Raccolta differenziata: ancora troppi rifiuti in esubero!

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Aumenta la raccolta differenziata ma cresce anche la quantità di rifiuti conferiti nelle isole ecologiche e nei cassonetti con risultati spesso alquanto "eclatanti".

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it


Nelle zone della città dove non è ancora in vigore il nuovo sistema di raccolta differenziata, i rifiuti sono accatastati ai margini dei punti di raccolta così come sul lungomare, in prossimità degli pubblici esercizi e dei locali che producono maggiori quantità di rifiuti, i cassonetti sono perennemente troppo intasati. Per quanto riguarda invece le aree cittadine (Saline, Marzocca e Montignano) dove da aprile è entrato in vigore il nuovo sistema di raccolta di differenziata, i cassonetti per la raccolta differenziata sono spesso troppo intasati mettendo così in evidenza la necessità di più passaggi per lo svuotamento da parte degli addetti al servizio di raccolta.

Un caso decisamente a sè è rappresentato poi da vere e proprie discariche a cielo aperto che si sono "formate" lungo la strada panoramica e all'altezza della località Grottino.

E anche nei comuni dell'entroterra come Belvedere Ostrense, Ostra, Corinaldo, Castelleone di Suasa, Barbara, Serra de' Conti, Ostra Vetere, Ripe e Monterado, la necessità di più frequenti passaggi per il ritiro dei rifiuti è pressochè la stessa. Il nuovo sistema di rifiuti, che prevede la divisione in casa dei vari rifiuti e il conferimento negli appositi cassonetti soltanto durante i giorni stabiliti dallo specifico calendario settimanale, ha finora prodotto un considerevole incremento della raccolta differenziata e del conseguente decremento dei rifiuti da conferire in discarica. Solo Senigallia è arrivata al picco del 65% nella raccolta differenziata.

Dati incoraggianti che però da soli non bastano. Stando alla quantità dio rifiuti che non riescono ancora ad “entrare” nei cassonetti, occorre aumentare il numero dei passaggi per lo svuotamento delle pattumiere. Al momento il calendario settimanale, elaborato dal Cir33, il consorzio intercomunale Vallesina-Misa che si occupa della raccolta dei rifiuti, prevede per Senigallia un incremento dei passaggi, fino a tre, per i rifiuti organici nel periodo estivo ma a quanto pare un potenziamento del servizio sarebbe necessario anche per le altre tipologie di rifiuti.

Un test decisivo, per confermare gli effetti della nuova raccolta differenziata, arriverà comunque in autunno, dato che il nuovo provvedimento entrerà in vigore in tutta la città e dunque anche in centro, nella zona nord e sul lungomare a partire dal ottobre.

Ecco alcuni scatti che fotografano com'era la situazione ieri.

Testo alternativo Testo alternativo Testo alternativo

Nelle prime due foto sopra alcuni cassonetti troppo "pieni" a Senigallia e, nell' ultima, a Belvedere Ostrense.

Testo alternativo Testo alternativo

Sopra, le due discariche a cielo aperto lungo la strada Panoramica e in località Grottino.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 giugno 2007 - 4032 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, rifiuti, belvedere ostrense


Anonimo

03 luglio, 13:27
Hai perfettamente ragione!!<br />
Proprio stamattina ho visto il mio vicino di casa che scaricava degli scatoloni in un già intasatissimo bidone per la raccolta della carta in zona Portone. Gli ho fatto notare che domattina passano a raccoliere la carta, quindi che senso ha prendere la macchina per scaricare 4 scatoloni quando molto più comodamente li puoi lasciare fuori dalla porta stasera?...mi ha risposto con un laconico "Preferisco così" (che sottendeva un "...e fatti i cacchi tuoi!!..").<br />
Rinuncio a capire.<br />
<br />
--Sara

Anonimo

27 giugno, 08:11
...non serve l'aumento del numero dei passaggi, il sistema diventerebbe ingestibile. Sarebbe piuttosto auspicabile l'aumento del NUMERO dei punti di raccolta (che sono diminuiti notevolmente) e una maggior educazione da parte dei cittadini (se non si SCHIACCIANO bottiglie di plastica e scatole di cartone i bidoni si riempono subito) e delle attività commerciali (che devono utilizzare i PROPRI bidoni e non quelli pubblici).<br />
<br />
<br />
<br />
--Papo

