno del programma ufficiale della sua visita nel territorio marchigiano (che lo condurrà ad Ancona, Pesaro e Urbino) ha fatto inserire appunto anche la tappa presso la Rotonda a Mare di Senigallia.

La visita avverrà di ritorno da Pesaro, nel pomeriggio di giovedì 31 gennaio, intorno alle ore 16,30 circa. Ad attenderlo alla Rotonda, vi saranno tra gli altri il Sindaco Angeloni, le autorità istituzionali e una rappresentanza del tessuto sociale, culturale ed economico della città.

Proprio martedì, in tarda serata, si è svolto alla Rotonda un apposito sopralluogo alla presenza del Sindaco, di rappresentanti della Questura, dei Carabinieri e della Prefettura, nonché di funzionari del Cerimoniale della Presidenza della Repubblica, affinché fossero analizzati con cura tutti gli aspetti organizzativi legati all’evento.
“Siamo tutti estremamente felici e onorati – dichiara il Sindaco Angeloni per questa visita del Presidente Napolitano. È un evento di enorme prestigio per l’intera comunità locale e faremo di tutto per essere all’altezza di questo grande onore che il Presidente della Repubblica ci ha riservato.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 gennaio 2008 - 2854 letture

In questo articolo si parla di rotonda, comune di senigallia


melgaco

23 gennaio, 14:39
Se penso che la rotonda degli anni '30 fu visitata dal re ed ora viene visitata da un comunista...bè c'è tutto il declino dell'Italia.<br />
<br />
Non perchè io abbia una grande opinione dei savoia (anzi, la storia li ha giustamente condannati).<br />
Ma ovviamente ho un'opinione ancor peggiore dei comunisti.<br />
Anche loro sono stati pesantemente condannati dalla storia, ma com'è o come non è riescono sempre a riciclarsi.

Bucaniere

23 gennaio, 15:20
Negli anni '30 la Rotonda non fù visitata dal re.

melgaco

23 gennaio, 15:39
Poteva essere re.<br />
Credo che fosse il figlio di Vittorio Emanuele III.<br />
<br />
Ma venne prima la Repubblica.

Anonimo

23 gennaio, 15:44
Commento sconsigliato, leggilo comunque

melgaco

23 gennaio, 15:51
I comunisti governano in Italia e uccidono ancora in varie parti del mondo.<br />
Uccidono anche in Italia: solo per citare gli ultimi D'Antona, Marco Biagi, l'agente della Polfer sul treno (mi dispiace di non ricordarne il nome).<br />
Tutta roba recente.<br />
<br />
Il vecchio rimbambito sei tu che ancora hai paura dei fascisti.<br />
<br />
Quelli sì che sono morti da un pezzo.<br />
A meno che tu non ti riferisca alle teste rasate.<br />
<br />
Ma se tu sei legittimato ad avere paura di quelli, se permetti sono maggiormente legittimato io ad aver paura dei signori di cui sopra; quelli armati, quelli in giacca e cravatta e quelli con la toga.

Anonimo

23 gennaio, 16:17
Commento sconsigliato, leggilo comunque

melgaco

23 gennaio, 16:35
Non hanno fatto tutte le cose che dici perchè il comunismo, così come tutta la politica, non si occupa più di economia, di lavoro, di diritti e di organizzazione dello stato.<br />
Il comunismo moderno si occupa di etica.<br />
<br />
E così sono i comunisti a decidere cosa è morale e cosa non lo è.<br />
Sono loro a decidere cosa è buono e cosa è cattivo.<br />
Sono loro a decidere chi può parlare e chi no.<br />
Sono loro a decidere chi può esistere e chi no.<br />
Sono loro a decidere chi deve andare in galera e chi no.<br />
<br />
E arrivo alla tua ultima affermazione: guarda chi sono gli alleati dell'Islam, guarda chi permette l'invasione dell'Europa, guarda chi difende l'identità soltanto quando è identità altrui, ma si guarda bene di difendere la nostra.<br />
Se un giorno l'Europa non esisterà più sarà anche colpa del neo-comunismo, fedele alleato dell'Islam (o meglio, dell'islamizzazione...nel senso che non ce l'ho con l'Islam in quanto tale ma ce l'ho con chi vuole islamizzarmi...e i comunisti sono tra questi).<br />
<br />

Anonimo

23 gennaio, 16:55
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Brenno

23 gennaio, 17:09
Peccato non averlo potuto avere alla inaugurazione della Rotonda.<br />
<br />
E peccato anche per come è stato sostituito.<br />
<br />
Comunque, meglio tardi che mai, sperando che non annulli la visita per via di sopravvenuti più importanti impegni politici.

