CGIL CISL e UIL incontrano l'Assessore all'Urbanistica Campanile

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Martedì 27 febbraio le segreterie di zona di CGIL CISL e UIL, nell’ambito della serie di incontri con i singoli Assessorati del Comune di Senigallia, si sono incontrate con l’Assessore all’Urbanistica Gennaro Campanile.

da G. Mancinelli – M. Andreolini – L. Di Marcelli
CGIL CISL e UIL


Va innanzi tutto riconosciuto che il sistema di relazioni instaurato anche con l’Assessore all’Urbanistica è sicuramente positivo; infatti la periodicità degli incontri, era già stato fatto un primo incontro il 5 dicembre dello scorso anno, da la possibilità di avere uno scambio proficuo sull’attività dell’Assessorato e sull’evoluzione delle problematiche aperte in relazione alle necessità di programmare degli interventi sullo sviluppo urbanistico della città e di conseguenza le risposte ai bisogni dei cittadini.

Nell’incontro l’Assessore ha illustrato la nuova variante dell’Arceviese che è stata adottata dalla Giunta e deve essere approvata prima dalla Commissione e poi dal Consiglio comunale, la quale prevede diversi interventi programmatori che riguardano tutte le frazioni adiacenti lungo la suddetta strada provinciale.
Gli interventi che il Sindacato ha ritenuto di particolare interesse e importanza sono:
  • nascita di un Polo Direzionale Terziario Avanzato a ridosso del nuovo casello autostradale che con realizzazione della terza corsia sarà ribaltato a monte;
  • creazione di parcheggi scambiatori per circa 400 posti;
  • istituzione del Parco Fluviale a Borgo Bicchia (15 ha);
  • realizzazione di un PEEP Borgo Bicchia che vedrà la costruzione di 70 nuovi alloggi di cui una quota sarà riservata per affitti a canone concordato cercando così di dare una ulteriore risposta all’estremo bisogno di casa dei cittadini di Senigallia;
  • parco tematico della cava di San Gaudenzio (60 ha) il cui utilizzo verrà demandato ad un ad un accordo di programma;
  • creazione di un percorso ciclo-pedonale sul fiume Misa;
  • collegamenti ciclo-pedonali tra le frazioni;
  • individuazione di un’area di sviluppo abitativo a Bettolelle che porterà 40 nuovi alloggi;
  • miglioramento delle modalità di accesso alle frazioni stesse con rotatorie che verranno create nei punti più critici al fine anche di aumentare la sicurezza stradale.
Tutti gli interventi abitativi contenuti nella variante avranno un incremento di circa il 20% e dunque si tratta di una entità di sviluppo sostenibile.
CGIL CISL e UIL registrano che finalmente si interviene attraverso una programmazione del territorio nel suo complesso in maniera tale che non sia necessario continuamente intervenire continuamente con varianti, le quali, per loro natura, non possono essere certo lo strumento più idoneo in grado di inserite appieno gli interventi in un più ampio progetto di sviluppo armonico e coerente del territorio cittadino ed invitano l’Amministrazione a continuare a programmare il territorio con questo metodo.

Anche per ciò che riguarda la parte normativa l’Assessore comunica che verrà modificato il Regolamento edilizio. A tal proposito CGIL CISL e UIL hanno rappresentato all’Assessore l’esigenza dei tanti cittadini che questo sia il più snello possibile cercando di alleggerire tutto quel peso burocratico e di lungaggini che oggi gravano su chi vuol intervenire sulla propria abitazione per modifiche o costruirne di nuove oppure per favorire iniziative imprenditoriali.

Per le politiche della casa infine, concordando con l’Assessore l’estremo bisogno di abitazioni accessibili in termini di affitto o acquisto, nella nostra città, si prende atto che entro il 2010 verranno messi a disposizione ulteriori 243 alloggi pubblici che sicuramente daranno una risposta positiva anche se non esaustiva al problema della casa.

CGIL CISL e UIL hanno concordano con l’Assessore che il prossimo argomento da affrontare sarà la riqualificazione del centro storico anche in relazione dei contenuti del Piano Cervellati.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 marzo 2007 - 1925 letture

In questo articolo si parla di sindacati, gennaro campanile


melgaco

05 marzo, 14:07
In Italia i sindacati si occupano di tutto.<br />
Ad eccezione di quello di cui dovrebbero occuparsi

Daniele_Sole

05 marzo, 12:31
Non capisco cosa c'entano i sindacati , che si occupano del diritto e della difesa del lavoro della gente, con le scelte in campo urbanistico della città.<br />
Lo capirei se si trattasse di enti eroganti servizi, quali affitti agevolati, case popolari etc..<br />
Non mi risulta che facciano questo.<br />
E soprattutto molti sono iscitti ai sindacati, ma non tutti: e gli altri?

Anonimo

05 marzo, 09:11
dopo tanto tempo leggo notizie sul buon campanile! come vanno le cose al simpatico ragazzone messo sotto tutela? ci capisce qualcosa? ancora non mi capacito del fatto che l'allegro esperto di ristorazione possa fare l'assessore all'urbanistica, ma forse gennaro è il classico "idiota sapiente", sia detto senza offesa. insomma, domando, campanile ha compiuto qualche scelta urbanistica di suo o si sta solo eccitando all'idea di avere una scrivania tutta sua su cui scrivere le formazioni del fantacalcio? caro gennaro, non te la prendere, sappiamo tutti che è così...<br />
<br />
--provenzan salvani