Anonimo

27 giugno, 08:13
Dimenticavo, se si trovano situazioni indecenti come quelle nelle fotografie telefonate subito al numero verde per segnalarle e per far si che la spazzatura venga portata via:<br />
<br />
800 277 999<br />
<br />
Passa parola.<br />
<br />
--papo

Pablo

27 giugno, 09:10
Tempo ed esperienza insegneranno qualcosa, spero. Ma delegare il passante a chiamare il numero verde, qualora ci si imbatta in una "situazione indecente", lo vedo come un incentivo all'abbandono dei rifiuti e al proliferare delle discariche abusive (al numero verde si deve rivolgere chi produce rifiuto ingombrante, senza intermediari). Si risolverebbe induzione all'abbandono, come a dire: tanto poi c'è chi ci pensa. Punterei piuttosto sullo "spauracchio" delle sanzioni (in comuni vicini è stato preso in considerazione questo percorso) che non dovrà, ovviamente, limitarsi ad uno spauracchio e ad una corretta, capillare ed insistente informazione, per far sì che il picco del 65% sia un picco reale e non soltanto un bel numero per autogongolarsi.<br />
<br />
Paolo Belogi

Anonimo

27 giugno, 10:17
<br />
Purtroppo da anni ormai nella mia zona, sono l'unica a chiamare il numero verde o comunque a preoccuparmi delle tv, divani, materassi, ecc abbandonati vicino al cassonetto.<br />
A niente sono valse lettere, proteste, foto...<br />
<br />
Quindi grazie a Papo, ora chiamo...<br />
<br />
E' l'unico modo per non vivere tra i topi e le pantegane. A quanto pare gli altri condomini e i vicini, sono animalisti e sporcaccioni. Qui ci vorranno 100 anni prima che qualcuno capisca un minimo di educazione...<br />
<br />
--Rassegnata

Anonimo

27 giugno, 11:58
scusate una cosa: a me sembra che i rifiuti delle ultime due foto ( che si riferiscono immagino al grottino e alla panoramica) sono foto di rifuti straordinari: grosse dimensioni ( sedie pali) che sicuramente non devono stare lì, ma forse legati solo all'inciviltà di individuo... insomma non sono sacchetti.<br />
questo per dire una cosa: bisogna stare attenti a non creare allarmismi ingiustificati ( e il sistema delle foto può provocare proprio questo.) <br />
<br />
--burl

Brontolone42

27 giugno, 12:29
I cassonetti sono pieni dell'immondizia di coloro che, in zone già servite dalla "raccolta differenziata" e non volendola fare, furbescamente all'italiana, la vanno a scaricare da chi il servizio ancora non ce l'ha. E non sono pochi quelli che caricano il sacchetto in macchina e lo scaricano.....più in là.<br />
Meno esaltazione per i successi raggiunti, maggior velocità per un servizio di R.D. a tutti, e tante "staffilate" poi a chi vorrà fare il furbo.<br />
In Italia solo così si rende democratica anche l'ecologia !!!<br />
<br />
Franco Giannini

Anonimo

27 giugno, 13:45
<br />
Allarmismi ingiustificati????<br />
<br />
Le foto sopra mostrano cassonetti strapieni e traboccanti di sacchetti.<br />
Le foto sotto mostrano rifiuti ingombranti.<br />
<br />
In entrambi i casi c'è un giusto allarmismo, c'è inquinamento e c'è sporcizia.<br />
<br />
Credo che VS non abbia pubblicato tutte le foto che gli sono arrivate in questi giorni... Perché gliene deveno essere arrivate tanta, ma tante ma tante...<br />
<br />
E l'allarme c'è da anni!<br />
<br />
--Rassegnata ma non troppo

