L'ultimo saluto a Elio Bucci, storico sindacalista senigalliese

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Si sono svolti ieri pomeriggio alla chiesa del Ciarnin i funerali di Elio Bucci di 79 anni, sindacalista storico della Cgl e noto esponente della sinistra. Ecco come i ragazzi del Centro Sociale Autogestito Mezza Canaja lo ricordano.

dal C.S.A. Mezza Canaja


" Oh, allora, sta rivoluzione quando la famo?!" .. era questa la prima frase - la domanda di sempre - che Elio Bucci ci diceva quando qualcuno di noi lo incrociava durante una passeggiata lungo il corso. Una frase seguita da una risata e da una pacca sulla spalla per poi cominciare una discussione tra il serio e l'ironico, sugli ultimi avvenimenti politici. Ci chiedeva del movimento, delle prossime mobilitazioni, di cosa diceva il Mezza Canaja sulla politica cittadina e nazionale. Criticava la sinistra che non sapeva più fare la sinistra per poi raccontarci della sua attività politica e sindacale negli anni '60 e '70.

Elio Bucci ci ha visti crescere, politicamente ed anche fisicamente. Con lui abbiamo condiviso la breve esperienza della rivista senigalliese "Spiaggia Libera" e la nascita del Senigallia Social Forum. Era con noi nelle strade di Genova nel luglio del 2001. Sempre insieme abbiamo attraversato i molti cortei degli ultimi anni, quello dei tre milioni contro l'abolizione dell'articolo 18 e l'imponente manifestazione del 15 febbraio 2003 contro la guerra in Iraq. Da quando abbiamo occupato il Cantiere Escavazione Porti fino al trasferimento all' ex-ENEL ha sempre partecipato ad ogni nostra iniziativa finchè le sue condizioni di salute sono drammaticamente peggiorate. L'altro ieri Elio Bucci - il compagno Elio Bucci - se n'è andato, lasciandoci un vuoto enorme ed una domanda - la domanda di sempre - a cui ancora non sappiamo rispondere.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 febbraio 2007 - 2086 letture

In questo articolo si parla di mezza canaja, senigallia