Daniele_Sole

23 gennaio, 18:23
Ricordo ancora con affetto l'ultima visita di un Presidente della Repubblica, e al tempo si trattava di Sandro Pertini, davvero un uomo politico come ce ne vorrebbero adesso...<br />
Ricordo anche che mi era dispiaciuto che il suo fosse stato solo un rapido passaggio: adesso che Napolitano passerà per stare un pò più di 5 minuti sono davvero contento.

Daniele_Sole

23 gennaio, 18:29
Suvvia, basta voi due...<br />
Napolitano è il presidente della repubblica, è stato eletto da una maggioranza e avrebbe potuto avere i voti anche di gran parte dell'opposizione (che non votò per protesta per la presunta presa di potere delle sinistre, ma considera Napolitano uin galantuomo).<br />
Lui è il Presidente, di tutti gli italiani, ed è apprezzato da gran pare degli italiani.<br />
Punto<br />
Che poi fosse stato un ex comunista la cosa attualmente non mi tange: non mi pare che si approvino le leggi per posizione politica, ma per il loro rispetto della Costituzione, quindi...

melgaco

24 gennaio, 01:59
Scusate un attimo.<br />
<br />
Mettiamo che io raccolga 67 firme (occhio al numero) di persone (magari docenti) che dicono di non gradire la visita di Napolitano per il suo passato (ed il suo presente) di comunista approvereste la mia iniziativa?<br />
<br />
Occhio a come rispondete.<br />
La risposta esatta è difficilissima da trovare.<br />

gallosenone

24 gennaio, 02:03
Con la visita del Presidenta Napolitano <br />
dovremmo aprire un altro M.C. per isolare<br />
le proteste,come facemmo per l'altra visita eccellente?

andrea

24 gennaio, 08:14
Commento sconsigliato, leggilo comunque

andrea

24 gennaio, 08:24
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Pierpavl

24 gennaio, 08:42
la visita del Prèsidènt d'la Repubblica o d' qualsiasi altr personagg' d' spèssór porta lùstr ma la città. Sól i lazzarón hann da sta da lóng.

Daniele_Sole

24 gennaio, 08:55
Ahahahah, grande Melgaco!<br />
Grazie per avermi fatto cominciare con un sorriso la mattinata...

kit_carson

24 gennaio, 09:52
“Nel ruolo di sopravvissuti della rivolta del `56, protestiamo nel modo più fermo contro il suo invito ad un politico… anche se Presidente della Repubblica Italiana, che diede sostegno internazionale agli assassini sovietici per schiacciare nel sangue il desiderio di libertà dell’Ungheria”<br />
<br />
Ricordate questa frase? E' relativa al viaggio diplomatico - che non se l'attuale Presidente abbia poi fatto - in Ungheria. Ha pronunciarla furono alcuni tra i reduci che salvarono la pelle da quei terribili giorni.<br />
<br />
I russi, per piegare la rivolta armata guidata dagli operai e dagli studenti affamati, che richiedevano più autonomia e più patriottismo nella vita politica del Paese, impiegarono carri armati e aerei. Bilancio: 24.000 civili ammazzati.<br />
<br />
Il quotidiano comunista “L’Unità” descrisse i manifestanti di Budapest come controrivoluzionari (”teppisti” e “spregevoli provocatori”), difendendo il ruolo del Partito essendo allora, inseparabile dalle sorti del campo socialista guidato dall’URSS.<br />
<br />
Napolitano, insieme ai più duri del partito comunista d'allora, approvò l'intervento armato.<br />
Che oggi si sia messo giacca e cravatta e faccia un altro mestiere, non cambia il senso delle cose...<br />
<br />
Napolitano è persona sgradita!!<br />
<br />
Propongo quindi una manifestazione si protesta per l'arrivo del capo dello Stato, con striscioni bianchi, listati al lutto...

