Ostra Vetere: approvato il progetto per la riqualificazione di strade urbane

2' di lettura 30/11/-0001 -
Dopo i lavori di intervento strutturale e di sistemazione di via Fratelli Brunetti e di via Gambacane, l’Amministrazione comunale di Ostra Vetere è pronta per un altro intervento sul patrimonio viario di Ostra Vetere.



Si tratta di operare una serie di manutenzioni straordinarie in via Pioli, via Honorati e Santamarianova, la cui sistemazione prevede la realizzazione di una serie di opere finalizzate a migliorare ed incentivare la sicurezza stradale lungo queste strade comunali, che presentano o una sede stradale totalmente sconnessa o risultano prive di pavimentazione bituminosa ovvero di quei sottoservizi primari che le rendevano e le rendono prive di sicurezza e di funzionalità. La Giunta comunale, su proposta del Sindaco Massimo Bello e dell’Assessore ai Lavori Pubblici Carlo Casagrande, ha già approvato il progetto esecutivo e la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori, che saranno realizzati a cominciare dalle prossime settimane. Il progetto prevede un investimento di 220.000 euro (pari a circa 450.000.000 di vecchie lire).

L’intervento, che rientra nella programmazione generale di ristrutturazione del patrimonio viario predisposto dalla Giunta, vede l’esecuzione di lavori ed opere fondamentali per il ripristino strutturali di sedi e sottoservizi stradali, che per anni sono state abbandonate. A ciò si aggiungono anche i lavori programmati di concerto con la Multiservizi SpA che riguardano la sistemazione della rete fognaria ed idrica in via Honorati ed in via Santamarianova.

Gli interventi programmati dalla Giunta hanno prodotto un progetto complessivo su queste tre strade comunali che così possono essere sintetizzati: ripristino della funzionalità delle opere di regimazione e scolo delle acque piovane, in particolare con il ripristino di canalette e cunette di scolo superficiali, oltre alla realizzazione di alcuni attraversamenti stradali con tubazioni in Pvc interrati; ricarica della massicciata della sede stradale e riqualificazione di quella esistente; ripristino e riqualificazione delle opere stradali esistenti (cordoli, marciapiedi, impianti di pubblica illuminazione), che risultano non più idonei a garantire la sicurezza per la circolazione stradale e pedonale; rifacimento completo della pavimentazione bituminosa in asfalto, tipo binder, ovvero in depolverizzazione a freddo in tre mani.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 gennaio 2008 - 3280 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, comune di ostra vetere





logoEV