Montemarciano: occorre chiarezza sul nuovo casello autostradale

2' di lettura 30/11/-0001 -
In merito a quanto riportato dalla stampa locale relativamente alle problematiche viarie connesse alla realizzazione, ormai prossima, del casello austostradale di Montemarciano, l'Amministrazione di tale Comune, intende puntualizzare quanto segue.

dal Comune di Montemarciano
www.comune.montemarciano.ancona.it


In primo luogo va dato atto alla Provincia di Ancona degli impegni che sta portando avanti per dare risposte concrete alle nuove esigenze che deriveranno dall'entrata in funzione del casello. La bretella di collegamento del nuovo casello alla strada statale n. 16 verso sud è fondamentalmente rivolta a captare il traffico da e per l'autostrada facente capo alla Raffineria API. Essa già consentirà, comunque, il superamento della località Marina di Montemarciano per la direttrice Falconara-Ancona e viceversa, relativa al traffico - di rilevanza abbastanza consistente - proveniente e diretto a Montemarciano ed in altri importanti centri dell'interno (Ostra, ecc.).

E' tuttavia necessario andare alla realizzazione anche della bretella a nord, che dovrà collegare il casello di Montemarciano alla strada Statale n. 16 all'altezza dell'esistente sottovia ferroviario tra Marina e Marzocchetta (un po' oltre la localizzazione della nuova stazione ferroviaria, alla quale potrebbe fungere da collegamento; tale opera consentirà di evitare che il traffico da e per l'autostrada vada a confluire nell'abitato di Marina di Montemarciano. Questa nuova arteria, inoltre, potrebbe raccogliere anche il traffico intenso dei cosiddetti "turisti pendolari" che dai centri dell'entroterra (fino all'Umbria) si riversano nel litorale di Marina, potendo raggiungere, attraverso la strada di lungomare, anche le spiagge di Senigallia. La necessità dell'opera in questione - condivisa a suo tempo anche dalla Provincia di Ancona e dai Comuni limitrofi - è stata sempre dibattuta dall'Amministrazione comunale ad ogni livello di incontro, di conferenza e di emissione di pareri ed è stata spesso abbinata alla necessità di andare rapidamente al superamento dell'attuale strada statale n.16 (che ha ormai soltanto i requisiti di strada interna, determinando i ben noti fenomeni di concentrazione di PM10 e ed essendo causa di innumerevoli incidenti), con un altro tracciato a ridosso dell'Autostrada.

Su questo aspetti l'Amministrazione comunale di Montemarciano, forte anche dei consensi espressi dalla Provincia e dagli altri Enti interessati, continuerà a battersi affinchè il nuovo casello autostradale si caratterizzi soltanto per gli indubbi benefici che porta alla vasta zona a cui è asservito, eliminando - con un'adeguata rete infrastrutturale - anche i disagi che il traffico sta provocando a Marina di Montemarciano e nelle altre località similari.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 marzo 2007 - 5421 letture

In questo articolo si parla di comune montemarciano, complanare