Anonimo

27 giugno, 13:51
L'idea che ci siano persone che ci prendono la macchina, e ci spendono di benzina, per gettare la spazzatura dove e quando e come vogliono...<br />
Mi fa pensare a gente talmente rozze e prive di qualsiasi criterio logico, da chiedermi se sono io l'aliena o loro i deficienti.<br />
Come i bambini quando fanno i capricci: no, la voglio buttare per terra la pappa. Voglio sporcare il mondo di schizzi di rigurgito. Voglio trascinarmi per tutto il pavimento raccogliendo ciuffi di polvere e magari me li mangio pure...<br />
Ma i rifiuti nel sacchetto non ce li metto, no no no...<br />
<br />
--Rassy molto Prassi

Anonimo

27 giugno, 16:07
Burl ha ragione rassegnata... il problema c'è l'ho notato anche io... non parlo dei rifiuti ingombranti ma dei rifiuti domestici.<br />
In zone in cui il servizio è già attivo (ciarnin per essere precisi) ho notato i bidoni strapieni con la spazzatura a terra.<br />
Il problema degli ingombranti è altra cosa, anche se c'è e proprio qui su vs ne abbiamo parlato io Pablo qualche tempo fa.<br />
<br />
--Gabriele S.

Anonimo

27 giugno, 21:25
<br />
Effettivamente ci sono bidoni strapieni.<br />
I bidoni sono strapieni perché in estate c'è più gente a Senigallia mentre il personale in comune non aumenta. Quindi i rifiuti si raccolgono con più lentezza. Molta più lentezza. Troppa lentezza.<br />
<br />
Anche questo fa parte dell'allarme che c'è da anni.<br />
Cioè bisognerebbe assumere più netturbini. Bisogna trovare dei soldi per pagare più netturbini. Dove si trovano? Questo è il vero problema da risolvere.<br />
<br />
Tra l'altro, visto che si ragiona, esiste anche il problema di chi chiama i Rifiuti ingombranti e si sente dire che si deve tenere l'ingombro dentro casa fino al mese prossimo perché prima non possono venire a raccoglierlo.<br />
Ma questa non può essere una scusa per gettare gli ingombri sotto casa di qualcun altro!! Invece è ciò che succede, perché la gente non ha pazienza, nè la voglia di andare direttamente a portare l'ingombro allo scarico. Ti assicuro che in molti paesi la gente è stata educata e ora porta i rifiuti allo scarico comunale.<br />
<br />
C'è differenza, non ti pare?<br />
Esistono dei problemi, è vero.<br />
Ma bisogna risolverli in maniera civile, NON diventando tutti degli incivili.<br />
Tu che dici?<br />
<br />
<br />
--Rassy

Anonimo

27 giugno, 23:41
Bollettino della monnezza (ore 12 del 27.6.07):<br />
1)Grottino = stazionario tendente a peggioramento.<br />
2)Panoramica = peggioramento in corso.<br />
<br />
Qualcuno mi conferma che senza l'intervento del magistrato non si puo attivare una telecamera per incastrare questi BANDITI? Se è così perchè i responsabili del servizio non denunciano?<br />
<br />
<br />
<br />
--luciano mancinelli

Anonimo

28 giugno, 11:53
Hai prefettamente ragione... sul problema degli ingombranti, visto che è un tema del quale anche se modestamente ho cercato e cercherò di occuparmi ti dico che a mio avviso i problemi sono 2: oltre all'inciviltà della gente, c'è un problema di informazione: in molti, troppi ancora non sanno che esiste l'apposito servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti che li preleva direttamente da casa; bisogna dunque intervenire per portare ciò a conoscenza di tutti.<br />
Secondo problema, quello che riferivi anche tu è relativo ai tempi di ritiro.<br />
Se si devono aspettare 15 o 30 giorni per il ritiro degli ingombranti, molte persone non possono attendere tempi così lunghi (pensa a chi vive in un appartamento piccolo o non ha un giardino dove tenere temporaneamente il rifiuto).<br />
Bisogna dunque intervenire anche sulla velocità del servizio; in alcuni comuni il ritiro è quasi immediato (questione di 1 o 2 giorni).<br />
Secondo me bisogna intervenire in queste direzioni.<br />
Purtroppo per quanto ne so io il cir33 non affronta il problema dei rifiuti ingombranti e forse questa è la sua più grande pecca.<br />
Se vuoi continuare a parlare di questo tema io son sempre disponibile, magari via mail.<br />
Ciao<br />
<br />
--Gabriele S.