Insieme per Castelleone: l'amministrazione è incapace di governare

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
"I “NO” della minoranza a questa Amministrazione non sono certamente dei NO pregiudiziali o basati su motivi pretestuosi, non fa parte del nostro modo di concepire la politica al servizio del cittadino, sono bensì dei NO all’incapacità amministrativa che questa maggioranza ha troppe volte dimostrato, ad esempio nella progettazione del Palazzetto dello Sport che, così com’è progettato, diventerà un pozzo senza fondo".

da Insieme per Castelleone


Un altro esempio di questa incapacità, che non possiamo ignorare, è evidente in quanto sta accadendo nel lotto limitrofo alle Scuole Media e Materna.
Ci troviamo purtroppo di fronte a quello che in molti presagivano: la Maggioranza ha dovuto costruire un muro nel giardino della Scuola Materna a sostegno della stradina realizzata a senso unico per il collegamento di Via Kennedy con Via C. Colombo.
Un punto vitale come quello indicato doveva sicuramente prevedere uno sbocco sul piazzale antistante le Scuole, Media e Materna, e riteniamo improbabile che il problema si possa ritenere risolto con una stradina larga 4 mt. ed un marciapiede di appena 80 cm. e, naturalmente, a senso unico.

Noi crediamo che, urbanisticamente parlando, aumenteranno i disagi per coloro che devono usufruire della struttura scolastica, visto che l’opera porterà una diminuzione degli agognati parcheggi e una riduzione di spazio dedicato ai bambini.
Abbiamo dichiarato in diverse occasioni che quella strada doveva essere costruita per permettere agli inquilini del nuovo fabbricato l’accesso ai rispettivi garage, e quindi doveva rimanere a carico dell’impresa costruttrice e non a carico dei cittadini, come invece è avvenuto; la maggioranza ci risponde che l’impresa non doveva costruire nessuna strada perché si tratta di un lotto privato, ma questo cosa significa? Per entrare ed uscire dai garage non serviva una strada? Non possiamo non dissociarci da questa scelta.

Come tutti ormai sanno, in quel lotto di terreno noi chiedevamo la realizzazione di una strada a doppio senso di circolazione ed un parcheggio al servizio delle Scuole e della zona residenziale.
Dopo aver sborsato la bellezza di 18.000,00 Euro per un ipotetico “diritto di passaggio pubblico” si sono sborsati altri 13.500,00 Euro per costruire la strada, che in sostanza, va ad agevolare l’impresa costruttrice in quanto ha ottenuto gratis l’accesso ai garage, poiché la strada è stata costruita con il denaro di tutti noi cittadini. Altri 1.400 Euro ci sono voluti per le spese notarili per la costituzione della servitù perpetua di passaggio per un totale di 32.900,00 Euro.
I costi di questa “opera”, se opera si può chiamare, ci sembrano veramente troppo elevati rispetto ai benefici che ne otterranno i cittadini.
E ci sembra inutile che il sindaco continui ad asserire che il costo dell’acquisto del lotto era troppo alto, anche se le valutazioni di mercato dicono il contrario, a nostro parere, sono scuse, che fin dall’inizio sono state portate alla cittadinanza per poter far costruire l’immobile all’impresa.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 febbraio 2007 - 2028 letture

In questo articolo si parla di insieme per castelleone





logoEV