Montemarciano: campionature per stabilire i danni dello sversamento API

1' di lettura 30/11/-0001 -
Il tavolo tecnico che segue la bonifica della costa dopo lo sversamento in mare di olio atz dalle tubature della Raffineria Api ha deciso di effettuare carotaggi ad una profondità di 40 centimetri per vedere se il materiale oleoso è ancora presente nella ghiaia.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


Già tolti i divieti di accesso, pesca e balneazione, occorreranno altri 15 giorni per capire, dalla presenza o meno del materiale, se sarà possibile dare il via ai lavori di livellamento della costa, ad ora mancante di 500 mc di ghiaia asportata durante le operazioni di pulizia.

Sullo sversamento si riunirà martedì prossimo il consiglio regionale per discutere una mozione presentata da 18 consiglieri tra maggioranza ed opposizione e un’interrogazione di An.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 giugno 2007 - 2310 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, marina di montemarciano, inquinamento, api, marco catalani