Anonimo

24 gennaio, 10:14
L'agente della polfer si chiamava Emanuele Petri<br />
<br />
--Prezzemolina

Anonimo

24 gennaio, 10:20
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

24 gennaio, 12:03
Non capisco perchè si oscuri un simile commento, a meno che questa non sia una testata di propaganda filoberlusconiana.<br />
<br />
<br />
<br />
--malavida

michele

24 gennaio, 12:44
Per commentare con un nickname è necessario essere registrati.<br />
Il commento non è oscurato, ne viene semplicemente sconsigliata la lettura. (dieci).

melgaco

24 gennaio, 13:52

Off-topic

Io questo qua non ho capito perchè ce l'ha così tanto con me.<br />
<br />
Ne conosco tanti che non condividono nulla di quello che dico ma che riescono comunque a confrontarsi e ad argomentare.<br />
<br />
Questo non ci riesce proprio.<br />
<br />
E pensare che un suo parente mi ha chiesto di scrivere per il suo sito.<br />
<br />
Ho spiegato sul tuo sito perchè non ti ho querelato.<br />
<br />
Leggi almeno il tuo sito senza farti venire subito il sangue agli occhi<br />
<br />
<br />
<br />

melgaco

24 gennaio, 13:57
Condivido quello che dice kit karson<br />
<br />
Tuttavia, siccome noi a differenza di altri siamo liberali e tolleranti, non impediremo a Napolitano di venire e di parlare.<br />
<br />
Comunque se c'è da organizzare una manifestazione di dissenso, anche solo un comunicato da inviare ai giornali o un manifesto da appendere in città, io firmo subito.

melgaco

24 gennaio, 13:58
Onore a lui

melgaco

24 gennaio, 14:00
Il mio vero mestiere era quello di comico.<br />
<br />
Ho sbagliato tutto nella vita.

andrea

24 gennaio, 14:42
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Mbuto

24 gennaio, 14:54
I casi sono 2:<br />
1- se quello che hai scritto sopra (la raccolta di firme di 67 professori ecc.) lo pensi davvero allora ha ragione Andrea: sei un cogl..ne.<br />
2- se invece, come io credo ritenendoti intelligente, non lo pensi sei uno str..zo o, se pereferisci, un ateo devoto che per me è la stessa cosa.<br />
<br />
Nonostante ciò, contrariamente ad Andrea, non riesco a fare a meno di provare simpatia per il personaggio Melgaco, non so se è vero che hai sbagliato tutto nella vita, in politica penso di si. Come comico dimostri indubbiamente delle doti, forse è vero che è questa la tua strada, quando sei ironico e autoironico ti apprezzo molto, indipendentemente dal fatto che non sono quasi mai d'accordo con te. Quando però, come in questo caso, sei semplicemente e cinicamente tifoso facendo torto sopratutto alla tua stessa intelligenza non mi piaci per niente e non mi fai nemmeno ridere.<br />
<br />

Anonimo

24 gennaio, 15:08
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Daniele_Sole

24 gennaio, 15:43
Hai dimenticato di dire che lo stesso Napolitano, in tempi non sospetti, si è poi scusato per quella sua presa di posizione, rendendosi conto successivamente di aver commesso un grave errore.<br />
Fossero tutti così i politici...

