Esalazioni dalla stufa: tragedia sfiorata per una famiglia extracomunitaria

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Un'intera famiglia ha rischiato di morire a causa delle esalazioni di monossido di carbonio, a causa, con ogni probabilità, del malfunzionamento di una stufa all'intrno dell'abitazione.

di Leonardo Bartera
redazione@viveresenigallia.it


Il dramma è avvenuto l'altra notte intorno all'una in un'abitazione di Via del Crocifisso, nelle campagne nei pressi di Sant'Angelo. La famiglia coinvolta è originaria del nord Africa, i membri si sono salvati per miracolo e tra loro c'erano anche due bambini. Le cause sono ancora tutte da chiarire ma l'ipotesi più probabile è quella per cui alla base dell'incendio vi sia stato il malfunzionamento di una stufa lasciata accesa durante la notte o con le canne fumarie intasate.

Scattato l'allarme, sul posto sono immediatamente arrivati primi soccorsi, tre ambulanze tra 118 e Croce Rossa, soprattutto per fornire ai quattro malcapitati l'ossigeno per riprendersi. Tutti infatti hanno subito gravi problemi respiratori e per questo è stato necessario trasportarli in ospedale. Secondo la prima diagnosi dei sanitari, tutte le vittima non corrono pericolo di vita.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 febbraio 2007 - 1996 letture

In questo articolo si parla di croce rossa italiana, senigallia


melgaco

21 febbraio, 20:19
Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV
logoEV