Corinaldo: l'UDC gioca le sue carte per le prossime elezioni

2' di lettura 30/11/-0001 -
Valorizzazione e promozione delle risorse del territorio, l'assessore Morganti è pronto per la campagna elettorale per comunali e provinciali.
"Mi sembra prematuro, azzardato e politicamente scorretto pensare in questo momento ad una candidatura alternativa a Scattolini nel centrodestra".

di Michele Pinto


Quello dell’ assessore è uno dei nomi più citati come candidato sindaco per il centrodestra ma come lo stesso Morganti ha sottolineato “queste sono solo voci”.

L’UDC come sempre comunque presenterà il suo preciso piano politico - continua l’assessore dei moderati - stiamo lavorando ad un programma per i prossimi 5 anni che tenga conto di tanti fattori quali l'ambiente, l'economia locale, la valorizzazione del territorio e soprattutto il concetto di partecipazione attiva ad un sistema Misa-Nevola che possa ottimizzare le risorse e coinvolgere tutte le energie disponibili nel rilancio del territorio.”.

Corinaldo rimane sempre al centro del programma dei moderati: “In 5 anni di lavoro abbiamo lavorato costantemente per e sul territorio: dall'ottenimento della bandiera verde alla creazione del consorzio Terre di Frattura, per non parlare delle opere pubbliche. Oltre alle tante strade finalmente risistemate abbiamo inaugurato il teatro, il nuovo campo sportivo, il nuovo ingresso alla scuola elementare S. Maria Goretti, la scuola materna Tiro a Segno ed importanti opere viarie quali via Madonna del Piano e via Sant'Isidoro, via San Bartolo, Via Ville e nell'immediato via Grazie. Il prossimo obbiettivo sarà l’asilo nido”.

Questa nuova struttura sarà realizzata con il contributo fondamentale degli IIRRBB di Corinaldo. Si tratta di un servizio nuovo per Corinaldo che vuol rispondere alle esigenze e alle richieste dei cittadini.

Ma l’assessore non si risparmia anche qualche autocritica: “il più grande errore che abbiamo commesso in questi 5 anni è il non aver saputo comunicare. Abbiamo parlato poco col cittadino. Intendiamo però fare di più a partire dalla rivalutazione del consiglio Comunale”.

"In questi cinque anni vado particolarmente fiero - conclude l'assessore Morganti - del lavoro di concertazione svolto attraverso la delega alle politiche agricole tra Enti quali la Provincia di Ancona, le Associazioni di Categoria e l'associazionismo locale (Proloco e Pozzo della Polenta) che ha portato Corinaldo ad ottenere il prestigioso riconoscimento della Bandiera Verde e, dal prossimo 22 Aprile, ad essere sede della importante manifestazione enogastronomica 'Festa Nino'".





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 gennaio 2007 - 2516 letture

In questo articolo si parla di riccardo silvi, politica, cesare morganti, corinaldo





logoEV
logoEV