Pirandello apre la stagione di prosa alla Fenice

4' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Dodici giovani attori per “Così è (se vi pare)” di Pirandello con la regia di Massimo Castri, in scena al Teatro La Fenice di Senigallia, venerdì 11 gennaio 2008 alle 21. L’appuntamento riapre la Stagione unica di prosa, danza e musica 2007-08 di Senigallia (Marche – AN) dopo la pausa natalizia. Info 071.7930842 – 393.9567505.

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


Un intero paese curioso di sapere la verità sulla famiglia Ponza, di stabilire ruoli, di stabilire una volta per tutte chi è chi, ovvero se la giovane donna al centro del mistero sia la figlia della signora Frola, sposata a suo tempo dal signor Ponza, o la seconda moglie di questi, sposata dopo la morte della prima. Quando la donna entra in scena indossando un velo in volto che la rende irriconoscibile pronuncia la celebre frase: "Io sono colei che mi si crede".

È uno dei lavori più noti di Pirandello, “Così è (se vi pare)”, commedia che riapre la Stagione unica di prosa, danza e musica 2007-08 di Senigallia (Marche – AN), venerdì 11 gennaio 2008 alle 21. Sul palco del Teatro La Fenice arriva l’allestimento diretto da Massimo Castri, un maestro indiscusso della regia e della storia del teatro italiano, che affronta questo testo per la terza volta nella sua carriera (e per il quale ha anche ricevuto il Premio Ubu). Dopo la versione teatrale e quella televisiva (con Valeria Moriconi), Castri riprende “Così è (se vi pare)” con un cast di 12 attori provenienti dal Corso di Alta Formazione organizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione. Ha infatti accettato la sfida di lavorare con attori anagraficamente più giovani di quello che il testo richiederebbe, ma non privi di significative esperienze e capaci quindi di restituire un’inedita chiave di lettura al testo, rappresentato per la prima volta nel 1917. Allora, la messinscena provocò nel pubblico (secondo i ricordi dello stesso autore) "sconcerto, intontimento, esasperazione e sgomento".

“Così è (se vi pare)” è un testo che anticipa tutte le problematiche poi approfondite dal drammaturgo in “Uno, nessuno, centomila”, ovvero la dialettica tra vita e rappresentazione, l’impossibilità di penetrare la realtà di ciò che si è, poiché ciò che si è dipende dallo sguardo degli altri, dal ruolo o dalla maschera che gli altri ci attribuiscono. In scena diretti da Massimo Castri ci sono Marco Brinzi, Corinne Castelli, Giorgia Coco, Chiara Condrò, Andrea Corsi, Francesca Debri, Manuela De Meo, Michele Di Giacomo, Federica Fabiani, Alessandro Federico, Diana Hobel, Rosario Lisma, Antonio Giuseppe Peligra. Scene e costumi: Claudia Calvaresi; disegno luci e direttore di scena: Robert John Resteghini; suono: Franco Visioli; regista assistente: Marco Plini; assistente alla regia: Thea Della Valle; direttore tecnico: Mauro Brecciaroli; ideato da Marco Caselli; produzione di Emilia Romagna Teatro Fondazione, Nuova Scena - Arena del Sole Teatro Stabile di Bologna con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. La Stagione unica di prosa, danza e musica 2007-2008 di Senigallia è realizzata dal Comune di Senigallia (Assessorato alla Cultura), in collaborazione con Amat, Ente Concerti di Pesaro (cartellone musicale a cura del Maestro Federico Mondelci) e For.Ma (servizi e bar). Info 071.7930842 – 393.9567505 o fenicesenigallia.it

Prima dello spettacolo, a partire dalle ore 20, nel bar del teatro La Fenice sarà possibile anche gustare aperitivi e assaggi di abbinamenti cibo-vino curati da Forma e Assivip.

I biglietti:
Un posto di 1° settore costa 23 euro. Sono previste riduzioni a 18 euro in base all’età (<25 anni >65), per i soci ipercoop e per gli studenti universitari. Riduzioni anche per chi acquista il Carnet Stagione Teatrale a 120 euro (singolo biglietto 15 euro), per chi acquista 4 ingressi a 66 euro (singolo biglietto 16,50), per chi acquisto 3 ingressi a 57 euro (singolo biglietto 19 e infine per le scuole superiori a 10 euro.

Un posto di 2° settore costa 20 euro. Sono previste riduzioni a 15 euro in base all’età (<25 anni >65), per soci ipercoop e studenti universitari. Prezzo ridotto anche per chi acquista il Carnet Stagione Teatrale a 100 euro (singolo biglietto 12,50 euro), per chi acquista 4 ingressi a 54 euro (singolo biglietto a 13,50 euro), per chi acquista 3 ingressi a 48 euro (singolo biglietto a 16) e infine per le scuole superiori a 10 euro. Un posto di terzo settore costa 13 euro. Non sono previste riduzioni.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 gennaio 2008 - 2163 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, la fenice





logoEV
logoEV