LorenzoMan

24 gennaio, 15:54
Il Presidente della Repubblica è il Presidente della Repubblica.<br />
Il Papa è il Papa.<br />
Hanno il diritto e forse anche il dovere di parlare.<br />
Noi sicuramente abbiamo il diritto di ascoltarli e magari criticarli.<br />
Anche se si raccogliessero 44.999 firme su 45.000 abitanti, quell'uno avrebbe comunque il diritto di ascoltare.<br />
Chi non è interessato può benissimo starsene a casa.

ghost

24 gennaio, 18:14
Quei tempi sono finiti caro Kit. Al giorno d'oggi perfino gli ex fascisti visitano luoghi di culto ebrei e gli ex comunisti dicono di non essere mai stati di sinistra.<br />
Dipende da quale strada conviene passare per arrivare alle poltrone.<br />
<br />
Una cosa è certa: di qua e di la ci prendono sempre e solo per il culo.

michele

24 gennaio, 18:25
Andrea, la questione non è si io mi scandalizzo o meno.<br />
La questione è che quello che hai scritto è volgare. Potresti esprimere gli stessi concetti in maniera più civile.<br />
<br />
Allo stesso modo di come tu hai il diritto di esprimere le tue idee i lettori hanno diritto di vedere sconsigliati i commenti volgari.<br />
<br />
Lo so che in passato ero di manica più larga ma ormai da tempo, anche grazie alle tue considerazioni, la volgarità non viene più tollerata.

Anonimo

24 gennaio, 19:16
Alla Patria<br />
<br />
Ti amo un po’<br />
ti odio tanto <br />
e cerco di capirti ..<br />
stronza.<br />
<br />
<br />
--enrico dignani

melgaco

24 gennaio, 19:20
Quello che volevo far emergere era la contraddizione di chi ritiene sia legittimo raccogliere 67 firme contro il personaggio A, ma ritiene sia illegittimo farlo nei confronti del personaggio B.<br />
<br />
Voi siete anticlericali?<br />
Io sono anticomunista.<br />
<br />
Il problema non è da che parte stiamo.<br />
Ognuno è convinto di stare dalla parte giusta e non convincerà mai l'altro.<br />
Il problema è come ci comportiamo.<br />
La coerenza che abbiamo.<br />
<br />
Ecco perchè io non mi sogno di raccogliere nessuna firma.<br />
<br />
Sennò sarei come voi.<br />
Su steccati diversi ma con gli stessi odiosi comportamenti.<br />
<br />
E io come voi non ci voglio essere, non tanto per quello che siete (ognuno è quello che vuole ed ha tutto il diritto di essere quello che è), ma per come vi comportate. <br />
Per come razzolate dopo aver predicato.

melgaco

24 gennaio, 19:23
Dignani è sempre Dignani.<br />
<br />
Non ho mai sentito parole d'amore tanto profonde.

Anonimo

24 gennaio, 19:55
a Dio <br />
<br />
<br />
<br />
Dio!<br />
<br />
Lampo giallo bianco.<br />
<br />
Lo sò che mi pensi ..<br />
<br />
ma che me ne faccio ..<br />
<br />
la vita è subito !<br />
<br />
<br />
<br />
--enrico dignani

andrea

24 gennaio, 20:02
Non c'è niente da fare, ci sei.

Anonimo

24 gennaio, 20:37
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

24 gennaio, 22:05
Commento sconsigliato, leggilo comunque

brunak

26 gennaio, 05:41
toh va, finalment c`e` calchidun ch ce pia.

andrea

26 gennaio, 16:16
Bisogna esprimere i concetti in maniera civile, la volgarità non viene più tollerata. Benissimo.<br />
Però, caro Michele, evitiamo di prenderci per il culo.<br />
<br />
Fai una bella ricerca su VS delle parole "cazzo", "testa di cazzo", "coglione", "rompere i coglioni" ecc. Sicome il 90% sono state scritte dal suddetto personaggio, ti invito a cancellare i relativi commenti per non scandalizzare gli spiriti delicati come me.<br />
Lo so: sono centinaia di commenti, è un lavoro lungo, togliere la mundezza è sempre un lavoraccio.<br />
Ma a questo punto bisogna che tu lo faccia.

michele

27 gennaio, 17:55
I nuovi commenti con queste parole vengono sistematicamente sconsigliati.<br />
Da quanto abbiamo adottato questa linea di condotti i commenti siffatti son calati notevolmente.<br />
<br />
Non è previsto un intervento sui commenti dell'archivio. Sono più di 30.000.




logoEV